prenota

Anno 1°

martedì, 1 dicembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

I “Progetti del Cuore” realizzano un mezzo per i cittadini di Carrara

venerdì, 31 luglio 2020, 19:31

Il sostegno alle persone in difficoltà arriva anche in tempo di emergenza a sanitaria. Per garantire i servizi di trasporto a tutte le persone fragili, anziani, bambini e disabili si è tenuta Giovedì 30 Luglio la cerimonia, con tanto di taglio del nastro, per l’inaugurazione del nuovo mezzo di trasporto per i cittadini di Carrara.

In questa occasione i “Progetti del Cuore”, avviati da qualche tempo sul nostro comune, rendono disponibile da oggi un nuovo mezzo di trasporto per le persone anziane e diversamente abili per garantire ai cittadini il servizio di trasporto sociale gratuito per una durata di due anni, durante i quali il servizio sarà garantito e gestito in maniera integrale: dall’allestimento del mezzo per il trasporto disabili, alla gestione delle spese (come ad esempio l’assicurazione compresa di copertura kasko). L’importanza e l’urgenza di questo progetto nascono dalle sempre crescenti necessità del territorio, soprattutto in questo periodo di emergenza, in cui molte associazioni si sono occupate di sostegno alle persone fragili anziani, bambini e disabili. Quest’anno a ricevere il mezzo sarà l’Azienda Speciale Regina Elena, che avrà a disposizione un Fiat Doblò attrezzato per il trasporto dei cittadini diversamente abili e in stato di necessità. Da sempre l’Azienda Speciale Regina Elena si occupa di aiutare le persone in difficoltà del territorio, come anziani, disabili o malati che ogni giorno hanno bisogno di assistenza. Il progetto è stato presentato Giovedì 30 Luglio presso la sede di Asp Regina Elena via Don Minzoni 2 Carrara.

All’inaugurazione, per festeggiare l’arrivo del mezzo, era presente il Sindaco di Carrara, il Presidente del Consiglio di Amministrazione, il Direttore Dott. Francesco Fariello, oltre che le famiglie di tutti coloro che potranno usufruire del trasporto verso case di cura, o per le uscite diurne .“Avere un mezzo attrezzato per il trasporto dei nostri ragazzi è uno strumento eccezionale- fanno presente le famiglie durante la cerimonia - che ci permette di avere finalmente una risposta alle nostre tante esigenze”. "Il mezzo verrà utilizzato – spiega il Direttore Dott. Francesco Fariello - nella provincia di Massa e Carrara ed effettuerà servizi di trasporto rivolti principalmente a persone anziane che necessitano di spostarsi dal proprio domicilio al centro diurno e per le case di riposo. Tra gli altri servizi, cito ad esempio l'accompagnamento per visite mediche specialistiche, ma anche per sbrigare faccende quotidiane fare la spesa, recarsi in posta’’. A sostenere il progetto anche Annalisa Minetti, che aveva presentato l’iniziativa all’inizio nell’ambito dei “Progetti del Cuore”: “La mia esperienza personale mi ha resa particolarmente sensibile a tutte le iniziative con cui si cerca di migliorare la vita dei cittadini diversamente abili, al punto di avermi guidato verso i “Progetti del Cuore” come quello che si sta portando avanti a Carrara: la vocazione di questa iniziativa è di contribuire a risolvere il problema, sempre più stringente per l’Amministrazione pubblica e per le associazioni di volontariato, della destinazione di fondi per l’acquisto di mezzi da trasformare e adibire al trasporto dei cittadini con disabilità o ridotta capacità motoria”.

Ed è stato proprio grazie alla partecipazione della attività locali che si è potuta garantire l’esistenza di questo un servizio, che corrisponde ad una necessità imprescindibile sul territorio. Le aziende che hanno aderito, oltre a trasferire sul proprio marchio il valore aggiunto di questo nobile servizio, hanno potuto sostenere e aiutare i membri più fragili della comunità.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota_spazio

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 1 dicembre 2020, 18:28

Coronavirus, 42 nuovi contagi e nove decessi

Nell’azienda USL Toscana nord ovest i casi positivi di oggi, 1 dicembre, sono 294. 


martedì, 1 dicembre 2020, 13:09

Guida senza patente trasportando hashish: denunciato

Durante un ordinario posto di controllo situato lungo il viale XX settembre è stato fermato un veicolo con all’interno un cittadino straniero di 32 anni insieme ad una donna, massese, di 40 anni


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 30 novembre 2020, 19:44

Ristretto l’accesso al ponte di Avenza: la segnalazione di Micheloni di FdI

E’ spuntato un muretto all’ingresso del ponte di Avenza, ancora in costruzione dopo gli annunci dell’amministrazione carrarese che lo avevano dato per riaperto già al 18 poi al 27 di ottobre e infine al 9 di novembre


lunedì, 30 novembre 2020, 19:39

Coronavirus, 'solo' 58 nuovi contagi e sette decessi

Nell’azienda USL Toscana nord ovest i casi positivi di oggi, 30 novembre, sono 299. All’ospedale Apuane 100 ricoverati, di cui 21 in terapia intensiva


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 30 novembre 2020, 19:34

"Carabiniere assolto per prescrizione del reato: Giubilaro tuona contro stampa e social

La sentenza, in effetti, non riguarda il corposo caso dei 37 carabinieri di Aulla che nel 2017 vennero incriminati per una serie di reati compresi tra la formulazione errata di verbali e le violenze contro le persone tratte in arresto, ma una vicenda avvenuta nel 2011 e che aveva come...


lunedì, 30 novembre 2020, 19:29

Allarme per bocconi avvelenati trovati nei boschi al confine tra Emilia e Lunigiana

Questa mattina il Nucleo Cinofilo Antiveleno in forza alla stazione carabinieri Parco di Bosco di Corniglio è stato attivato in seguito al rinvenimento, da parte di un cercatore di tartufi, di alcuni bocconi avvelenati in loc. Passo del Cirone, situato al confine tra Emilia Romagna e Toscana


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara