prenota

massautosin
massauto

Anno 1°

mercoledì, 23 settembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Escursioni sui sentieri delle prossime alluvioni: una nuova iniziativa di Legambiente

mercoledì, 5 agosto 2020, 15:11

Legambiente Carrara ha organizzato una serie di escursioni nel bacino montano del Carrione, con il fine di mostrare e di fare vedere ai cittadini con i propri occhi le innumerevoli situazioni di cattiva gestione del territorio che incrementano il rischio alluvionale. Lo scopo è di accrescere la consapevolezza dei cittadini e di esercitare una pressione sull’amministrazione comunale, smuovendola dalla sua perniciosa inerzia. Le date e i luoghi in cui si svolgeranno le escursioni sono Domenica 9 agosto 2020: bacino di Torano, Domenica 16 agosto: bacino di Miseglia, Domenica 23 agosto: bacino di Colonnata.

Il ritrovo è previsto alle ore 9.30 nel piazzale del Ponte di ferro (bivio via Colonnata-via Miseglia). E’ obbligatorio presentarsi con la mascherina. Legambiente ha spiratole ragioni di questa iniziativa: “Il territorio lungo l’intera asta del Carrione è soggetto a un rischio alluvionale elevato, che diventa particolarmente elevato nel centro città. Basti pensare che l’insieme degli interventi già eseguiti o previsti nei prossimi anni (argini, riprofilature dell’alveo, adeguamento dei ponti, rimozione delle passerelle, galleria di bypass Torano-Gragnana ecc.) non si propone di mettere in sicurezza il territorio (obiettivo al momento considerato irraggiungibile), ma semplicemente di ridurre il rischio da “molto elevato” (territorio inondabile dalla piena trentennale: Q30) a “elevato” (inondabile dalla duecentennale: Q200). La messa in sicurezza è rinviata a interventi futuri nel bacino montano finalizzati a trattenere in esso le portate duecentennali, lasciando transitare solo la Q30 (sopportabile dal tratto Carrara-mare quando saranno completati gli interventi della prima fase sopra accennati). Gli interventi nel bacino montano rivestono dunque una priorità assoluta poiché ridurrebbero fin da subito il rischio idraulico, senza dover attendere decenni per il completamento degli altri interventi. L’aspetto più preoccupante è che gli amministratori e le forze politiche si comportano come se fossero inconsapevoli del reale livello di rischio e, considerato che gli interventi previsti dal masterplan sono realizzati dalla regione, si sentono deresponsabilizzati, come se il problema non fosse di loro competenza. Nei PABE e nel Regolamento agri marmiferi, infatti, gli interventi prioritari che proponiamo da anni non sono previsti nemmeno in futuro. A causa di tale scarsa consapevolezza, inoltre, gli interventi effettuati o autorizzati nel bacino montano (strade, cave, ravaneti, canalizzazioni ecc.) non tengono conto delle ripercussioni sul rischio idraulico che, quasi sistematicamente, viene così incrementato. La nostra definizione di “fabbrica del rischio alluvionale” attribuita al comune non è dunque soltanto uno slogan, ma un modo efficace di descriverne l’effettiva attività. Legambiente, attraverso questa e altre iniziative, si propone di fermare la fabbrica del rischio alluvionale togliendo ogni alibi all’amministrazione comunale e mettendola di fronte alle proprie responsabilità: se continuerà a non intervenire nel bacino montano, alla prossima alluvione sarà chiamata a risponderne.”

A servizio dei cittadini sono stati messi a disposizione nel programma una serie di link e di documenti, riccamente illustrati, la cui lettura può fornire diversi approfondimenti.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota_spazio

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 23 settembre 2020, 10:36

25 Novembre: parte da Carrara campagna nazionale "Oltrepassare la violenza", l'iniziativa di Emma Castè per i comuni italiani

È l'ambizioso progetto di Emma Castè, vulcanica restauratrice e direttori artistico di molte manifestazioni culturali insieme all'ecclettico artista Gian Carlo Pardini, che metterà in connessione il 25 novembre, giornata nazionale contro la violenza sulle donne


martedì, 22 settembre 2020, 15:43

L’asilo Giampaoli va davanti al Comune: continua la protesta di docenti e genitori

Non è bastata l’accesa protesta dei genitori del Comitato Scuole di Villa Ceci che si è svolta giovedì scorso all’esterno della scuola elementare Anna Maria Menconi di Marina di Carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 22 settembre 2020, 13:16

Polstrada, raffica di contravvenzioni per l'uso del cellulare alla guida

Nel corso della settimana, la Polstrada di Massa e Carrara, unitamente alla sottosezione di Pontremoli, ha effettuato 19 posti di controllo, rilevato 55 infrazioni riferibili al superamento dei limiti di velocità e controllato 190 veicoli


lunedì, 21 settembre 2020, 20:14

Covid, scuola allo sfascio ed è soltanto l'inizio

Azienda USL Toscana nord ovest: il punto sugli ultimi casi di positività al Covid accertati nelle scuole. Nonostante la bassa carica virale si spediscono a casa intere classi: ma chi paga per una generazione mandata al macello?


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 20 settembre 2020, 16:15

Coronavirus, ancora 13 casi nell'area apuana

Nell’Azienda USL Toscana nord ovest i casi positivi di oggi, 20 settembre, sono 73, a cui ci sono da aggiungere 2 residenti fuori regione individuati grazie ai controlli attivati in porti e stazioni, nello specifico al porto di Livorno, con l’ordinanza numero 80 della Regione Toscana)


domenica, 20 settembre 2020, 11:39

Porta a porta: mister Baldini allenatore di "differenziata"

Partirà domani la nuova campagna pubblicitaria di Nausicaa Spa per il servizio porta a porta. Questa volta il protagonista sarà l'allenatore della Carrarese Silvio Baldini: "Ringrazio il mister e la società per la grande disponibilità"


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara