prenota

Anno VIII

mercoledì, 28 luglio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

E' morta Daniela Donnini, insegnante del Liceo Repetti di Carrara: "Nel cuore di ogni tuo alunno, sorridi e vivi"

sabato, 2 gennaio 2020, 17:23

di donatella beneventi

La morte di Daniela Donnini è arrivata improvvisamente in questo inizio di anno nuovo, dopo una lunga malattia: amatissima insegnante di educazione fisica al liceo classico Repetti, la notizia ha scosso un'intera comunità di insegnanti, ex allievi e tante persone che la conoscevano.

Uno dei primi a scrivere un post su di lei è Enzo Tinarelli, docente dell'Accademia di Belle Arti di Carrara e legato da una profonda amicizia con il marito di lei. Graziano Guiso, pittore molto noto e che ha dedicato all'amatissima moglie la sua ultima mostra a Collodi "Pinocchio ha gli occhi verdi": "Daniela è stata amica "acquisita" per la mia frequentazione del grande amico pittore Graziano Guiso, perchè moglie inseparabile in ogni vicenda della sua vita. La nostra amicizia è stata negli anni sempre più assidua così da entrare nel cerchio familiare di entrambi e "trascinato" nei loro eventi: dalle sagre, alle passeggiate, alle mostre, alle cene in giro e a casa. Daniela già dall'estate 2019 aveva cominciato ad accusare dolori che avevano richiesto visite e analisi in vari centri specializzati prima di essere identificata quale malattia subdola e in più rarissima, con un "verdetto di vita temporale, insesorabile", che lei sorprendentemente, per la forza sua innata, aggiunta alle doti di grande atleta e sportiva, ha superato le triste previsione dandosi un traguardo psicologico e giungere al nuovo anno 2021. E così è stato!- scrive - . L'ultima rosa del nostro giardino, portata da mia moglie Suzanne, è stata posta dai figli sul suo comodino".

Il professor Tinarelli ne ricorda la grande vitalità, l'amore per la montagna e in particolare per le Apuane, le sue doti di atleta, era stata campionessa di lancio del giavellotto, ed era una insegnante di educazione fisica temuta e rispettata, perché vedeva nel rigore degli allenamenti e nella disciplina, una maestra di vita.

Fra le testimonianze raccolte, quelle di due sue ex allieve, fra le tante: la prima, di Stella Tramontana, molto provata dalla notizia e che ha scritto per lei un ricordo dolcissimo, carico di gratitudine: "Non ci si abitua mai al corso della vita. Raramente mi mancano le parole, ma questa è una di quelle volte. È muto il mio dolore, allora cerco di ricordare il piacere dei ricordi. Io so scrivere solo d'amore e allora scrivo di te, Daniela. Scrivo per te che sei stata una professoressa, una mentore, un'amica. Uno dentro può avere tutte le passioni e le idee del mondo, ma a volte serve qualcuno che ci apra gli occhi e ci dica: eccoti! Tu per me sei stata questo. Quante volte mi sono guardata dentro ai tuoi occhi, cara prof, per capire chi ero. E oggi, quello che sono, è anche per merito tuo. Penso al nostro amato liceo Repetti: le gite, la palestra, il teatro. A cosa serve la scuola, se non a creare rapporti umani? E tu questo lo sapevi bene. Ci sono professori che sono solo professori e altri che, come te, sono anche maestri. La diversità consiste in questo: i primi tramandano un sapere, gli altri trasmettono un senso. I primi mettono voti, gli altri formano persone. Tu mi hai reso una persona migliore. Essere tua alunna è stato un privilegio, incontrarti è stato un dono. Io non lo so dove sei adesso, eppure sento che ci stai facendo un sorriso, di quelli che sapevi fare te, grandi e luminosi. Non so dove sei, ma nel cuore di ogni tuo alunno, ancora sorridi e vivi."

La seconda dedica arriva da Beatrice Baratta, anche lei ex allieva e che le riserva un ricordo che rivela il carattere giocoso di Daniela "Cara prof, Si ricorda quando anni fa voleva a tutti costi farci ballare il twist alla gimnestrada? Con quel ballo del mattone... come le piaceva! Ci mostrava i passi, ballava, si divertiva da matti.
Arrivava con quel suo stereo anni '80 e metteva la musica a tutto volume e attaccava. Io ero un po' imbambolata, non sapevo bene che fare e quanto rideva lei a vedermi così. Non che fossi molto convinta eh, ma lei era così felice ed entusiasta muovendo i tacchi a suon di musica, il ventre e le braccia a zig zag, saltava volteggiava... come si poteva dirle di no? Impossibile! Con quel suo modo di fare così sempre solare e allegro, mi avrebbe convinto a fare qualsiasi piroetta, a salire insieme su un fuoco d'artificio ed esplodere in tanti piccoli frammenti di stella! E così quell'anno Odisseo, Penelope e tutta la corte reale di Itaca ballarono il twist e anche il tango per lei, l'aedo più elegante e armonioso.

Ora Prof sul quel fuoco d'artificio lei ci è salita e sulla scia di una cometa balla di nuovo quel twist, scivola sulla neve e percorre le mete più lunghe. La vedo, proprio là, è la stella più brillante, la mia.

"L'ultimo pensiero è della figlia, Caterina Biso, titolare di una notissima libreria cittadina, che la vuole ricordare con poche e semplici parole: "Ci mancherà tantissimo - dichiara - era una mamma e una nonna sempre molto presente. Dolcissima con i suoi nipoti".

I funerali si svolgeranno nella chiesa della Madonna del Cavatore a Bonascola, lunedi 4 gennaio e per sua volontà sarà cremata e le sue ceneri saranno disperse nelle sue amate montagne.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota_spazio

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 27 luglio 2021, 20:51

Protesta il personale di Master srl: "Rumori e polvere non ci permettono di lavorare"

I dipendenti della Master srl, la società posseduta dal comune deputata alla riscossione dei tributi e delle entrate patrimoniali, sono molestati da rumori di martelli pneumatici e relative polveri da più di un mese


martedì, 27 luglio 2021, 10:50

Il Parco inaugura il "Lapidarium Apuanum" ad Equi Terme: "la storia scritta sul marmo"

È una piccola collezione archeologica di blocchi e semilavorati di marmo, che ripercorrono quasi duemila anni di storia, dall'età romana fino ai giorni nostri


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 26 luglio 2021, 13:51

In casa e nell’orto custodiva un arsenale da guerra: arrestato 57enne di Avenza

Scoperto un vero e proprio museo di residuati bellici della Seconda Guerra Mondiale a casa di un 57enne di Avenza che li teneva in bella mostra nella camera da letto, dove è stata trovata anche una scorta di marijuana insieme a un’ingente quantità di materiale scaricato dalla rete relativo alla...


lunedì, 26 luglio 2021, 10:20

Inaugurata panchina rossa contro la violenza di genere

E’ stata come una festa di paese l’inaugurazione della panchina rossa contro la violenza di genere: Pariana ha accolto con entusiasmo l’iniziativa voluta dalla locale Compagnia Maggian Cantando, su richiesta di Ida Angeloni


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 25 luglio 2021, 15:12

Anche Massa... disobbedisce: "Libertà!"

Così come a Lucca, anche a Massa una folla di persone si è riversata in piazza al grido di 'libertà!' per ribellarsi alla dittatura del virus. Foto


domenica, 25 luglio 2021, 13:03

Alpinismo lento, belle avventure nel post-pandemia

In questi giorni una composita rappresentanza dell’associazione Mangia Trekking, ha portato a compimento una interessante attività sui crinali delle montagne


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara