prenota

Anno VIII

giovedì, 6 maggio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Arenarie lavorate a mano, il professor Canesi a caccia di verità nascoste

sabato, 27 marzo 2021, 22:36

di francesca vatteroni

"Potrebbe degnarci di una risposta?": ma tutto tace a Piazza Due Giugno. Non risponde infatti all'associazione Italia Nostra sez. Apuo-Lunense, seppure siano trascorsi alcuni mesi da quando l'associazione culturale ha cercato notizie circa le preziose arenarie, antiche e lavorate a mano, che orlavano i marciapiedi risistemati a Marina est dall'assessorato ai Lavori Pubblici. Adesso ci prova il professor Riccardo Canesi, noto ambientalista, a chiedere maggiori informazioni sul destino di quelle arenarie: che fine hanno fatto? Un'attenzione, questa sulle antiche arenarie sostituite da moderno cemento e autobloccanti, che già altrove, in altre città vicine come La Spezia, alcuni ambientalisti e cittadini, hanno chiesto di preservare.

Documentandosi un pochino si apprende che col tempo il valore dell'arenaria aumenterebbe e che fino a qualche tempo fa veniva sistematicamente reimpiegata e ricollocata esattamente dove era avvenuto l'intervento di manutenzione, a fronte di un costume recente per il quale oggi, nel fare i lavori di "riqualificazione", spesso non viene più salvaguardata, né custodita in magazzino.

"Fino a qualche anno fa le pietre venivano numerate e poi ricollocate nello stesso ordine. Questa pratica non è scontata e va espressamente richiesta dall'Ente sotto la voce "stoccaggio scientifico e reimpiego": deve comparire per ogni lavoro previsto, nel cosiddetto "calcolo computo metrico", cioè l'elenco dettagliato dei costi e delle lavorazioni a cui la ditta deve attenersi nello svolgere i lavori" (Fonte La Gazzetta Della Spezia) si legge su quotidiani on line.

Si fa sentire dunque, dopo Italia Nostra, anche Canesi:" Egregio signor Sindaco-esordisce nell'incipit della lettera aperta inviata a Francesco De Pasquale- circa due mesi fa Italia Nostra, in una lettera a Lei inviata, mostrava preoccupazione per la fine di oltre un centinaio di pregiati cordoli in arenaria, lavorati a mano cento anni fa circa, che sono stati dismessi durante la ristrutturazione dei marciapiedi di Marina est".

Ma ahimè, riprende Riccardo Canesi:"Ad oggi da Lei non è pervenuta alcuna risposta. Facendomi interprete di alcune decine di cittadini della zona, che mi hanno chiesto informazioni, sono a rinnovarle la richiesta-che prosegue-Sarebbe per noi, e per tutti coloro che amano la storia, l'arte, il lavoro umano ed anche i beni collettivi, di gran conforto sapere che questi pregevoli pezzi non siano finiti in discarica o in mani sbagliate ma siano stati assicurati ai magazzini comunali per usi futuri".

Il rimprovero mosso da Canesi, già deputato della Repubblica italiana in passato, si estende a un generale modus operandi di questa Amministrazione, che l'ex parlamentare descrive come abbottonato nelle risposte e con un atteggiamento pericolosamente incline a determinare una sempre maggiore disaffezione dei cittadini verso l'Amministrazione, nonostante il ruolo istituzionale del Primo Cittadino:"A prescindere dal caso, poiché le sue mancate risposte, anche su altri argomenti, sono numerose-sottolinea Canesi infatti- da ex uomo delle Istituzioni, mi permetto pacatamente di farle rilevare che con tale atteggiamento non avvicina l'Amministrazione comunale ai cittadini ma, anzi, ne amplifica il distacco. Lei è il Sindaco di tutti, non di una sola parte, ed ha il dovere di rispondere a tutti i cittadini, anche a coloro che formulano richieste che potrebbero sembrare superflue o insignificanti".

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota_spazio

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 6 maggio 2021, 15:02

Arrestati i responsabili dei furti nelle scuole

Gli arrestati, V.A. – 39 enne – con numerosi precedenti specifici per reati contro il patrimonio e la sua compagna P.M. – 27 enne –, dal mese di febbraio scorso si erano introdotti in diversi istituti forzando porte e finestre mediante arnesi da scasso


mercoledì, 5 maggio 2021, 21:26

Marina, residenti allo stremo: Stefanini chiede al sindaco di ascoltare, una volta per tutte, il suo 'cahier des doléances'

Per il momento la situazione è tranquilla in zona movida a Marina di Carrara, ma la paura è che nel momento di una riapertura si scateni nuovamente l'inferno già visto l'estate scorsa. Da qui, l'esigenza di scrivere una pec al sindaco da parte di Gino Stefanini, presidente del Comitato Zona...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 5 maggio 2021, 21:16

Scuola Fossola Gentili in lutto: è morta improvvisamente la maestra Maria Teresa Provenzano

L'istituto comprensivo Fossola Gentili nella persona del dirigente scolastico dottoressa Silvestra Vinciguerra e di tutto il personale docente, comunica con grande dolore l'improvvisa e prematura scomparsa della maestra Maria Teresa Provenzano


mercoledì, 5 maggio 2021, 14:48

Aziende di Massa-Carrara al collasso: "Servono risposte urgenti dalle istituzioni"

Lunedì 10 maggio nuovo incontro tra Tni Italia, Regione Toscana e i comuni di Massa, Carrara e Montignoso. Appuntamento alle 14.30 al ristorante Il Baraccone a Massa


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 5 maggio 2021, 13:04

Le prime sette botteghe storiche di Massa: assegnati i riconoscimenti

L’amministrazione comunale iscrive nell’Albo delle botteghe storiche le prime sette attività tra le più longeve della città


mercoledì, 5 maggio 2021, 11:25

Salute e benessere: due visite gratuite alla farmacia "La Prada" di Avenza

Proseguono i servizi gratuiti di Nausicaa Spa per la salute e il benessere dei cittadini. Il prossimo appuntamento sarà dedicato alla posturologia e ai disturbi dell'equilibrio. La dottoressa Antonella Principe sarà in farmacia per valutare l'appoggio del piede attraverso la pedana podobarostabilometrica e la cervicale con il Cervical Test


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara