prenota

Anno VIII

giovedì, 6 maggio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

“Chiude il punto vendita ‘Douglas’ a Massa, sei persone disoccupate”: la denuncia di Fisascat Cisl

giovedì, 25 marzo 2021, 15:08

di donatella beneventi

La scure della crisi e del nuovo concetto di commercio, con il dilagare dell’e-commerce, scelta aziendale di tanti famosi brand della moda e del beauty, sta sortendo come conseguenza la chiusura di punti vendita, partendo da quelli della città di provincia, che figurano fra quelle in cui il bilancio delle vendite e degli incassi registra un calo considerevole, cosa accentuata dalla crisi economica legata alla contrazioni dei consumi, legata al Covid-19.

Così, perdono il posto centinaia di persone, soprattutto donne, impiegate all’interno dei negozi cosiddetti monomarca: è il turno della catena di profumerie Douglas, un impero nato all’inizio degli anni ’90, con aperture in tutta Italia, con vendita di prodotti che si assestano sulla fascia medio alta del mercato, ma che si erano aperte, negli ultimi anni, anche alla fascia giovane, con l’adozione di brand seguiti dalle ragazze, sotto la spinta delle influencers  e make up artists. Douglas Profumerie, ha comunicato la chiusura entro gennaio 2022, di ben 128 negozi in Italia su 507 e 500 in Europa, su 2mila400, in Toscana undici negozi saranno chiusi con una perdita di trentasei posti di lavoro, fra questi ultimi Massa, il negozio che vede occupate sei persone.

La denuncia della grave situazione occupazionale, è di Simone Pialli, segretario generale della Fisascat Cisl Toscana Nord: “Il motivo - dice Pialli - è salvaguardare la liquidità aziendale a fronte di un calo di fatturato”.

Il sindacalista, che fa presente che il fatturato online dell’azienda è al contrario aumentato, punta il dito dal punto di vista etico: “Per un’azienda che guarda soltanto al profitto-prosegue-  e che non tiene minimamente conto delle conseguenze sociali delle proprie azioni commerciali la scelta è facile: si chiudono i negozi, dove ci sono costi fissi di gestione e soprattutto costo del personale, e si sviluppa il commercio on line.

Ad oggi l'azienda a nessuno dei tavoli nazionali ha portato un piano di ristrutturazione aziendale ma solamente un lungo ed inesorabile elenco, che aumenta di volta in volta,  di punti vendita da chiudere.

A rendere ancora più inaccettabile questa decisione è il fatto che il 95% del personale è composto da donne che ancora una volta si vedono penalizzate dall' attuale mercato del lavoro”.

Il 9 aprile ci sarà un nuovo tavolo nazionale dove, cosi annuncia il sindacato, sarà presente per portare avanti le istanze dei lavoratori della Douglas e  dal punto di vista locale, Fisascat si farà portavoce degli stessi presso le istituzioni, affinchè Massa non perda un'altra attività in una provincia già disastrata.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota_spazio

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 6 maggio 2021, 15:02

Arrestati i responsabili dei furti nelle scuole

Gli arrestati, V.A. – 39 enne – con numerosi precedenti specifici per reati contro il patrimonio e la sua compagna P.M. – 27 enne –, dal mese di febbraio scorso si erano introdotti in diversi istituti forzando porte e finestre mediante arnesi da scasso


mercoledì, 5 maggio 2021, 21:26

Marina, residenti allo stremo: Stefanini chiede al sindaco di ascoltare, una volta per tutte, il suo 'cahier des doléances'

Per il momento la situazione è tranquilla in zona movida a Marina di Carrara, ma la paura è che nel momento di una riapertura si scateni nuovamente l'inferno già visto l'estate scorsa. Da qui, l'esigenza di scrivere una pec al sindaco da parte di Gino Stefanini, presidente del Comitato Zona...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 5 maggio 2021, 21:16

Scuola Fossola Gentili in lutto: è morta improvvisamente la maestra Maria Teresa Provenzano

L'istituto comprensivo Fossola Gentili nella persona del dirigente scolastico dottoressa Silvestra Vinciguerra e di tutto il personale docente, comunica con grande dolore l'improvvisa e prematura scomparsa della maestra Maria Teresa Provenzano


mercoledì, 5 maggio 2021, 14:48

Aziende di Massa-Carrara al collasso: "Servono risposte urgenti dalle istituzioni"

Lunedì 10 maggio nuovo incontro tra Tni Italia, Regione Toscana e i comuni di Massa, Carrara e Montignoso. Appuntamento alle 14.30 al ristorante Il Baraccone a Massa


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 5 maggio 2021, 13:04

Le prime sette botteghe storiche di Massa: assegnati i riconoscimenti

L’amministrazione comunale iscrive nell’Albo delle botteghe storiche le prime sette attività tra le più longeve della città


mercoledì, 5 maggio 2021, 11:25

Salute e benessere: due visite gratuite alla farmacia "La Prada" di Avenza

Proseguono i servizi gratuiti di Nausicaa Spa per la salute e il benessere dei cittadini. Il prossimo appuntamento sarà dedicato alla posturologia e ai disturbi dell'equilibrio. La dottoressa Antonella Principe sarà in farmacia per valutare l'appoggio del piede attraverso la pedana podobarostabilometrica e la cervicale con il Cervical Test


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara