prenota

Anno VIII

giovedì, 6 maggio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Cipollini si difende in aula dalle accuse della ex moglie: "Mai aggredita"

lunedì, 22 marzo 2021, 18:26

di chiara bernardini

Due ore di negazione: così potremmo riassumere l'udienza appena conclusa per il processo di Sabrina Landucci contro Mario Cipollini. Il campione di ciclismo ha parlato oggi per la prima volta di fronte al giudice Felicia Barbieri rigettando ogni accusa di violenza denunciata dall'ex moglie, nel 2017, nei suoi confronti.

"Non ricordo nessun avvenimento di questo genere", "Non avrei mai compiuto un atto simile": sono alcune delle frasi rimbalzate più volte in aula. Un incontro a cui entrambi i rappresentanti legali dell'accusa erano preparati: "È diritto dell'imputato dichiarare la propria versione dei fatti - esprime a fine udienza Susanna Campione, avvocato di Sabrina Landucci  - Ha negato tutto dall'inizio alla fine, potevamo già desumerlo in esame preliminare. Noi abbiamo le idee molto chiare sui passi da compiere d'ora in poi".

Nessuna sorpresa dunque nelle parole di Cipollini nel dichiarare di non aver mai aggredito l'ex moglie, di non ricordarsi di aver mai compiuto atti violenti contro di lei o il suo attuale fidanzato, Silvio Giusti, rappresentato dall'avvocato Letizia Lavoratti. "Ho conosciuto Sabrina nell'88 e ci siamo sposati nel '93 - dichiara a seguito delle domande del Pm Letizia Cai - Tutto è andato liscio fino al 2002, salvo qualche normale discussione, quando mi resi conto che la nostra relazione a livello sentimentale era arrivata al capolinea. Ne parlammo e di comune accordo prendemmo la decisione di non separarci per il bene delle bambine".

Da questo momento in poi le parole dell'imputato cominciano a essere una sfilza di "Non ricordo" e "Non l'ho fatto". Di fronte alle accuse di gelosia incontrollata si è più volte difeso utilizzando il lavoro come scudo: "Sono sempre stato fuori casa per un minimo di 250 giorni l'anno, mia moglie si è sempre comportata come meglio credeva - continua Cipollini - Io non c'ero, non potevo vedere come si vestiva o come si comportava, ma per quanto riguarda le presunte imposizioni di abbigliamento vorrei sottolineare che io per primo acquistavo per lei abiti seducenti, dunque non vedo perché avrei dovuto impedirglielo".

La gelosia, in ogni caso, è soltanto la punta di un iceberg molto più grande composto da presunti insulti e attacchi d'ira, sia nei confronti di Sabrina che del fidanzato Silvio: "Che io ricordi non penso di aver mai insultato pesantemente mia moglie, possiamo aver discusso in maniera accesa dopo la separazione perché non vedevo mai le bambine, ma non l'ho mai toccata. Peso 90 chili, se mi fossi mai avvicinato a lei si noterebbe - prosegue l'imputato rispondendo alle domande del suo legale Giuseppe Napoleone - Per quanto riguarda le accuse nei confronti del fidanzato, invece, l'ho incontrato due volte nel 2017. La prima nel parcheggio della palestra Ego e la seconda all'interno della stessa. A lui ho chiesto semplicemente di allontanarsi dalle mie figlie perché non gradivo che avesse un rapporto così stretto con loro, ma le mani anche in questo caso non ricordo di averle alzate".

Tra un'obiezione e una confutazione, Cipollini afferma che l'unico motivo per cui avrebbe potuto alterare i toni con l'ex moglie sarebbe stato per le figlie: "Decideva lei tutto quanto. Gestiva il tempo che trascorrevo con loro - incalza - Non hanno mai passato un Natale insieme a me e io ne soffrivo moltissimo, ho provato a parlargliene molte volte, ma per l'appunto a parole. Adesso fortunatamente ho un bel rapporto con loro e spesso mi chiamano quando hanno bisogno di consigli e aiuti".

L'ex campione, inoltre, non nega di aver avuto diverse relazioni a seguito della separazione, ma ribadisce come non facesse mancare niente all'ex moglie, alle figlie e soprattutto che il matrimonio fosse ormai concluso. Il rinvio dell'udienza è previsto per il 14 luglio nel quale verranno presi in esame otto testi della difesa e ascoltata la deposizione di Lucrezia, una delle due figlie di Mario Cipollini e Sabrina Landucci.

"Mi sembra che sia stato bravo e non abbia forzato alcuna situazione - conclude il secondo avvocato dell'imputato Massimo Martini - Ha detto le cose come stanno, senza eccessi né difetti". Entrambi i genitori si dicono infine dispiaciuti per il coinvolgimento delle loro figlie. 

Foto di Alfredo Scorza


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota_spazio

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 6 maggio 2021, 15:02

Arrestati i responsabili dei furti nelle scuole

Gli arrestati, V.A. – 39 enne – con numerosi precedenti specifici per reati contro il patrimonio e la sua compagna P.M. – 27 enne –, dal mese di febbraio scorso si erano introdotti in diversi istituti forzando porte e finestre mediante arnesi da scasso


mercoledì, 5 maggio 2021, 21:26

Marina, residenti allo stremo: Stefanini chiede al sindaco di ascoltare, una volta per tutte, il suo 'cahier des doléances'

Per il momento la situazione è tranquilla in zona movida a Marina di Carrara, ma la paura è che nel momento di una riapertura si scateni nuovamente l'inferno già visto l'estate scorsa. Da qui, l'esigenza di scrivere una pec al sindaco da parte di Gino Stefanini, presidente del Comitato Zona...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 5 maggio 2021, 21:16

Scuola Fossola Gentili in lutto: è morta improvvisamente la maestra Maria Teresa Provenzano

L'istituto comprensivo Fossola Gentili nella persona del dirigente scolastico dottoressa Silvestra Vinciguerra e di tutto il personale docente, comunica con grande dolore l'improvvisa e prematura scomparsa della maestra Maria Teresa Provenzano


mercoledì, 5 maggio 2021, 14:48

Aziende di Massa-Carrara al collasso: "Servono risposte urgenti dalle istituzioni"

Lunedì 10 maggio nuovo incontro tra Tni Italia, Regione Toscana e i comuni di Massa, Carrara e Montignoso. Appuntamento alle 14.30 al ristorante Il Baraccone a Massa


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 5 maggio 2021, 13:04

Le prime sette botteghe storiche di Massa: assegnati i riconoscimenti

L’amministrazione comunale iscrive nell’Albo delle botteghe storiche le prime sette attività tra le più longeve della città


mercoledì, 5 maggio 2021, 11:25

Salute e benessere: due visite gratuite alla farmacia "La Prada" di Avenza

Proseguono i servizi gratuiti di Nausicaa Spa per la salute e il benessere dei cittadini. Il prossimo appuntamento sarà dedicato alla posturologia e ai disturbi dell'equilibrio. La dottoressa Antonella Principe sarà in farmacia per valutare l'appoggio del piede attraverso la pedana podobarostabilometrica e la cervicale con il Cervical Test


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara