prenota

Anno VIII

giovedì, 6 maggio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Flashmob a Carrara per protestare contro le restrizioni sanitarie

sabato, 27 marzo 2021, 22:34

di Francesca Vatteroni

Carrara prova ad alzare la voce anzi a intonarla e a levare la protesta pacifica sulle note di "Dancer encore" di Kaddour Hadadi, la canzone del cantautore francese che sta facendo il giro delle piazze e dei mercati francesi per chiamare a raccolta la voglia di stare assieme.

"Prima che la vita passi  oglio mantenere l'impulso Una ruga in superficie Siamo felici?" canta Kaddour Hadadi in giro in "tournée" per la Francia. Il gruppo di manifestanti, tutti a distanza e senza fare assembramenti, si sono dati appuntamento davanti al nostro teatro Animosi, chiuso purtroppo come sappiamo al pari di tutti gli altri teatri, e hanno dato vita a un pacifico e solare flashmob al suono di tamburi e fisarmoniche e flauti e chitarre.

 Nel comunicato  i cittadini scesi in canora e danzante protesta fanno loro le parole del cantautore francese diventato il simbolo di questa rivolta pacifica, e raccontano:"E' un invito a uscire dalla paura e a tornare alla socialità. «Così è iniziata una sorta di tournée,» spiega il cantante, «che ci porta nelle città dove troviamo tante persone con il sorriso, piene di positività che hanno bisogno di ritrovarsi".

Il gruppo di carraresi  adotta nella nota parole e spirito del cantautore ribelle, il quale dice di rifiutare una soluzione del problema che contempli la spogliazione della società di arte, cultura, musica per abbracciare il distanziamento sociale:" Alla base di tutto c'è un'incomprensione della gestione giuridica della crisi sanitaria-sostiene Hadadi in un'intervista apparsa sui quotidiani che riportano i flashmobbers- quando viene detto che la cultura, l'arte ed il legame sociale (la socialità) fanno parte del "non essenziale",( cosa che è stata detta più volte non solo dal presidente della repubblica ma anche da altri ministri) beh dicendo questo è stata fatta una precisa scelta di un certo tipo di società... Noi vogliamo dire che l'arte, la cultura e la socialità fanno parte della nostra tradizione, non solo francese, e mantenere queste tradizioni è una grossa parte della soluzione per superare questa prova, per poterne uscire vivi e non nevrotici o con danni psicologici a tutta la società. Ci sono persone molto educate e rispettose che in queste settimane il sabato cominciano a cantare nelle piazze o nei mercati e si fanno multare per questo... siamo alla follia!".

"Perché-asserisce Hadadi facendo chiarezza sulla sua posizione e sul suo pensiero ripreso dai flashmobbers- ad un certo punto come cittadino ed artista mi sono sentito dire "è vietato cantare, è vietato ballare e sei "non essenziale"... è solo per questo che mi sono mobilitato! Mi rendo conto che questa cosa ha colpito tantissime persone, giovani e anziani che si chiedono dove stiamo andando... Ciò che si è scatenato con questa canzone è incredibile... io sento di dire che questa canzone non mi appartiene più, è di tutti i cittadini che ci si riconoscono e che vogliono diffondere il suo messaggio di resistenza e libertà... quello che cercherò di fare è di tutelarla e farmi garante dei suoi valori di umanità, solidarietà e anti-razzisti...».

"Per la nostra salute mentale, sociale e ambientale, per i nostri sorrisi , per la nostra intelligenza", "Autocertificazioni firmate, ordinanze piene di assurdità", "Vogliamo continuare a danzare ancora con i nostri pensieri allacciati ai nostri corpi" si legge sui cartelli davanti al teatro chiuso. E nella nota i flashmobbers dichiarano, parlando chiedendo esplicitamente di volere una soluzione alternativa alle restrizioni legate all'asocialità:"A Carrara, davanti al teatro Animosi, centro storico della cultura cittadina, questo sabato alle 11 è andato in scena un flashmob libertario e anti-fascista, che ha visto la presenza di famiglie e bambini che senza alcuna appartenenza partitica hanno deciso di assecondare questo spirito pacifico e propositivo, per provare a immaginare un futuro diverso dalla crisi sanitaria, politica, economica, sociale, ma anche dal tipo di sistema che l'ha provocata. L'obiettivo è uno solo: vogliamo tornare a immaginare il futuro, perché non è vero che "non ci sono alternative". Le alternative ci sono, basta immaginarle e anticiparle nella vita di tutti i giorni, come abbiamo fatto oggi".


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota_spazio

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 6 maggio 2021, 15:02

Arrestati i responsabili dei furti nelle scuole

Gli arrestati, V.A. – 39 enne – con numerosi precedenti specifici per reati contro il patrimonio e la sua compagna P.M. – 27 enne –, dal mese di febbraio scorso si erano introdotti in diversi istituti forzando porte e finestre mediante arnesi da scasso


mercoledì, 5 maggio 2021, 21:26

Marina, residenti allo stremo: Stefanini chiede al sindaco di ascoltare, una volta per tutte, il suo 'cahier des doléances'

Per il momento la situazione è tranquilla in zona movida a Marina di Carrara, ma la paura è che nel momento di una riapertura si scateni nuovamente l'inferno già visto l'estate scorsa. Da qui, l'esigenza di scrivere una pec al sindaco da parte di Gino Stefanini, presidente del Comitato Zona...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 5 maggio 2021, 21:16

Scuola Fossola Gentili in lutto: è morta improvvisamente la maestra Maria Teresa Provenzano

L'istituto comprensivo Fossola Gentili nella persona del dirigente scolastico dottoressa Silvestra Vinciguerra e di tutto il personale docente, comunica con grande dolore l'improvvisa e prematura scomparsa della maestra Maria Teresa Provenzano


mercoledì, 5 maggio 2021, 14:48

Aziende di Massa-Carrara al collasso: "Servono risposte urgenti dalle istituzioni"

Lunedì 10 maggio nuovo incontro tra Tni Italia, Regione Toscana e i comuni di Massa, Carrara e Montignoso. Appuntamento alle 14.30 al ristorante Il Baraccone a Massa


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 5 maggio 2021, 13:04

Le prime sette botteghe storiche di Massa: assegnati i riconoscimenti

L’amministrazione comunale iscrive nell’Albo delle botteghe storiche le prime sette attività tra le più longeve della città


mercoledì, 5 maggio 2021, 11:25

Salute e benessere: due visite gratuite alla farmacia "La Prada" di Avenza

Proseguono i servizi gratuiti di Nausicaa Spa per la salute e il benessere dei cittadini. Il prossimo appuntamento sarà dedicato alla posturologia e ai disturbi dell'equilibrio. La dottoressa Antonella Principe sarà in farmacia per valutare l'appoggio del piede attraverso la pedana podobarostabilometrica e la cervicale con il Cervical Test


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara