prenota

Anno VIII

giovedì, 6 maggio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Intesta fittiziamente la pizzeria alla compagna: imprenditore nel mirino della finanza

lunedì, 29 marzo 2021, 09:34

La procura della repubblica di Massa ha concluso le indagini nei confronti di N.E., noto imprenditore di 50 anni, e la sua convivente F.D.A. di 37 anni. Il reato contestato ai due è quello di “trasferimento fraudolento di valori” e si riferisce alla gestione di una rinomata pizzeria situata sul lungomare di ponente di Marina di Massa.

Le indagini sono state svolte dai finanzieri del nucleo di polizia economico-finanziaria della guardia di finanza di Massa Carrara che, nel mese di agosto 2019, nell’ambito di un’autonoma attività investigativa, aveva raccolto gravi indizi che portavano a ritenere fittizio il trasferimento delle quote societarie della impresa commerciale che gestiva una pizzeria a Marina di Massa. I successivi accertamenti hanno rivelato, infatti, come l’imprenditore si sia liberato della titolarità della società cedendo le quote di partecipazione dell’impresa alla compagna che ne è divenuta formalmente amministratore e socio unico.

In realtà, l’imprenditore dimorante in Toscana da oltre dieci anni, ha continuato ad agire quale “dominus” dell’impresa gestendo di fatto e in maniera occulta l’attività commerciale. La manovra escogitata doveva servire ad eludere le disposizioni di legge in materia di misure di prevenzione patrimoniale. Infatti l’uomo risulta gravato di numerosi precedenti penali, tra i quali anche gravi episodi di traffico di sostanze stupefacenti, che consentono di applicare, dopo indagini patrimoniali, misure di prevenzione volte al sequestro preventivo di beni acquisiti direttamente o indirettamente con i proventi dell’attività illecita.

La ratio del reato contestato all’imprenditore e alla sua convivente è quella di evitare che un soggetto che può essere sottoposto a misure di prevenzione provveda a disfarsi dei beni a lui riconducibili per sfuggire a provvedimenti di sequestro. Tale escamotage è stato però individuato dalle fiamme gialle, grazie a un’attenta attività di indagine, consistita in osservazioni occulte degli indagati, attività tecniche e analisi della contabilità della società coinvolta.

Le investigazioni svolte hanno così permesso alla procura della repubblica di Massa di richiedere il rinvio a giudizio per la coppia per il reato previsto dall’art. 512 bis del codice penale, che prevede la reclusione da due a sei anni. L’attività dimostra il costante ed efficace impegno dei finanzieri della provincia di Massa Carrara nella individuazione degli illeciti nei settori economici a tutela degli imprenditori e della libera concorrenza delle imprese.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota_spazio

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 6 maggio 2021, 15:02

Arrestati i responsabili dei furti nelle scuole

Gli arrestati, V.A. – 39 enne – con numerosi precedenti specifici per reati contro il patrimonio e la sua compagna P.M. – 27 enne –, dal mese di febbraio scorso si erano introdotti in diversi istituti forzando porte e finestre mediante arnesi da scasso


mercoledì, 5 maggio 2021, 21:26

Marina, residenti allo stremo: Stefanini chiede al sindaco di ascoltare, una volta per tutte, il suo 'cahier des doléances'

Per il momento la situazione è tranquilla in zona movida a Marina di Carrara, ma la paura è che nel momento di una riapertura si scateni nuovamente l'inferno già visto l'estate scorsa. Da qui, l'esigenza di scrivere una pec al sindaco da parte di Gino Stefanini, presidente del Comitato Zona...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 5 maggio 2021, 21:16

Scuola Fossola Gentili in lutto: è morta improvvisamente la maestra Maria Teresa Provenzano

L'istituto comprensivo Fossola Gentili nella persona del dirigente scolastico dottoressa Silvestra Vinciguerra e di tutto il personale docente, comunica con grande dolore l'improvvisa e prematura scomparsa della maestra Maria Teresa Provenzano


mercoledì, 5 maggio 2021, 14:48

Aziende di Massa-Carrara al collasso: "Servono risposte urgenti dalle istituzioni"

Lunedì 10 maggio nuovo incontro tra Tni Italia, Regione Toscana e i comuni di Massa, Carrara e Montignoso. Appuntamento alle 14.30 al ristorante Il Baraccone a Massa


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 5 maggio 2021, 13:04

Le prime sette botteghe storiche di Massa: assegnati i riconoscimenti

L’amministrazione comunale iscrive nell’Albo delle botteghe storiche le prime sette attività tra le più longeve della città


mercoledì, 5 maggio 2021, 11:25

Salute e benessere: due visite gratuite alla farmacia "La Prada" di Avenza

Proseguono i servizi gratuiti di Nausicaa Spa per la salute e il benessere dei cittadini. Il prossimo appuntamento sarà dedicato alla posturologia e ai disturbi dell'equilibrio. La dottoressa Antonella Principe sarà in farmacia per valutare l'appoggio del piede attraverso la pedana podobarostabilometrica e la cervicale con il Cervical Test


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara