prenota

Anno VIII

sabato, 17 aprile 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Covid e paura fanno esplodere le delazioni: blitz dei carabinieri in due bar e in una palestra

sabato, 3 aprile 2021, 17:56

Il nuovo giro di vite dei Carabinieri sui controlli anti-covid ha portato alla scoperta di situazioni inaspettate. Ancora una volta, si sono rivelate preziosissime le segnalazioni dei cittadini, che i militari dell’Arma hanno raccolto per strada oppure attraverso i social-network. 

In vista delle festività pasquali, i Carabinieri della Compagnia di Carrara, al comando del maggiore Cristiano Marella, hanno alzato l’asticella dei controlli anti-covid, concentrando l’attenzione su tutti i luoghi dove i rischi di contagio sono maggiori, soprattutto se non vengono seguite le opportune precauzioni.

Tra l’altro, negli ultimi tempi molti cittadini, stanchi di vedere persone che infrangono le regole, hanno segnalato alcuni casi “sospetti” direttamente in caserma oppure alle pattuglie dell’Arma in giro per il territorio, invece gli habitués dei social-network si sono affidati alle community virtuali per “postare” notizie sul comportamento irresponsabile di qualche incosciente che ha tentato di aggirare i divieti.

L’attività dell’Arma ha preso spunto anche da varie voci circolanti fra chi opera negli ambienti delle attività commerciali e imprenditoriali soggette alle stringenti restrizioni della “zona rossa”, che hanno lamentato presunte violazioni e addirittura aperture “fuori legge” da parte di alcuni “addetti ai lavori”, che probabilmente stavano adottando degli escamotage per aggirare le regole, a scapito di chi invece, nonostante la crisi, sta continuando a rispettarle alla lettera.

Nel quartiere di Avenza, è stato multato il titolare di un bar e tre clienti riuniti davanti al locale per consumare un aperitivo. Le violazioni contestate riguardano l’assenza di uno stato di necessità per lo spostamento in zona rossa, inoltre gli avventori erano tutti assembrati e sprovvisti di mascherina intorno al tavolino apparecchiato con cibo e bevande proprio davanti al bar, in barba a tutti i divieti vigenti. Anche il titolare è stato sanzionato con una multa di 400 euro per aver servito le consumazioni “sul posto”, inoltre inevitabilmente è scattata la sospensione temporanea dell’attività per cinque giorni.

Un’altra sanzione dello stesso tipo è stata applicata ad un circolo privato di Fossola con servizio di ristorazione. Anche in questo caso il locale dall’esterno sembrava chiuso, ma i carabinieri hanno sentito schiamazzi provenienti dall'interno, segno inequivocabile che lì dentro c’era qualcuno.

Alla fine, i militari hanno scoperto che nel circolo erano presenti una decina di avventori intenti a consumare alimenti e bevande comodamente seduti ai tavoli, malgrado le restrizioni. Per questo motivo, sono stati tutti multati, inoltre l'attività è stata chiusa per cinque giorni. 

Il caso più eclatante è quello di una palestra che si trova a Marina di Carrara, molto conosciuta tra gli appassionati di body building e pesistica. Anche in questo caso, i militari dell’Arma avevano ricevuto segnalazioni sul fatto che la struttura sportiva, nonostante la chiusura forzata imposta dal Governo ad ottobre dell’anno scorso per ridurre la curva dei contagi, fosse “operativa” esattamente come lo era prima dell’emergenza sanitaria.

Al momento del “blitz” in palestra, i carabinieri hanno scoperto che c’erano ben undici persone, alcune anche provenienti da fuori città, alle prese con macchinari, attrezzi, pesi e manubri, invece dall'esterno appariva tutto chiuso, con un cartello esposto in bella vista sulla vetrina per indicare la sospensione delle attività, con tanto di riferimenti ai decreti governativi.

Nei giorni precedenti, ad insospettire le pattuglie dell’Arma, era stato il via vai di persone in tenuta ginnica, che erano state fotografate prima del loro ingresso in palestra, inoltre pure le vetrine erano state stranamente oscurate.

Qualcuno, prima di entrare, era stato visto nei paraggi della palestra con il telefonino in mano, in attesa che qualcuno aprisse la porta, chiusa a chiave dall’interno. Probabilmente si trattava di un “trucchetto” collaudato per farsi riconoscere, visto che anche quando sono intervenuti i carabinieri la porta era sbarrata, pertanto hanno dovuto bussare più volte per farsi aprire.

Nei confronti del titolare della palestra e di tutti i clienti è scattata quindi la sanzione amministrativa di 400 euro ciascuno, oltre alla chiusura forzata dell'attività per cinque giorni, violazioni che verranno comunicate alla Prefettura di Massa.

Altre segnalazioni dei cittadini sono tuttora al vaglio dei carabinieri di Carrara, che nei prossimi giorni intensificheranno in tutto il territorio i controlli per garantire una Pasqua in sicurezza.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota_spazio

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 17 aprile 2021, 09:44

"Io, Michele Castaldi, cittadino di serie B, vi racconto la mia storia"

La storia che la Gazzetta di Massa Carrara raccoglie e pubblica ha come protagonista proprio un uomo invisibile, Michele Castaldi, 62 anni, di Carrara, che in una lettera, scritta di getto, in maniera semplice e diretta, vuole gridare la sua disperazione


venerdì, 16 aprile 2021, 21:14

Ritorna la zona gialla

Dopo la Pasqua in rosso, sono tornate le condizioni per permettere al semaforo-Italia di riaccendersi del colore meno restrittivo. Lo ha confermato il premier Draghi nella conferenza stampa di questa sera, fissando il 26 aprile come data della ripartenza


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 16 aprile 2021, 16:05

Erp e comune sottoscriveranno un accordo per fronteggiare l’emergenza abitativa

In un momento delicato per quanto riguarda la situazione sociale, economica ed abitativa del territorio, in cui la pressione della cittadinanza si fa sempre più forte, Erp ha recepito le necessità dei comuni proponendo una ristrutturazione degli alloggi di risult


giovedì, 15 aprile 2021, 18:31

Ristoratori bloccano l'Autostrada A1 ad Orte: ora la campana suona per tutti

Ecco chi sono i ristoratori  e gli imprenditori di Ho.Re.Ca. di Massa Carrara e della Versilia che hanno scelto di uscire dal... letargo per porre fine ad una chiusura senza fine. VIDEO


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 15 aprile 2021, 16:54

Ospedale Apuane, eseguita complessa donazione di organi e tessuti

Nei giorni scorsi l’ospedale Apuane di Massa ha reso possibile il trapianto di due pazienti rispettivamente di circa 60 anni attraverso una complessa donazione di organi e tessuti


giovedì, 15 aprile 2021, 15:19

Vietato fare arte in tempo di Covid: multato un gruppo di giovani

Le norme restrittive anti-covid, non solo stanno ammazzando il turismo, la ristorazione, il commercio e la libertà di ciascuno di noi, ma hanno dato anche un bel colpo di scure alla cultura e all'arte, almeno per quello che riguarda la sua fruizione


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara