prenota

Anno VIII

giovedì, 20 gennaio 2022 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Massa: una tecnologia innovativa che migliora l’efficacia del trattamento della fibrillazione atriale

giovedì, 13 gennaio 2022, 11:37

L’ospedale Apuane, pioniere in metodologie innovative per il trattamento delle aritmie cardiache, si conferma centro all’avanguardia grazie all'utilizzo di una nuova metodica basata sul sistema CardioFocus HeartLight X3, tecnologia laser per il trattamento con ablazione della fibrillazione atriale.

“Si tratta - spiega il direttore della Cardiologia dell’ospedale Apuane Giuseppe Arena - di un nuovo sistema per il trattamento della fibrillazione atriale (FA) che permette di eseguire l’isolamento delle vene polmonari mediante tecnologia laser, una nuova forma di energia che garantisce maggiore efficacia e un miglioramento della sicurezza del paziente”.

La fibrillazione atriale è il disturbo del ritmo cardiaco più diffuso nella popolazione e rappresenta uno dei maggiori fattori di rischio per l’ictus. Chi soffre di fibrillazione atriale sente il ritmo del cuore diventare accelerato, caotico, e può provare palpitazioni, stordimento, fiato corto, difficoltà respiratorie. Talvolta il disturbo è asintomatico e il paziente si ritrova a convivere, senza saperlo, con un rischio trombo-embolico elevato.

I sistemi attualmente disponibili utilizzano energia in radiofrequenza (a caldo) oppure crioenergia (a freddo), che richiedono il contatto di un catetere sul tessuto cardiaco.

Il nuovo sistema utilizza invece energia laser (energia luminosa), quindi è rapido, automatico e flessibile e non richiede alcun contatto, perché consente la visualizzazione diretta in tempo reale delle camere cardiache.

La tecnologia CardioFocus HeartLight X3 è costituita da uno speciale catetere a pallone che può essere gonfiato o sgonfiato e può raggiungere le dimensioni di una pallina. Questo catetere viene posizionato in prossimità degli osti delle vene polmonari e, grazie a un endoscopio interno, l’operatore ottiene una visualizzazione reale delle strutture cardiache di interesse. In pochi minuti, attraverso l’emissione della luce laser, guidata per via endoscopica con movimento rotazionale automatico e senza alcun contatto con il tessuto, la vena viene quindi isolata elettricamente in modo estremamente preciso, permettendo la completa visualizzazione della lesione prodotta sul tessuto cardiaco e un controllo continuo da parte del professionista che esegue la procedura. La possibilità di visualizzare in maniera completa e puntuale le varie strutture cardiache e vascolari (vene, auricola sinistra e via dicendo) permette all’operatore di ottenere sicurezza e precisione.

“Riusciamo a individuare - evidenzia ancora il dottor Arena -  in quali punti esattamente  vogliamo applicare l’energia laser per eseguire l’ablazione, con grande accuratezza: la nuova tecnica tramite energia laser va a isolare elettricamente le vene polmonari, colpevoli di indurre la fibrillazione atriale, superando anche le difficoltà operative causate dalla enorme variabilità anatomica. Grazie alla precisione dell’energia luminosa, è quindi possibile effettuare un’ablazione con una maggiore sicurezza; va inoltre sottolineata la possibilità di avere un movimento automatico del generatore laser che permette un’estrema  rapidità nell’esecuzione”.

“Abbiamo eseguito le prime procedure con ottimi risultati - conclude il direttore della Cardiologia delle Apuane – e siamo entusiasti delle possibilità che offre il nuovo dispositivo per migliorare il trattamento di una malattia così complessa e invalidante. Con l’introduzione nel nostro centro di CardioFocus HeartLight X3, possiamo assolutamente confermare come l’ospedale Apuane sia un riferimento nazionale per l’aritmologia interventistica. Con questa nuova acquisizione tecnologica, la nostra esperienza si completa. Possiamo così affermare di avere a disposizione ogni tecnologia disponibile per la cura a 360 gradi della fibrillazione atriale, con i massimi risultati possibili in termini di efficacia e sicurezza a beneficio del paziente”.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota_spazio

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 20 gennaio 2022, 12:38

Collaborazione e integrazione tra mondo scolastico e produttivo

Ne hanno parlato a Palazzo Ducale il presidente Lorenzetti e i dirigenti scolastici degli istituti tecnici e professionali della costa


martedì, 18 gennaio 2022, 23:18

Farewell, Bo Allison: l'americano che amava Carrara

Carrara e la sua straordinaria vocazione internazionale, percepibile dalla presenza di tanti artisti provenienti da ogni parte del mondo, che si inseriscono facilmente in città, creando una comunità che non vive estranea dal tessuto locale, ma calata nella vita di tutti i giorni


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 18 gennaio 2022, 21:09

"Giù le mani dal parco della Rinchiostra"

Un passo avanti si compie verso il parco della Rinchiostra con oltre 1700 firme raccolte e una lettera alla soprintendenza per fermare il progetto sul parco. A breve si metterà in atto un progetto alternativo per salvare il parco e utilizzare 1,5 milioni di euro per valorizzare le eccellenze storiche e...


martedì, 18 gennaio 2022, 14:42

Coronavirus, quasi 4 mila casi in una settimana: 46 ricoveri e cinque terapie intensive all'ospedale Apuane

Questi gli aggiornamenti sulla situazione Covid nell’Azienda USL Toscana nord ovest. I nuovi casi positivi, dal 4 al 10 gennaio sono stati 26.837, con 102 comuni coinvolti


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 18 gennaio 2022, 14:38

Asl: "Nei primi 10 giorni di gennaio assunti 66 operatori sanitari e autorizzati altri 196"

Nell’ASL Toscana nord ovest sono 66 le nuove assunzioni effettuate nei primi 10 giorni dell’anno. Questo ha permesso di dare risposte concrete in un momento di grande difficoltà e sarà fondamentale per gestire al meglio la nuova ondata di infezioni da Covid e per garantire una presenza attiva sul territorio


lunedì, 17 gennaio 2022, 14:23

Carrara, l'oculistica di Passani si conferma al top

Si è tenuto sabato 15 gennaio, nella sede della Camera di Commercio di Carrara il congresso dal titolo “Vecchie e nuove controversie: strategie vincenti in Oftalmologia”, organizzato dalla struttura di Oculistica per l'ambito di Massa e Carrara dell'Azienda USL Toscana nord ovest, diretta da Franco Passani


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara