Anno XI 
Mercoledì 1 Febbraio 2023
 - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da vittorio prayer
Cronaca
19 Gennaio 2023

Visite: 532

Questa di Marinella è la storia vera. Cantava "Faber" la tragedia musicale di una bella fanciulla. Questa di Marinella di Sarzana, area di circa 500 ettari ex paludosi e malsani al confine tra Toscana e Liguria, fino alla metà del 1800 inutilizzabili, è pure grave storia vera.
Nel lontano 1865 l'industriale del marmo di Carrara Carlo Andrea "Carlàzz" Fabbricotti capitalista illuminato la bonificò: rese fertile, produttiva e confortevole ad uomini, donne, animali e cose... Purtroppo oggi, ma da qualche anno, questa ex zona amena e feconda è stata tramutata in superficie rovinata, inguardabile, inabitabile.
Ed anche in un probabile prototipo di speculazione selvaggia. "Noi abitanti nei pressi di Marinella, Ameglia e Bocca di Magra siamo sconvolti dall'abbandono e dall' inquietante prospettiva prossima-futura di questa vasta area agricola industriale che ha dato tanto lavoro ad oltre 500 mezzadri, contadini e soggetti vari" afferma Manuela "Manù" Biso, presidente di Italia Nostra sezione Apuo-Lunense, figlia d'arte di Luigi "Gigino Biso" ex presidente di Italia Nostra, famosissimo quale "Medico dei poveri" e di Ida "Idina" Murray Fabbricotti discendente diretta dal capostipite della nobile stirpe di grandi imprenditori.
"Detta zona da qualche anno versa in condizioni di sfacelo - ammette Manuela Biso - oltretutto rappresenta un costante pericolo per quei poveri disgraziati che ancora vi abitano tra mille disagi. Per questo il prossimo 26 del mese corrente ci siamo rivolti a Tomaso Montanari per dibattere il preoccupante tema di degrado e futuro della tenuta di "Marinella": (Sala della Repubblica-Sarzana ore 21,00).
Montanari è non solo un ottimo critico d'arte, saggista, normalista universitario a Pisa e Rettore della Università degli Stranieri di Siena, ma presiede il Comitato Nazionale delle Belle Arti, contro ogni tipo di incuria e di degrado in cui versa il patrimonio artistico italiano, e contro lo sfruttamento economico-commerciale riservato ad una nicchia ben collaudata di indicibili poteri forti. Più di così - conclude la Presidente Manuela Biso - si spera che qualcosa di positivo accada per la difesa della nostra amata ex tenuta di Marinella".
In effetti è proprio così: l'area già cara agli antichi romani che dimoravano a Luni (Luna), lungo la costa marina nei pressi del porto da dove imbarcavano marmi pregiati per i "Fori Imperiali ", è davvero in condizioni pietose. Case catapecchie crollanti e maltenute, oscene a vedersi, fili elettrici penzolanti come impiccati da finestre e davanzali, tetti scoperchiati dai tegoli e ricoperti (Sic) da teloni a non prova di vento. Porte e cancelli sgangherati. Strade strapiene di buche insidiose, accanto a chiaviche maleodoranti. Insomma, quasi un letamaio ex rurale profondamente inurbano, in cui ancora a stento sopravvivono vecchi contadini boicottati - a loro detta- da alcuni dei proprietari per farli sloggiare. E schiere di extracomunitari, abusivi, spacciatori di sostanze stupefacenti.
Pensare che "Carlazz" Fabbricotti, quando nel 1865 acquistò la vasta area subito dopo fece fare strade, piazze, canali di spurgo e di bonifica. Acquistò potenti idrovore. Costruì tante case, stalle, botteghe, scuola, chiesa. Comprò bovini, equini, pecore, capre e tanti uccelli da cortile.
"Carlàzz" creò il bel villaggio agricolo-industriale, dando lavoro e buona vita a molte famiglie del luogo; e latte buono e sani prodotti naturali a tutti. Nel 1934 circa, per motivi vari, arriva il crollo dell'impero Fabbricotti, che si videro costretti a cedere la bella tenuta al Monte Dei Paschi, antica banca di Siena. Quest'ultima nel 2008 pare abbia venduto il 75 per cento delle sue quote ad una non precisata "Lega delle Coop" vicina alla politica di sinistra, che annunziarono un bel Piano di sviluppo turistico con l'edificazione di 200 nuove case ed altre buone novelle, ma senza seguito.
Secondo alcuni la banca di Siena non vendette l'area a Silvio Berlusconi che l'avrebbe comperata. Poi silenzio per anni. Sulla tenuta di Marinella calano notte e nebbia fitta, mentre le sue strutture marciscono.
Il fondo si trova distante poche centinaia di metri dal bel mare dell'Alto Tirreno al confine col mare Ligure, a 30 km. dalle meravigliose "Cinque Terre", a 50 km. dall'Aeroporto di Pisa, a 100 da quello di Firenze e solo ad un'oretta da Genova e da poco più di due in auto da Milano. Zona quindi appetibile per speculatori di ogni tipo e razza, come oggi diversi estimatori dell'habitat naturale sospettano.
Mentre il Comune di Sarzana s'appresta ad approvare o meno un nuovo Piano Regolatore per l'area in questione, il monumento a Carlo Andrea "Carlazz", vicinissimo alla grande marmorea degradata tomba di famiglia, sembra sogghignare da sotto l'elegante cilindro di marmo. E proferire: "Cari miei io vi ho bonificato, creato e donato un "Piccolo Mondo Antico" naturale, industriale ma contadino. Voialtri, come avete fatto fallire anche la meravigliosa irripetibile "Ferrovia Marmifera", lo avete tramutato in un Paradiso Perduto". Pare abbia concluso l'oggetto del contendere la statua muta di Carlo Andrea "Carlàzz" Fabbricotti bonificatore...
Pin It
  • Galleria:
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

Dalle ultime direttive, sembra proprio che arriverà una vera e propria installazione massiccia di antenne di telefonia su tutto il…

Domenica 5 febbraio dalle ore 17 al Jack Rabbit a Massa  ci sarà il terzo incontro dedicato alla situazione…

Spazio disponibilie

Continuano gli attacchi all’assessore del comune di Carrara Moreno Lorenzini. Il politico sembra incontrare le antipatie dei partiti di ogni…

Domani 31 gennaio alle ore 15 il coordinamento comunale di Forza Italia Massa e l'associazione Massa Futura, insieme al consigliere…

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Domani al circolo arci "Spazio Alber1ca, in piazza Alberica 1 a Carrara, si terrà il secondo incontro, dei tre…

Confartigianato Imprese Massa Carrara Lunigiana comunica che sono aperte le iscrizioni (𝗶𝗻𝗶𝘇𝗶𝗼 𝗰𝗼𝗿𝘀𝗼 𝗺𝗮𝗿𝘁𝗲𝗱𝗶̀ 𝟳 𝗳𝗲𝗯𝗯𝗿𝗮𝗶𝗼) a due nuovi corsi integrali e di…

"Nella riunione dell’11 gennaio convocata dall’assessore Paolo Balloni con delega all’ambiente, al fine di discutere ed approfondire il tema della…

Dal 2 al 5 febbraio alla Villa Cuturi, l’associazione musicale Diapason APS con il patrocinio del Comune di Massa organizza…

Spazio disponibilie

La sezione AISM di Massa Carrara ha a disposizione 3 posti per giovani dai 18 ai 28 anni per svolgere il servizio…

Orgoglio e soddisfazione per l’assessore del comune di Massa Elena Mosti, invitata a partecipare e intervenire al forum nazionale degli…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie