Anno XI 
Mercoledì 1 Febbraio 2023
 - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da vittorio prayer
Cronaca
02 Dicembre 2022

Visite: 455

Ecco che Romano Cagnoni fotoreporter - una miriade di lustri fa - ritrae Giusè il pastore gobbo, maestro intagliatore fabbricatore di perfetti bastoni di legno e la cognata Bppì, moglie di Benito fratello del Giusè e la capra che beve, anch'essa di sicuro facente parte della antica famiglia di pastori di Gragnana, che in estate si spostavano più in su fino in Campocecina, all'alpeggio, anzi "All'Alpa" come definivano la cosa, con l'aria fina, l'erba tenerina e l'acqua buona: loro e le loro bestie, pecore, eppoi capre.
Tutti in capanna, senza problemi di condominio o di coabitazione. Le bestiole fuori all'aperto, logicamente od illogicamente. Forse perchè la capanna rappresentava il domicilio e il rifugio, anche romantico del nomade, del viaggiatore, del fuggitivo o del pastore. Essa esprimeva le immagini di precarietà, fragilità, instabilità ma libertà, nel senso di ritorno al bosco ed al ninnante ascolto del mormorio della foresta... E s'addiceva alla solitudine perfetta; poi alla contemplazione ottimistica del creato.
Quindi ... fuori le bestiole a spurgarsi e noi in capanna. Questi pastori "gragnanini" antichi rappresentavano la veglia, la vigilanza e la protezione nei confronti del loro gregge. Osservatori del cielo, del sole, della luna e delle stelle, essi potevano prevedere il tempo atmosferico, distinguere pericolosi frastuoni, avvertire la presenza di lupi od il lamentoso belato della pecora smarrita. Nei periodi estivi abitavano le montagne apuane di Campocecina, dove se il tempo era bello le contemplavi in tutta la loro mirabolante maestà. Ma se infuriava la tormenta, la visibilità si riduceva alla lunghezza di un braccio.
Non le vedevi più! Ma alcuni rischiavano lo stesso ad avventurarsi in su verso Campocecina, da Giusè e Benito, e dalla Bppì. A prendere la ricotta (la biscotta che faceva digerire, dicevano loro), ancora calda ed altre robe: leccornie pastorali che te le davano dentro un canestrino di paglia quasi sepolte tra fragranti foglie di alberi d'alta quota. Oppure a farsi offrire un buon bicchiere di vino rosso e spumeggiante, fino a toccar di mano e di vedere il fondo del "culo" del fiasco impagliato... Eppoi eppoi: senti che profumi, che aromi antichi, però ... "Cacciare biancheria e vedere cammello, fuori i soldi e non tornate più che non ci troverete! Siamo pastori puri, ingenui e probabilmente estinti" ...
Pin It
  • Galleria:
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

Dalle ultime direttive, sembra proprio che arriverà una vera e propria installazione massiccia di antenne di telefonia su tutto il…

Domenica 5 febbraio dalle ore 17 al Jack Rabbit a Massa  ci sarà il terzo incontro dedicato alla situazione…

Spazio disponibilie

Continuano gli attacchi all’assessore del comune di Carrara Moreno Lorenzini. Il politico sembra incontrare le antipatie dei partiti di ogni…

Domani 31 gennaio alle ore 15 il coordinamento comunale di Forza Italia Massa e l'associazione Massa Futura, insieme al consigliere…

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Domani al circolo arci "Spazio Alber1ca, in piazza Alberica 1 a Carrara, si terrà il secondo incontro, dei tre…

Confartigianato Imprese Massa Carrara Lunigiana comunica che sono aperte le iscrizioni (𝗶𝗻𝗶𝘇𝗶𝗼 𝗰𝗼𝗿𝘀𝗼 𝗺𝗮𝗿𝘁𝗲𝗱𝗶̀ 𝟳 𝗳𝗲𝗯𝗯𝗿𝗮𝗶𝗼) a due nuovi corsi integrali e di…

"Nella riunione dell’11 gennaio convocata dall’assessore Paolo Balloni con delega all’ambiente, al fine di discutere ed approfondire il tema della…

Dal 2 al 5 febbraio alla Villa Cuturi, l’associazione musicale Diapason APS con il patrocinio del Comune di Massa organizza…

Spazio disponibilie

La sezione AISM di Massa Carrara ha a disposizione 3 posti per giovani dai 18 ai 28 anni per svolgere il servizio…

Orgoglio e soddisfazione per l’assessore del comune di Massa Elena Mosti, invitata a partecipare e intervenire al forum nazionale degli…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie