prenota

Anno 1°

venerdì, 23 febbraio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Cultura

Gli Amici dell’Accademia restaurano le vetrate di Galileo Chini

giovedì, 7 dicembre 2017, 09:38

Mercoledì 13 Dicembre, ore 17.00, all’Accademia di Belle Arti di Carrara si inaugura il restauro delle vetrate e del paramento in marmo bianco con trifora, archi, colonne, balaustre, sopra l’ingresso dell’Istituto in via Roma. Le vetrate della Manifattura di Galileo Chini sono state realizzate, insieme all’apparato marmoreo, tra 1925 e 1927.

Il restauro è stato progettato e finanziato dall’Associazione Amici dell’Accademia di Belle Arti di Carrara che ha anche ricevuto un contributo dalla Fondazione Marmo perché ritenuta meritevole per questo lavoro che valorizza l’Accademia, ne recupera una porzione in grave degrado e sostiene l’identità del territorio carrarese ricchissimo di importanti opere d’arte.

Nei primi Vent’anni del Novecento Carrara vive un periodo ricchissimo, unendo l’arte del marmo ad altre forme artistiche o artigianali. In città domina lo stile Liberty che sovrappone la moda del momento alle facciate Medievali o Seicentesche. Architetti e Artisti progettano opere nuove per un secolo nuovo e molti artigiani sono attratti dalla ricchezza economica e culturale dei committenti.

Tra gli artigiani spicca la Manifattura Chini di Borgo San Lorenzo, il laboratorio dell’Architetto e Designer Galileo Chini dove si realizzano, su suo disegno, ferri battuti, vetrate, ceramiche e arredi.

Moltissimi edifici privati vengono arricchiti con i vetri piombati e colorati o dipinti che riprendono modelli medievali e rinascimentali uniti a moderne invenzioni decorative: nel centro storico Palazzo Lazzoni e i palazzi nobili Sei-Settecenteschi; sul viale XX Settembre, i moderni villini della salita di San Ceccardo, Villa Serenella e più in giù, l’attuale sede dell’Associazione Industriali e villa Biggi.

Quando l’allora Presidente Adolfo Angeli, decide di intraprendere il restauro della Rocca e del Palazzo del Principe, sedi dell’Accademia, chiama la Manifattura Chini per realizzare tutti i vetri e le vetrate, colorate, dipinte e legate col piombo.

L’Associazione Amici dell’Accademia di Belle Arti di Carrara, in questa sua nuova campagna di restauro dei Tesori dell’Accademia, dopo i dipinti di Corneliani e i gessi di Canova, si è occupata delle vetrate della Manifattura Chini e dei marmi che le racchiudono.

“Sono elementi simbolici della ricchezza artistica e culturale dell’Accademia – ha dichiarato la Presidente dell’Associazione, Lina Sicari – e siamo felici di aver potuto contribuire al loro restauro riportandoli allo splendore originario insieme a restauratrici specializzate, Miriam Ricci per i marmi e la ditta Moscon d’Oro di Firenze per i vetri, coadiuvate dalla San Colombano Costruzioni, da Apice trasporti e dalla consulenza dell’Architetto Corrado Lattanzi. Gli Amici dell’Accademia – ha concluso – sono orgogliosi di essere partner dell’Istituto da oltre venti anni e di collaborare alla sua valorizzazione. Ci prepariamo a pubblicare la nuova edizione della Guida dell’Accademia con i Professori dell’Istituto e auspichiamo che molti cittadini e imprenditori possano associarsi per lavorare insieme alla valorizzazione del patrimonio d’Arte e Cultura di Carrara”.


Questo articolo è stato letto volte.


esedra-liceo-internazionale


prenota


prenota


Banca dinamica Carismi


Franco Mare


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cultura


lagazzetta spazio pubblicità


giovedì, 22 febbraio 2018, 18:24

Parte la nuova stagione moda e cultura di Serena Ribolini e del suo marchio Natural Winning Woman

Era il progetto che l’aveva portata a scendere in campo in politica nell’ultima tornata elettorale: il binomio moda e cultura da coniugare per un rilancio della città che valorizzi i grandi talenti imprenditoriali che non mancano sul territorio


giovedì, 22 febbraio 2018, 18:08

Archetipo e mistero: la mostra di Nazzareno Guglielmi al Museo diocesano

La mostra, realizzata in collaborazione con il Comune di Massa e l’associazione Quattro Coronati, e che si colloca all’interno di un più ampio ciclo di eventi sempre frutto della collaborazione tra museo diocesano e comune di Massa, sarà inaugurata sabato 24 febbraio, alle ore 16


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 22 febbraio 2018, 11:30

In scena "La Vedova scaltra" in Sala Garibaldi

Lo spettacolo è in programma alla Sala Garibaldi, martedì 27 e mercoledì 28 febbraio. Produzione Gianluca Ramazzotti per Ginevra Media Prod. Inizio spettacolo ore 21.00


giovedì, 22 febbraio 2018, 09:19

Un viaggio nel Sistema Solare

Venerdì 23 febbraio, ore 21,15 al Planetario comunale "A. Masani" di Marina di Carrara, incontro serale intitolato "Un viaggio nel Sistema Solare". Un rapido viaggio corredato dalle immagini più recenti dei pianeti, comete, asteroidi che ci fanno compagnia attorno al Sole


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 21 febbraio 2018, 12:26

Via Francigena, evento all'ostello Palazzo Nizza

Dalle ore 9:30 del 24 Febbraio alle ore 12:30 del 25 febbraio 2018 l'Ostello palazzo Nizza sarà testimone di un bell'evento legato alla via Francigena, organizzato dagli Ambasciatori della Via francigena toscana in collaborazione con il Comune di Massa


mercoledì, 21 febbraio 2018, 12:14

Riforma Terzo Settore, Cesvot al Teatro dei Servi

Venerdì 23 febbraio, al Teatro dei Servi, alle ore 14:45,il Cesvot, in collaborazione e con il Comune di Massa e con Coworkeria, e con il patrocinio del Comune di Massa, organizza il secondo appuntamento legato alla riforma del terzo settore


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara