prenota

Anno 1°

giovedì, 15 novembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Cultura

E’ Arteco l’associazione che ha vinto il bando per la prima residenza d’artista al CAP di Carrara

martedì, 13 febbraio 2018, 17:49

di vinicia tesconi

Sono giovani, carini e preparatissimi. Curricula poderosi che raccontano di passioni profonde per il mondo dell’arte, per la storia e per la valorizzazione del patrimonio artistico italiano, specialmente se sommerso, ma anche di capacità visionarie di proiettare il valore del passato in un nuovissimo supertecnologico futuro. Li ha presentati stamani l’assessore alla cultura Federica Forti: sono i vincitori del bando per la prima residenza d’artista collegata al Centro Arti Plastiche di Carrara che cureranno un progetto espositivo e di recupero e rilancio storico legato alla città di Carrara. Beatrice Zanelli e Maria Carla Molè di Arteco di Torino e Luca Marullo di Parasite di Milano, tutti nati negli anni ottanta, da qualche giorno sono in città alla ricerca di tradizioni, innovazioni, eccellenze ma soprattutto alla ricerca del significato intrinseco e profondo del legame che Carrara ha con il suo marmo. “ Il bando chiamava in causa  associazioni culturali che si interessano di arti visive e chiedeva di creare un progetto che mettesse in comunicazione gli archivi storici di Carrara con l’arte contemporanea- ha spiegato l’assessore Forti – in una sorta di dialogo tra passato e presente. Arteco, essendo risultata la vincitrice di una delle due residenze d’artista, potrà usufruire di un alloggio al San Giacomo esso a disposizione da Erp e di base operativa, cioè di un vero e proprio laboratorio, al CAP. La finalità del percorso sarà una mostra d’arte contemporanea che rilegge l’ archivio storico locale dei Lazzarini, alla quale saranno connesse una serie di attività collegate.”

Arteco è un’associazione di Torino che si occupa di progetti legati alla valorizzazione del patrimonio storico-artistico, alla promozione di giovani artisti e all’educazione e gestisce le attività del  Dipartimento Educazione della Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli. E’ stata fondata nel 2010 da  Beatrice Zanelli, storica dell’arte e curatrice di mostre e archivi. “ Quello che noi di Arteco vogliamo fare è dare una rilettura  del patrimonio storico artistico italiano, in particolar modo di tutta quella grandissima parte dimenticata o poco conosciuta ma comunque sempre di grandissimo valore. E puntiamo sempre ad una rilettura fatta da giovani che colgano l’essenza del messaggio delle opere del passato per rilanciarle in una chiave moderna. A Carrara ci siamo arrivati grazie al bando che abbiamo scoperto pubblicizzato su Arti Tribune e grazie anche al fatto che, anni fa, nell’ambito di un progetto sulle gipsoteche piemontesi abbiamo avuto la possibilità di conoscere la professoressa Luisa Passeggia e tramite lei di interessarci alla collezione di gessi dei Lazzarini. Quando è uscito il bando abbiamo ripreso i nostri studi al riguardo e ci siamo presentati. Ciò che stiamo cercando a Carrara sono informazioni sui laboratori del marmo che erano le fucine in cui saperi antichi e ormai trasmessi quasi geneticamente passavano di generazione in generazione. E per far questo abbiamo pensato di coinvolgere i Parasite 2.0 che si occupano di habitat umani in relazione ad architettura, arte, ricerca e scienze umane.”

Parasite 2.0 è un’associazione milanese formata da quattro talentuosi architetti che hanno unito i loro interessi nell’ambito dell’architettura quando ancora erano studenti del Politecnico di Milano ed hanno già alle spalle, nonostante la giovanissima età, un elenco notevole di partecipazioni ai più grandi eventi internazionali di architettura come la Biennale di Venezia, del Cile e di Shenzen. A Carrara è arrivato l’architetto Luca Marullo che ha spiegato: “Ho trovato in questa città un contesto urbano molto complesso con una grande storia, lunga e interessante dietro e una serie di dinamiche diverse, molto forti e radicate nella storia e nella tradizione che pure cercano di mescolarsi con una forte tensione verso il futuro. Abbiamo visitato alcuni laboratori attuali e in essi abbiamo percepito il peso della storia e della tradizione e questo incredibile legame dell’uomo con il marmo. Siamo anche rimasti molto colpiti dal gran numero di artisti  internazionali che vengono qui per realizzare le loro opere.  E contemporaneamente abbiamo osservato come la nuova concezione di materiali sia arrivata alla produzione di finto marmo, composto da plastiche e sostanze chimiche. Per questo abbiamo ideato un percorso espositivo che si chiama Like Marble-like.”.

Dal 3 marzo al 14 aprile, quindi,  Carrara ospiterà gli eventi, i percorsi e le mostre derivate dalla prima residenza d’artista volti a coinvolgere un pubblico eterogeneo per gusto artistico, per competenza e anche per età.

 


Questo articolo è stato letto volte.


esedra-liceo-internazionale


prenota


prenota


Banca dinamica Carismi


Franco Mare


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cultura


lagazzetta spazio pubblicità


mercoledì, 14 novembre 2018, 17:34

Al via la stagione teatrale al teatro dei Servi

Il 15 dicembre apre i battenti il teatro dei Servi di Massa, con un cartellone composto da sette spettacoli: l'organizzazione è a cura della fondazione Toscana Spettacolo per il Comune di Massa assessorato alla cultura.  Dal primo al 7 dicembre si apre la campagna abbonamenti


mercoledì, 14 novembre 2018, 13:15

Mobbing, casi e testimonianze apuane: il seminario alla Camera di Commercio

Mobbing sul posto di lavoro: cosa è, come affrontarlo e le testimonianze di chi lo ha vissuto sulla propria pelle a Massa Carrara. Sono questi i temi al centro del seminario organizzato dalla Uil Fpl di Massa Carrara con Opes Formazione in programma venerdì 16 novembre alle ore 15 alla...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 14 novembre 2018, 12:08

“Candore violato”: apre i battenti la mostra fotografica di Paola Luciani

L’idea di tutto il progetto artistico “Candore violato” è della fotografa bolognese ma carrarese d’adozione, Paola Luciani a cui arte da sempre svolge una ricerca nel mondo femminile, spesso anche attraverso la terribile distorsione della violenza subita


mercoledì, 14 novembre 2018, 12:05

No Latin in concerto a Carrara

Domenica 18 novembre la grande musica fa tappa a Marina di Carrara. Il Barlume e l’associazione Tsunami hanno il piacere di presentare il concerto della band No Latin, composta da quattro musicisti d’eccezione. Alla chitarra Alessio Menconi, nato a Genova ma di radici carraresi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 14 novembre 2018, 11:02

Un incontro sulla poesia dialettale a Carrara

Proseguono gli incontri a cura del presidente della Commissione Cultura del comune Cesare Bassani, in programma al CAP Centro Arti Plastiche di Carrara, in via Canal Del Rio. Venerdì 16 novembre, con inizio alle ore 16.00, si parlerà della poesia dialettale a Carrara


mercoledì, 14 novembre 2018, 11:00

Alessandro Benvenuti e Stefano Fresi aprono la stagione di prosa a Carrara

Martedì 20, con replica dello spettacolo mercoledì 21 novembre, i due attori sono in scena con Donchisci@tte, liberamente ispirato a Don Chisciotte della Mancia di Miguel de Cervantes, di Nunzio Caponio, adattamento e regia di Davide Iodice, produzione Arca Azzurra produzioni


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara