prenota

Anno 1°

martedì, 22 maggio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Cultura

Marco Rovelli, "La Leggera": un omaggio a Caterina Bueno

martedì, 13 febbraio 2018, 16:02

Ricercatore di storie, scrittore e musicista, autore di narrazioni sociali su migrazioni e morti sul lavoro e romanzi, già componente de Lesanarchistes, Marco Rovelliil 16 febbraio, alle ore 21, sarà al Teatro dei Servi di Massa, sua città natale, con La leggera, uno spettacolo di teatro-canzone che fa rivivere appieno il fascino e la bellezza di una singolare vicenda umana ed artistica qual è quella di Caterina Bueno, autentica icona della musica italiana e del folk toscano in particolare. Sul palcoscenico, Marco Rovelli reinterpreterà così i canti d’amore, i canti del Maggio, i canti del lavoro e di lotta, che sono oggi raccolti, insieme al testo dello spettacolo, nel nuovo cd-book Bella una serpe con le spoglie d’oro, edizioni Squilibri, in uscita in libreria e negli store digitali proprio il 16 febbraio.

Album e spettacolo sono dedicati al repertorio della ricercatrice e interprete dalla voce ineguagliabileche ha raccolto in Toscana secoli di canti e di storie. Sulla spinta di una vicinanza profonda ai valori del mondo contadino e una forte, dichiarata, ascendenza libertaria, ha condiviso e restituito una memoria universale.Nata in una famiglia di origine spagnola, figlia e nipote di artisti e intellettuali cosmopoliti itineranti in mezza Europa, approdata a San Domenico di Fiesole per vicende più grandi di lei, fin da bambina avvia una profonda interazione con i ceti più umili della società rurale in cui si ritrova a vivere, facendosi interprete di modelli di alterità che non appartengono soltanto alle opzioni politiche quanto a scelte alimentari, abitudini di vita, contesti, paesaggi, valori, modi di sentire e sentimenti. Ancora giovanissima, partecipa ad alcune esperienze di spettacolo di grande importanza nella storia culturale nazionale, da Bella ciaodel Nuovo Canzoniere Italiano a Ci ragiono e canto di Dario Fo, e con un’imponente discografia da solista connota significativamente la scena della nuova musica popolare italiana per circa trent’anni.

Un autentico viaggio nella cultura popolare toscanadove le vicende emblematiche della vita di Caterina e la riproposizione dei suoi brani più importanti, da Maremma a Battan le otto, si intrecciano ai ricordi legati ad altre due autori, l’attore Carlo Monni e il poeta Altamante Logli, a loro volta in relazioni fraterne con la Bueno.Con la solidale complicità di Rocco Marchi, che ha firmato gli arrangiamenti, Marco Rovelli ha trattato con discrezione e delicatezza i brani di Caterina, senza piegarli a logiche che non gli appartengono, ma ha cercato allo stesso tempo di coglierne l’anima e restituirne il senso più profondo, servendosi anche di strumenti estranei alla tradizione, come una chitarra slide nel Lamento del carbonaro, un glockenspielin E cinquecento catenelle d’oro o una chitarra ambient in Maremma. Con esiti di straordinaria intensità, un’orchestrazione per molti versi ‘minimale’ ma estremamente coinvolgente e tale da mettere in risalto le vicende raccontate in quei canti oltre che le strepitose capacità vocali dell’interprete.

L’appuntamento dunque è per il 16 febbraio, alle ore 21, al Teatro dei Servi di Massa, in via Palestro 37: l’ingresso è oltretutto gratuito.

 

Info: tel. 0585-811973; info@squilibri.it; www.squilibri.it


Questo articolo è stato letto volte.


esedra-liceo-internazionale


prenota


prenota


Banca dinamica Carismi


Franco Mare


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cultura


lagazzetta spazio pubblicità


martedì, 22 maggio 2018, 10:15

A Marina di Massa incontro con la scrittrice Barbara Appiano

Il libro, edito dalla Fondazione Mario Luzi Editore di Roma che opera sotto l'egida dell' Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e collabora con l'Istituto Dante Alighieri e l'Accademia dei Lincei, è un romanzo di formazione, paragonato alle pietre miliari Pinocchio e al Piccolo Principe


lunedì, 21 maggio 2018, 14:19

No musei no party: il 23 maggio si festeggiano i dieci anni del sistema museale della Provincia di Massa-Carrara

Terre dei Malaspina e delle statue stele è un  sistema museale, nato nel 2008 per volontà della Provincia di Massa-Carrara ed in particolare dell' Assessorato alla Cultura e comprende 16 musei, che sono lo specchio della complessità del territorio   e il cuore della sua identità culturale


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 20 maggio 2018, 10:33

Allo Zaccagna il “Maggio dei libri”

La manifestazione si è svolta con due diverse attività: la prima “W Wislawa e le altre” con la lettura pubblica, nell’accogliente giardino della scuola, di poesie del premio Nobel per la letteratura nel 1996,  una delle poetesse più amate in tutto il mondo


venerdì, 18 maggio 2018, 11:11

Lo spettacolo “Duet” conclude la rassegna teatrale “Carrara Contemporanea”

Promossa da Fondazione Toscana Spettacolo Onlus e comune in collaborazione con Fondazione Romaeuropa, la rassegna ha portato alla Sala Garibaldi di Carrara spettacoli con un’attenzione particolare verso il teatro contemporaneo


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 18 maggio 2018, 10:55

Musei in musica: l'"Anima Mundi" dell'Atlantis Trio al Palazzo Ducale di Massa

Mercoledì 23 maggio 2018 al Palazzo Ducale di Massa, nelle Sale della ex presidenza, è di scena l' Atlantis Trio, composto da Deobrat Mishra al sitar,Prashant Mishra alle table e Roberto Olzer al pianoforte, che presenta Anima Mundi, un concerto nato da un progetto del pianista Roberto Olzer


venerdì, 18 maggio 2018, 10:37

Si conclude "Nonni 2.0", corso base per pc e smartphone

E’ giunto al termine ieri sera, nell'ambito del progetto "Nonni 2.0", il corso di base sull’uso di pc e smartphone organizzato da Anap Confartigianato Imprese Massa Carrara che ha visto 20 over 60 cimentarsi per la prima volta davanti ai monitor concentrati sulle spiegazioni dei docenti Maurizio Borghini e Claudio...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara