prenota

Anno 1°

martedì, 19 giugno 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Cultura

L’Accademia di Belle Arti di Carrara affascina il segretario generale del Mibact e il team di Art Bonus

martedì, 13 marzo 2018, 16:32

di vinicia tesconi

“Sono profondamente colpita dalla straordinaria bellezza e ricchezza dell’Accademia di Belle Arti di Carrara che non conoscevo. Non ha nulla di meno rispetto all’Accademia  di Brera. Ci sono statue, dipinti, arte antica e medievale e poi settecentesca e ottocentesca. C’è il castello e il Palazzo e poi la scuola per gli studenti in mezzo a questi immensi tesori dell’arte e il tutto custodito e gestito con grande cura. E’ davvero un’istituzione molto importante.” L’architetto Carla di Francesco, segretario generale del Ministero per i beni culturali, non ha celato l’entusiasmo durante la visita guidata nelle sale dell’Accademia di Belle Arti di Carrara, avvenuta poco prima dell’inizio della cerimonia di premiazione per il Progetto Art Bonus, che era il motivo che l’ha portata a Carrara. Un fascino indiscusso, quello dell’Accademia, che hanno subito anche Carolina Botti direttore centrale di Ales e Francesca Velani , presidente di Lubec, partner del concorso Art Bonus, che hanno accompagnato la dottoressa Di Francesco nella visita e nella premiazione.

Il presidente dell’Accademia di Carrara, Giancarlo Casani, ha aperto la cerimonia di premiazione, che si è tenuta nell’aula magna, rinnovando i ringraziamenti a tutti i protagonisti del progetto di restauro della Sala Marmi che è valso la vittoria del premio: “Un grazie particolare va all’architetto Paolo Camaiora che è quello che ha avuto l’idea del restauro ed anche di concorrere all’Art Bonus. Si è speso tantissimo per riuscire a trovare i mecenati che lo finanziassero e poi per realizzarlo, arrivando fino a fare alcuni restauri in prima persona. Grazie al direttore dell’Accademia Luciano Massari con il quale abbiamo costitutito il nuovo team del quale il progetto Art Bonus è il primo intervento importante. La cosa più importante è il connubio tra l’Accademia e le forze esterne che segue un’idea che inseguor fortemente e cioè che l’Accademia si riappropri del territorio e che il territorio si riappropri dell’Accademia. E infatti il progetto sviluppato dall’architetto Camaiora ha trovato nel professor Carlo Sassetti, docente interno e nella sua classe di restauro dei validi aiutanti nella sua realizzazione. Questa vittoria è il perfetto coronamento di un grande impegno  ed è stata davvero la vittoria di Davide contro Golia. A concorrere contro di noi c’erano alcune tra le più celebri opere architettoniche italiane ed era davvero difficile pensare di riuscire a vincere. Ma ce l’abbiamo fatta. Questo ci conforta nella scelta di puntare ad essere un’Accademia di serie A.

Presenti alla cerimonia sia il sindaco di Carrara Francesco de Pasquale e il prefetto della provincia di Massa Carrara, Enrico Ricci. “ Importantissimo è il valore della promozione al mecenatismo, come avviene nel premio Art Bonus perché permette il recupero dell’immenso patrimonio italiano d’arte e cultura andando incontro alle risorse sempre più esigue del pubblico.

“Come amministrazione – ha detto De Pasquale – noi sosterremo l’Accademia di Belle Arti. Il premio Art Bonus di oggi va a fare il paio con il riconoscimento di Carrara come città patrimonio dell’Unesco per la lavorazione tradizionale del marmo e consacra sempre più la città come luogo in cui la creatività trova un humus fertile che attira e nutre moltissimi artisti.”

Il direttore Massari ha voluto ricordare che la vittoria è stata ottenuta con i click dei cittadini carraresi che hanno votato in massa il progetto legato alla propria città e lo ha interpretato come segnale importante di rinascita e riappropriazione delle bellezze artistiche della città. Carolina Botti ha invece spiegato il meccanismo del premio Art Bonus che prevede  un credito di imposta del 65 per cento che punta esclusivamente a stimolare il mecenatismo: “ Il premio Art Bonus si connota sempre di più come fenomeno culturale e sociale e per questo il ministero ha scelto Ales per il marketing e la promozione del concorso e di altre iniziative sui social. E il meccanismo che c’è alla base funziona perché si basa su due pilastri fondamentali: la trasparenza riguardo alle donazioni dei mecenatie la semplicità perché ha abbattuto ogni impaccio burocratico e risolve la partecipazione con un semplice bonifico.”

Per la presidente di Lubec, Francesca Velani l’Accademia di Carrara è un luogo straordinario nel quale si sovrappongono e stratificano tradizioni culturali da secoli : “ E’ l’esempio perfetto per un premio come Art Bonus perché si colloca al centro nel rapporto tra pubblico e privato attraverso la partecipazione.” La Velani ha anche suggerito un nuovo progetto da proporre al concorso e cioè la digitalizzazione della biblioteca dell’Accademia.

Il segretario generale Di Francesco ha voluto citare la Convenzione Quadro sul Valore del Patrimonio Culturale per la Società: “La convenzione definisce il patrimonio culturale come un’insieme di risorse ereditate dal passato che, indipendentemente da chi ne detenga la proprietà, come riflesso ed espressione dei loro valori, credenze, conoscenze e tradizioni costantemente in evoluzione .Nella Convenzione si cerca di dare una definizione omnincomprensiva del concetto di patrimonio culturale che comprenda sia l’aspetto materiale che immateriale, una volontà che si collega con la necessità degli individui di identificarsi con il patrimonio culturale in accordo con il diritto di ognuno a partecipare alla vita culturale, così come definito nella Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo.” ed haribadito che il marmo è il passato, il presente e il futuro nell’eredità artistica locale.

Al termine degli interventi degli ospiti la Di Francesco ha premiato tutti i mecenati che hanno sostenuto il progetto di restauro della marmoteca ed ha consegnato una targa a Sergio Mancin, Franco Barattini, Ernesto, Grassi, Agostino Pocai, Maria Teresa Telara, Elisabetta Figaia, Paolo Costa, Andrea Dell’amico. Al termine della premiazione tutti gli ospiti hanno potuto visitare la Sala dei Marmi nella quale l’architetto Paolo Camaiora ha spiegato sia la storia della marmoteca sia le fasi del restauro.

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


esedra-liceo-internazionale


prenota


prenota


Banca dinamica Carismi


Franco Mare


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cultura


lagazzetta spazio pubblicità


martedì, 19 giugno 2018, 13:04

Il "Max Tempia Hammond Trio" live al Castello Malaspina di Massa per "Musei in musica"

Sonorità blues, jazz e brasiliane riecheggeranno giovedì 21 giugno 2018 tra le antiche mura del Castello Malaspina di Massa: per la rassegna Musei in musica del sistema museale Terre dei Malaspina e delle statue stele è infatti in programma un live a partire dalle 21,30. A esibirsi l'originale Max Tempia Hammond Trio


martedì, 19 giugno 2018, 11:48

A Palazzo Ducale il concerto di pianoforte solo di Sabrina Lanzi

Dopo i successi degli altri incontri della Rassegna concertistica "Musica a Palazzo", venerdì 22 giugno si terrà il concerto di pianoforte solo di Sabrina Lanzi a Palazzo Ducale a Massa alle 21


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 18 giugno 2018, 13:02

Presentazione alla città delle iniziative culturali all'ex ospedale San Giacomo

Martedì 19 giugno dalle 18.30 presso l'ex Ospedale San Giacomo, si terrà l'inaugurazione degli spazi che da ottobre ad oggi hanno già ospitato, tra le altre, attività di carattere espositivo e il lavoro di quattro realtà teatrali locali: Antonio Bertusi – Teatrante Errante, Policardia Teatro, Semi Cattivi, Stradevarie/ Campsirago


sabato, 16 giugno 2018, 09:18

Comune recidivo: biblioteca aperta anche il 16 giugno, festa di San Ceccardo patrono di Carrara

Dopo il campo scuola aperto il 2 giugno, festività rossa sul calendario in onore della Repubblica, domani arriva l’apertura straordinaria della biblioteca civica di Carrara nel giorno di festa cittadina per ricordare San Ceccardo patrono della città.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 15 giugno 2018, 10:29

Nuove iniziative culturali all’ex Ospedale San Giacomo

Martedì 19 giugno dalle 18.30 presso l'ex Ospedale San Giacomo, si terrà l'inaugurazione degli spazi che da ottobre ad oggi hanno già ospitato, tra le altre, attività di carattere espositivo e il lavoro di quattro realtà teatrali locali: Antonio Bertusi – Teatrante Errante, Policardia Teatro, Semi Cattivi, Stradevarie/ Campsirago


mercoledì, 13 giugno 2018, 14:08

Il caso Galileo: fra storia, scienza e luoghi comuni

Questo venerdì, 15 giugno, alle ore 21,15, l'appuntamento settimanale presso il Planetario "A. Masani" di Marina di Carrara sarà dedicato a "Il caso Galileo: fra storia, scienza e luoghi comuni"


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara