prenota

Anno 1°

martedì, 22 gennaio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Cultura

Alla Sala Garibaldi di Carrara il film “Arrivederci Saigon”

venerdì, 11 gennaio 2019, 12:26

L’amministrazione comunale ha deciso di offrire al pubblico la possibilità di incontrare la regista Wilma Labate, lo sceneggiatore Giampaolo Simi, la cantante del gruppo Rossella Canaccini e la chitarrista Viviana Tacchella, dopo la proiezione di “Arrivederci Saigon”, in programma alla Sala Garibaldi, domenica 13 gennaio, alle ore 18.00 (biglietto € 7,50 e € 6,00 ridotto).

Il docu-film, presentato all’ultimo Festival del Cinema di Venezia nella sezione Sconfini e preselezionato tra i 15 titoli della categoria documentari per il David di Donatello 2019, racconta l’incredibile storia de ‘Le Stars’, una giovanissima band italiana tutta al femminile, partita nel 1968 dalla provincia toscana per una tournée internazionale e ritrovatasi inaspettatamente in Vietnam, a suonare nelle basi militari americane.

Come spiega Milene Mucci, che ha proposto al Comune di realizzare l’iniziativa, nel novembre 1968 cinque ragazze toscane, musiciste della band “Le Stars”, atterrarono all'aeroporto di Saigon nel momento più duro della guerra del Vietnam, ignare di dove stessero andando. Inizia così per Rossella Canaccini (16 anni), Viviana Tacchella (22 anni), Daniela Santerini (autrice del libroChoi-oi!- L'incredibile avventura delle Stars nel Vietnam del '68), Franca Deni e Manuela Bernardeschi (tutte e tre all’epoca 18enni), un’esperienza che segnerà le loro vite, nata da un contratto assurdo che pensavano le avrebbe portate in tournée in zone tranquille dell'Oriente, mentre finirono in mezzo a una guerra terribile. Il documentario è nato dall'intuito geniale di Giampaolo Simi, che ha scovato casualmente questa storia a Livorno e che, con l'aiuto della regista Wilma Labate (la fotografia è di Daniele Ciprì), ha deciso di raccontarla attingendo ai racconti delle protagoniste, ma anche agli archivi AAMOD, Istituto Luce Cinecittà e Rai Teche. È dalla viva voce delle protagoniste di questa vicenda che viene raccontata la storia di una guerra narrata con l'ingenua emozione di chi vedeva davanti a sé, mentre cercava di suonare blues, solo ragazzi terrorizzati, che volevano solo tornare vivi a casa, esattamente come le cinque musiciste. Inoltre, poiché non suonavano il classico repertorio italiano, ma brani soul, cioè la musica dei neri, non adatta agli ufficiali bianchi dell'America anni '70, le musiciste furono spedite negli avamposti più lontani del Vietnam del Sud, quelli più pericolosi. Solo nel gennaio del 1969 le ragazze delle Stars riuscirono a rientrare in Italia, dove dovettero subire anche una sorta di linciaggio politico, poiché furono accusate di aver dato aiuto e sostegno morale alle truppe USA. Ci sono voluti cinquant'anni perché si liberassero da questo senso di colpa ingiustificato, diventando consapevoli di aver vissuto un’esperienza straordinaria, della quale non avevano nessuna colpa.

 


Questo articolo è stato letto volte.


esedra-liceo-internazionale


prenota


prenota


Banca dinamica Carismi


Franco Mare


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cultura


lagazzetta spazio pubblicità


martedì, 22 gennaio 2019, 17:58

Schindler’s List ritorna, dopo 25 anni, sugli schermi italiani

Al Garibaldi Carrara  è in programma in esclusiva  venerdì 25 ore ore 17, sabato 26 alle ore 17  Possibili proiezioni scolastiche  su  prenotazione. Domenica 27 febbraio ore 21.15  per la Giornata della Memoria Chi Scriverà la nostra storia proiezione unica oltre alle scolastiche già prenotate


martedì, 22 gennaio 2019, 15:03

"La scatola di legno": Simone Caffaz racconta la Shoah attraverso i ricordi di famiglia

Sabato  alle ore 18 nella sala di rappresentanza del comune di Carrara,  verrà presentato il  libro "La scatola di legno", edito da Acrobat, già accolto con  entusiasmo  in anteprima a Villafranca.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 22 gennaio 2019, 12:14

L’antica sapienza carrarese del trattare il marmo dello storico laboratorio Costa

Nel laboratorio artistico dei Costa, Paolo e i figli  Manuele e Cristiano, si sente il respiro antico, autentico, della tradizione artigiana del marmo, che è il segno più profondo tracciato dalla storia sul volto della città di Carrara, mescolato ai suoni moderni della tecnologia


martedì, 22 gennaio 2019, 10:28

“Giganti”, nuovo brano della cantautrice Erica Salvetti

Dal 23 gennaio su tutti i digital store “Giganti”, nuovo brano della cantautrice Erica Salvetti che apre questo 2019 e con il quale prosegue il suo percorso artistico segnato dai due singoli precedenti “Dipendente” e “Di me”


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 21 gennaio 2019, 15:57

In vendita gli abbonamenti per la seconda edizione della rassegna Carrara Contemporanea

Sono in vendita gli abbonamenti per la seconda edizione della rassegna Carrara Contemporanea, un focus sulle produzioni più interessanti del teatro di oggi in programma alla Sala Garibaldi.  La proposta comprende quattro spettacoli che vogliono invitare lo spettatore a riflettere su nuovi linguaggi e scenari contemporanei, offrendo un punto di osservazione...


domenica, 20 gennaio 2019, 11:32

A Spazio Repetti gli “Angeli e Demoni” di Nicola Domenici

In arrivo un nuovo appuntamento con l’arte a Spazio Repetti a Carrara con la mostra personale “Angeli e Demoni” dell’artista viareggino Nicola Domenici, che inaugurerà venerdì 25 gennaio alle 18,30 aprendo la programmazione 2019 della galleria


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara