prenota

Anno 1°

mercoledì, 19 febbraio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Cultura

Pittura e Scrittura s’incontrano a Villa Rinchiostra di Massa

venerdì, 13 settembre 2019, 13:02

La personale “di gruppo”, “Infinito”, in programma dal 22 settembre al 4 ottobre, in sintonia con il V volume “Borghi paesi e valli delle Alpi Apuane”, presentato il 29 settembre.

Un percorso artistico che si intreccia con quello letterario, esaltando le tante attrattive del territorio: l’itinerario, a Villa Rinchiostra di Massa (via Mura della Rinchiostra Nord 7), inizia domenica 22 settembre con l’inaugurazione, alle ore 18, della collettiva “Infinito”, organizzata dall’Associazione Artemisia e che resterà aperta fino al 4 ottobre, con orario 17-19.

I dipinti dei nove artisti della mostra, che hanno a disposizione larghi spazi per allestire mini-personali, faranno da sfondo e da risalto all’altra iniziativa culturale: la presentazione, domenica 29 settembre, alle ore 18, del V volume della serie “Borghi paesi e valli delle Alpi Apuane”, a cura di Guglielmo Bogazzi e Pietro Marchini ed edito da Pacini.

Location, quella di Villa Rinchiostra, quanto mai in linea con le finalità dei due eventi che vogliono l’uno mostrare e l’altro illustrare quanto di meglio esiste all’ombra e sulle alture dei Monti di Luna.  «Infinita è l’arte, infinita è la bellezza del paesaggio apuano», dichiara Antonio Giovanni Mellone, giornalista e pittore, partecipante alla mostra, «Due linguaggi diversi per esprimere lo stesso concetto. Nove artisti più una dozzina di scrittori descrivono, ciascuno a suo modo, con stili e tecniche diverse, l’infinitezza dei sentimenti che l’uomo nutre fin dalle sue lontane origini e che, affinatasi nel tempo, riemerge nelle sale e nelle pagine del libro». Il contributo di Mellone all’omaggio alla terra apuana sono grandi quadri acrilici intrisi di colori, blu, gialli, rossi, permeati di materia e di speranze, con protagonisti cavalieri e particolari personaggi, con cui l’artista si erge a interprete di un vissuto.

Anche nel libro dedicato alle Apuane, si racconta di vita vissuta, dagli albori di questi monti. Corredate da numerose fotografie, nel volume trovano spazio connotazioni storico geografiche, naturalistiche e di costume, come spiega Pietro Marchini: «Il nostro progetto di documentare a futura memoria le eccellenze del territorio è nato dopo 20 anni di escursionismo sulle Apuane ed è frutto di 20 anni di ricerche certosine, in biblioteca ed effettuate di persona, anche con interviste alla gente del posto. All’inizio volevamo raccogliere in un solo libro alcuni Borghi sconosciuti e disabitati, ma poi, avendone scoperti 300, li abbiamo suddivisi per zone in quattro volumi. Alla fine ci siamo accorti di aver tralasciato molte testimonianze riguardanti le Apuane per cui, scelti 12 argomenti, li abbiamo affidati a chi di competenza. Questo V volume, come gli altri, non è una guida, anche se può servire per raggiungere luoghi incantevoli e insospettati, ma vuole essere divulgativo e rappresentare un “ritorno in avanti”, incentrato sul possibile recupero di un meraviglioso mondo abbandonato».

Nei 12 capitoli sono inseriti temi caratteristici delle montagne della Luna, tra cui il paesaggio vegetale, arte e mestieri, il marmo, le Maestà e le incisioni rupestri. Anche la storia eno-gastronomica delle Apuane è delineata nel capitolo “Le vette del gusto”, a firma della giornalista Rosanna Ercole Mellone,  ideatrice per la Provincia del movimento non profit Identità Immutate, per la salvaguardia dei piccoli territori della tipicità. Si può conoscere la cucina locale povera ma gustosa partendo dalle “opere della natura”, come funghi, erbe spontanee e castagni, e “dell’uomo”, tra cui le Dop di miele e farina di neccio della Lunigiana; si passa poi per il “crocevia di cucine”, con impronte culinarie anche di Celti e Romani, e si arriva ai “mangiari della Lunigiana”, in particolare cotti nei testi, quindi al “desco fronte-mare”, insaporito dal salmastro, e infine alle “ricette della Garfagnana”, a base soprattutto del padre di tutti i cereali, il farro. Nel capitolo, non mancano gli aneddoti come quello del “conditoio”, prezioso osso di prosciutto custodito e portato a tracolla dal capo e usato più volte, poiché passava di pentola in pentola per insaporire le zuppe di tutti gli abitanti del paese.

Gli artisti di “Infinito”:

Tatiana Angelotti, Daniela Bertani, Marco Betti, Mario Cobàs, Donatella Gabrielli, Antonio Giovanni Mellone, Silvana Pianadei, Manlio Pontelli, Daniela Spaggiari

Gli autori del V volume sulle Alpi Apuane (oltre a Guglielmo Bogazzi e Pietro Marchini):

Riccardo Canesi, Damiano Dell’Ertole, Piero Donati, Rosanna Ercole Mellone, Angelo Mazzoni, Giovanni Monti, Costantino Paolicchi, Lorenzo Principi, Stefano Pucci, Daniele Rossi, Mario e Luciana Venutelli

Per informazioni:

Rosanna Ercole Mellone,   347/8161012

info@ercolemellone.it


Questo articolo è stato letto volte.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cultura


lagazzetta spazio pubblicità


mercoledì, 19 febbraio 2020, 21:22

Il pianeta nano

Novanta anni fa, per l'esattezza il 18 febbraio 1930, Clayde Tombaugh, un figlio di contadini dell'Illinois, astrofilo appassionato di costruzione di telescopi e disegnatore di pianeti, che era stato da poco assunto all'osservatorio di Flagstaff, in Arizona


mercoledì, 19 febbraio 2020, 09:48

"Il Noir In Tutte Le Salse": arriva Alice Basso

Sabato 22 febbraio, ore 18,00 alla Rassegna Il Noir In Tutte Le Salse presso la Libreria Mondadori Book store di Massa, Piazza Bertagnini, arriva Alice Basso, con il romanzo Un caso speciale per la ghostwriter (Garzanti editore)


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 19 febbraio 2020, 09:09

A Palazzo Cucchiare l’annuale convegno sui temi sociali

Venerdì 21 febbraio, alle ore 20.45, a Palazzo «Cucchiari» a Carrara, avrà luogo l’annuale Convegno «Mons. Taliercio», sul rapporto tra i cattolici e l’attività politica, intesa nel senso alto del termine, come servizio per il bene comune.


martedì, 18 febbraio 2020, 19:47

Le foto di Paolo Maggiani scelte dal Fondo Malerba ed esposte a Tokyo nella mostra Visuali Italiane

Un po’ di Carrara nella lontanissima Tokyo: è in corso in questi giorni nella capitale giapponese, presso lo spazio Roonee 247 Fine Arts Gallery, specializzato in fotografia grazie alla lunga esperienza del presidente Toshi Shinoara e della direttrice Kanako Sugimori, la mostra fotografica Visuali Italiane 


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 18 febbraio 2020, 12:15

Conferenza per il finissage della mostra documentaria

In occasione della chiusura della  mostra documentaria Apuania 1938-1943. L’applicazione delle leggi razziali nei documenti dell’Archivio di Stato di Massa,  l’Archivio di Stato di Massa organizza una conferenza con l’Associazione Apuana Israele-Italia Massa Carrara


lunedì, 17 febbraio 2020, 10:38

Successo per le conferenze di Giuseppe Benelli e Andrea Baldini

Cento persone erano presenti ieri sera, nella sala grande dell’Hotel Eden di Cinquale, per assistere alle due conferenze organizzate da Apuamater in occasione della tradizionale ricorrenza di San Valentino


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara