prenota

Anno VIII

mercoledì, 23 giugno 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Cultura

Gabriel Bianchi del Repetti ha vinto il concorso per la Notte Nazionale del Liceo Classico

lunedì, 13 gennaio 2020, 21:16

Si avvicina il sesto appuntamento con la  Notte Nazionale del Liceo Classico e il Repetti di Carrara, che ha partecipato all’evento sin dalla prima edizione, quest’anno ha un grande motivo in più per festeggiare: Gabriel Bianchi, alunno della I° A, ha vinto il concorso di scrittura creativa associato alla manifestazione e il suo racconto sarà letto in contemporanea, la sera del 17 gennaio,  in tutti i 430 licei classici italiani che hanno aderito alla manifestazione. Gabriel Bianchi, inoltre,  sarà ospite  d’onore, assieme all’ideatore e coordinatore nazionale dell’evento, il professor Rocco Schembra, alla Notte del Liceo Classico “Aristofane” di Roma, evento ripreso in diretta da RAI Cultura e RAI Scuola. Il  tema del concorso faceva riferimento a un passo del De causis plantarum” del filosofo Teofrasto di Ereso, allievo prediletto di Aristotele, che già alla fine del IV sec. a. C. discuteva dei cambiamenti climatici determinati dall’intervento dell’uomo sulla natura. Gabriel Bianchi non è nuovo a successi nell’ambito della scrittura creativa: nel 2018 è stato il vincitore  del concorso letterario e creativo Il Foglio Bianco, organizzato dall’Associazione degli Ex Studenti del liceo classico Repetti e destinato agli studenti di tutte le scuole superiori della provincia.

Fervono i preparativi, intanto al Repetti di Carrara per la serata di venerdì 17 gennaio quando inizierà, come in tutti licei classici italiani, l’evento ideato sei anni da dal professor  Rocco Schembra, docente di Latino e Greco presso il Liceo Classico “Gulli e Pennisi” di Acireale  e coordinatore del progetto a livello nazionale. La Notte Nazionale del liceo classico si  è dimostrata una delle attività più alternative e innovative nella scuola degli ultimi anni e si è guadagnata il sostegno  del Ministero della Pubblica Istruzione e il partenariato con RAI Cultura e RAI Scuola.  Il progetto resta immutato: dalle ore 18 alle 24  i  licei classici su tutto il territorio nazionale apriranno le porte al pubblico per dimostrare in maniera evidente che il curricolo del classico, nonostante tutti gli attacchi subìti in passato, è pieno di vitalità e i suoi studenti sono motivati, ricchi di grandi talenti e abilità, che oltrepassano di gran lunga quelle richieste solitamente a scuola. Lo scopo è quello di  difendere l’identità del liceo e il suo valore formativo.

 Il  Repetti ha capito sin dal 2015, anno della prima edizione con un numero di scuole  partecipanti assai inferiore a quello di oggi,   le grandi potenzialità  dell’iniziativa e in linea con il tema del concorso di scrittura creativa vinto da Gabriel Bianchi, ha scelto  come tema per l’edizione 2020: Oikos: il mondo, la nostra casa”.

Ecco in sintesi il programma dell’evento nel liceo di Carrara. Alle ore 18 nell’aula magna, dopo i saluti del Dirigente Scolastico, professor Luigi Corsi, e la presentazione di letture e filmati comuni a tutti i licei classici italiani, interverranno come ospiti ed ex alunni l’ingegner Giuseppe Baccioli, già direttore generale GE Nuovo Pignone e attualmente presidente di Carrara Marble Way, e il professor Francesco Biggi, direttore del Dipartimento di Ortopedia e Traumatologia del Policlinico di Monza e Tutor della  Rete Formativa dell’Università Statale di Milano, oltre che medico della nazionale italiana di sci; sarà ospite anche il Presidente dell’Ordine dei Medici, dottor  Carlo Manfredi, con cui il liceo ha un progetto di collaborazione formativa per la sperimentazione nazionale del "Liceo classico a curvatura biomedica".

Dopo un buffet per tutti gli intervenuti nell’atrio della scuola, la serata proseguirà con varie iniziative e attività, in cui saranno protagonisti gli studenti di oggi, con le loro capacità e i loro interessi: mostre, attività di ricerca ed esperimenti scientifici, letture, recitazioni, musiche e canti, con il contributo prezioso degli ex alunni Emanuele Cucurnia per le recitazioni e Laura Panizzi per il canto. Sarà inaugurato anche il laboratorio di fisica, rimesso a nuovo dagli studenti sotto la guida di docenti con un progetto di alternanza scuola-lavoro. Durante la serata canterà Lodovica Lazzerini, giovane promessa della musica ed ex alunna della scuola. La festa si concluderà con l’esibizione di una band musicale di studenti del Repetti, messa insieme per l’occasione. A mezzanotte, in contemporanea nazionale con tutti gli altri licei classici, la lettura del prologo dell’Agamennone di Eschilo.

L’invito a partecipare è rivolto a tutti gli appassionati di cultura classica, ad alunni ed ex alunni, a chi è interessato a conoscere più da vicino il Liceo Classico e la sua identità, perché “la Notte Nazionale del Liceo Classico”, come dice il comunicato stampa del Coordinamento Nazionale, “è più che una festa. È un modo alternativo ed innovativo di fare scuola e di veicolare i contenuti, un puntare su una formazione di natura diversa che non va a sostituire quella tradizionale, ma le si affianca in maniera produttiva e proficua. Il bello della Notte Nazionale non è solo nella Notte stessa, ma nei lunghi e laboriosi preparativi che la precedono, che fanno sì che gli studenti identifichino i locali in cui quotidianamente vivono le ansie e le aspettative di un cammino di studio, faticoso ma gratificante, con un ambiente ludico, in cui cultura vuol dire gioia, piacere di condivisione, rispetto dei tempi e delle parti. Tutti assieme, in una Italia finalmente unita nell’ideale di difesa, promozione e salvaguardia delle nostre radici più autentiche, quelle della civiltà greco-romana”.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cultura


lagazzetta spazio pubblicità


mercoledì, 23 giugno 2021, 15:25

'Maggio Musicale Fiorentino' il 3 luglio in piazza Aranci

Verso il sold out il concerto musicale sinfonico del Maggio Musicale Fiorentino che accoglierà il pubblico in piazza Aranci, la sera di sabato 3 luglio alle ore 21.30


mercoledì, 23 giugno 2021, 14:35

'Festa della musica' nella piazzetta della Conca

Il luogo è stato scelto non a caso dall'organizzatore Franco Frediani, perché, per caso o per felice combinazione, ha visto nascere o abitarvi alcuni musicisti "de cà nostra": Pietro Alessandro Guglielmi, Dante Marchetti, Luigi Gavarini e Davide Sacchetti


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 23 giugno 2021, 14:26

'La storia di Carrara' arriva in libreria e in edicola con Typimedia

Dici Carrara e pensi al marmo, alle cave. “La Storia di Carrara” segue le vicende straordinarie e i personaggi che hanno “scolpito” la storia della città


martedì, 22 giugno 2021, 18:26

Firmata convenzione tra Dipartimento di Architettura di Firenze e Accademia di Carrara

L'identità territoriale della città di Carrara e del suo comprensorio economico-produttivo è fortemente caratterizzata da un materiale, il marmo, che si estrae e si lavora in zona e che, nel corso dei secoli, ha attratto artisti, commercianti, acquirenti, amanti e cultori e stimolato la formazione di intere generazioni di scultori,...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 22 giugno 2021, 09:38

Cultura: Premio Anita Fiaschi Città di Carrara, menzioni speciali per Fondazione Marmo e compianto Paolo Armenise

Un premio nel ricordo dell'architetto Paolo Armenise scomparso nel 2014 ed una menzione speciale per la Fondazione Marmo. Sono le due candidature "fuori gara" della seconda edizione del Premio Anita Fiasci - Città di Carrara ufficializzate dall'associazione Polartis organizzatrice dell'iniziative


lunedì, 21 giugno 2021, 21:22

L'Accademia di Belle Arti di Carrara conferisce il titolo di Accademica d'Onore a Marina Abramović

Sarà l'artista Marina Abramović a essere proclamata Accademica d'Onore quest'anno dall'Accademia di Belle Arti di Carrara. Il direttore Luciano Massari, insieme all'intero consiglio accademico, hanno voluto assegnare alla celebre performer serba l'alto merito 


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara