prenota

Anno 1°

martedì, 26 maggio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Cultura

Interessante incontro con il ricercatore internazionale Lorenzo Bramanti

lunedì, 13 gennaio 2020, 22:08

Venerdì 17 gennaio ore 20.30 serata dal titolo "Le foreste sommerse: un viaggio intorno al mondo tra coralli e gorgonie" del ricercatore internazionale dott. Lorenzo Bramanti. Uno dei tanti cervelli in fuga, un'eccellenza massese all'estero che di strada ne ha fatta davvero tanta.

Nell'incontro di venerdì delizierà i presenti con i racconti delle sue esperienze di subacqueo e di ricercatore nei mari di tutto il mondo: da Djibouti alla Polinesia, dal Mediterraneo a Taiwan, con la chiarezza e il carisma che lo contraddistinguono renderà partecipi degli studi e dei progetti che ha seguito e che sta seguendo come uno dei maggiori scienziati a livello MONDIALE di coralli e gorgonie.

Lorenzo Bramanti ha conseguito il dottorato di ricerca nel 2004 presso l'Università di Pisa.

Nel 2005 ha fondato un'azienda per la consulenza ambientale e la ricerca (www.seaproject.net) che si basa sulla conservazione marina e la sensibilizzazione del pubblico.

Nel 2007 ha lavorato come ricercatore post dottorato sulla demografia del corallo rosso mediterraneo (Corallium rubrum) presso l'Università di Pisa.

Nel 2009 si è trasferito a ICM-CSIC di Barcellona dove ha lavorato, come borsista Marie Curie Post Doctoral, sull'ecologia e la distribuzione del Mediterraneo e sugli effetti del cambiamento climatico sulle loro popolazioni, con particolare attenzione alle tecniche di giardinaggio per il restauro del Rubrum corallo.

Nel 2012 ha ottenuto una posizione di ricercatore post dottorato nel quadro di un progetto nsF (National Science Foundation) presso la California State University Northridge (California, USA), dove ha lavorato sull'eco-fisiologia dei coralli scleractiniani presso National Museo di Biologia Marina e Acquario (NMMBA) a Taiwan.

Nel 2013 è entrato a far parte dell'Université Pierre e t Marie Curie (UPMC) presso l'Osservatorio Océanologique de Banyuls sur mer (Francia) come ricercatore post dottorato dove ha lavorato sulla modellazione della popolazione e della meta-popolazione dei gorgonie del Mediterraneo.

Nel 2014 ha ottenuto un progetto della NSF (CalState Northridge, California) sull'ecologia dei gorgoniani del Parco Nazionale delle Isole Vergini Americane, e nel 2015 ha cooperato con CalSatte Northridge nello studio degli effetti dei cambiamenti climatici sulle barriere coralline di Moorea (francese Polinesia)

Nel 2016 è stato assunto dal CNRS (Francia) come ricercatore senior presso l'Osservatorio Oceanologique de Banyuls sur mer dove lavora sull'ecologia funzionale delle tettoie gorgonie sia nel Mar Mediterraneo che nei Caraibi.

Dal 2010 Lorenzo Bramanti collabora con la FAO GFCM (Commissione Generale della Pesca per il Mediterraneo) nella gestione e conservazione del corallo rosso mediterraneo e con il Programma di Sviluppo delle Nazioni Unite dell'UNDP aree di Gibuti (Africa).

La ricerca di Lorenzo Bramanti è sempre stata incentrata sui coralli, dai singoli (ecofisiologia, tratti della storia della vita) alle popolazioni (modellazione delle dinamiche della popolazione e della meta-popolazione) all'ecologia funzionale (ruolo delle chiome coralline) sia sul Mediterraneo e tropici con l'obiettivo principale di comprendere le dinamiche delle popolazioni e prevedere i loro cambiamenti sotto il cambiamento climatico e scenari di disturbo umano.

L'evento è organizzato dal Lorenzosub Diving Center. Per informazioni lorenzosub@lorenzosub.com; 335 6898949.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cultura


lagazzetta spazio pubblicità


martedì, 26 maggio 2020, 09:36

La scomparsa di Mercurio e Venere

Per un paio d'ore dopo il tramonto, nella sera del 24 maggio, sono stati visibili, nel cielo, verso nord ovest, vicini fra loro, una sottilissima falce di Luna, Mercurio e Venere. Nella foto, delle ore 21:36:12, ora estiva, di Dusan Baruffetti, ripresa con un normale macchina fotografica dotata di un...


venerdì, 22 maggio 2020, 16:06

Carta di Viareggio, il primo premio va all'istituto Artemisia Gentileschi di Massa

E’ andato alla classe 5a C indirizzo grafico-visivo dell’istituto Artemisia Gentileschi di Massa il primo premio, pari a 7 mila euro, del concorso Carta di Viareggio rivolto ai licei artistici e agli istituti tecnici e professionali della Toscana


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 22 maggio 2020, 09:26

Dante e l'astronomia

Sarà Dante, questo venerdì 22 maggio, a intrattenere gli amici del gruppo GAM nel consueto appuntamento settimanale (ed on line dall'inizio di questa pandemia), col tema "Dante e l'astronomia"


mercoledì, 20 maggio 2020, 15:45

Matematica a squadre per biennio superiori: Marconi campione d'Italia!

Nonostante i problemi causati dalla pandemia in corso, l’organizzazione del Kangourou della Matematica, che ha sede nell’Università di Milano, ha deciso di disputare anche quest’anno la finale nazionale a squadre per il biennio di tutte le scuole superiori italiane


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 20 maggio 2020, 14:08

Novità per i nidi comunali: il Comune di Carrara ha attivato l’attività educativa on line

L’amministrazione comunale, sempre sensibile al tema dell’infanzia, visto il protrarsi della sospensione dei servizi educativi per la prima infanzia (0-3 anni), ha individuato nuove strategie di intervento per il sostegno alle famiglie, alle bambine e ai bambini che frequentano i nidi comunali


lunedì, 18 maggio 2020, 12:24

Dall’abbattimento dei pini di Viale Colombo a un convegno sul verde urbano: tra i relatori Florida Nicolai

Ambientalista e membro del Grig, ha combattuto sin dall’inizio la battaglia per salvare i pini di viale Colombo e proprio dell’esperienza, purtroppo conclusa in maniera negativa, di Marina di Carrara è diventata relatrice in un convegno sulla gestione del verde urbano


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara