prenota

Anno 1°

giovedì, 23 gennaio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Cultura

Successo per Antonella Prenner e il suo libro Tenebre

martedì, 14 gennaio 2020, 21:49

All’interno della Rassegna Il noir in tutte le salse, Antonella Prenner ha presentato il romanzo Tenebre-L’ultima disperata battaglia di Cicerone” (SEM editore) alla libreria Mondadori Bookstoredi Massa, un romanzo storico il cui protagonista è Marco Tullio Cicerone.

La Prenner, originaria di Formia (i luoghi di Cicerone, appunto), è filologa e latinista, insegna letteratura latina all’Università Federico II di Napoli.

Molta affluenza all’incontro ed un pubblico che è rimasto letteralmente incantato dalla straordinaria capacità della scrittrice di calare lo spettatore nella Roma (e dintorni … ) del 44 a.c. (dalle famosissime idi di marzo, ovvero giorno della morte di Cesare fino alla morte dello stesso Cicerone), facendo riferimento ai fatti ed agli importanti autori classici che li hanno raccontati e ne hanno dato testimonianza nelle loro opere, quali, ad esempio, Tito Livio, Plutarco e dai quali ha attinto per scrivere il romanzo, oltre naturalmente alle molte opere dello stesso Cicerone, prima fra tutte le lettere ad Attico, che le hanno consentito di ricostruire il percorso di Cicerone dopo la morte di Cesare, raccontato nel libro e le hanno permesso di parlare di un Cicerone “più intimo”, ovvero il “Cicerone uomo”, e non solo l’uomo politico, con tutte le sue emozioni, i suoi amici, la sua vita fuori dal Foro Romano ed i grandi lutti, legati alla sua storia personale, vissuti con un dolore immenso che nel libro è descritto in maniera magistrale e narrati dallo stesso Cicerone in prima persona sotto forma di lettera, rivolta proprio alla figlia Tullia, morta l’anno prima di parto.

Definendosi filologa nell’anima ed approfittando della sua approfondita conoscenza del latino, ha raccontato di leggere i testi originali per sentirsi più vicini agli autori e soprattutto per cogliere il senso degli scritti senza utilizzare le traduzioni e di aver ripercorso lei stessa i luoghi descritti nell’opera addirittura con le stesse condizioni meteo descritte nelle opere degli storici classici dai quali ha attinto per la stesura del romanzo.

La lettura di “Tenebre” è stata proposta agli studenti dei licei in varie parti di Italia e, successivamente, la scrittrice ha incontrato i ragazzi che hanno risposto agli incontri con molta partecipazione, dimostrando di aver molto apprezzato il romanzo, come ha raccontato la stessa Prenner.

Presenti alla presentazione docenti del territorio e cultori della materia che hanno apprezzato moltissimo la competenza, la passione per il mondo antico che la scrittrice trasmette e la spiccata dialettica con la quale si esprime che le consente di parlare per oltre un’ora, tenendo sempre molto alto il livello di attenzione del pubblico.

Le copie del libro sono andate esaurite in pochi minuti.

Un incontro dunque straordinario al termine del quale il pubblico ha invitato la scrittrice a ritornare con il prossimo libro. La Prenner si è detta molto soddisfatta per la calorosa accoglienza che ha trovato in città ed ha promesso di ritornare presto.

L’autrice ha presentato il romanzo anche presso l’emittente locale Antenna 3 ed ha dialogato con Alessandra Cenci Campani che ha curato l’organizzazione di entrambi gli eventi in collaborazione con l’amministrazione comunale nella persona dell’Assessore alla cultura del Comune di Massa Ing. Veronica Ravagli e con la libreria Mondadori Bookstore di Massa.

La rassegna il NOIR IN TUTTE LE SALSE è diventata ormai un appuntamento fisso e continuativo e, grazie al successo che ha riscosso, proseguirà nei mesi prossimi con altri importanti ospiti.

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cultura


lagazzetta spazio pubblicità


giovedì, 23 gennaio 2020, 14:00

Scoperte ed osservazioni astronomiche del 2019

L'incontro settimanale presso il planetario comunale "A. Masani" di Marina di Carrara sarà intitolato: "Scoperte ed osservazioni astronomiche del 2019"


giovedì, 23 gennaio 2020, 13:12

Accademia di Belle Arti: talk con gli artisti Sun Yuan e Peng Yu

Un altro grande evento internazionale, sabato 25 gennaio ore 15.00 all'Accademia di Belle Arti di Carrara, che ospiterà gli artisti cinesi Sun Yuan e Peng Yu, protagonisti alla scorsa Biennale di Venezia, impegnati in un talk con gli studenti e il pubblico


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 23 gennaio 2020, 11:26

Riapre il Teatro degli Animosi di Carrara con “Il giardino dei ciliegi” di Cechov

Con la riapertura del Teatro degli Animosi a Carrara dal 29 gennaio (ore 21) va in scena in esclusiva regionale il nuovo spettacolo del regista premio Ubu Alessandro Serra. Si apre così un cartellone frutto della collaborazione fra l’Amministrazione comunale e la Fondazione Toscana Spettacolo onlus fortemente incentrata sulla scena...


giovedì, 23 gennaio 2020, 00:12

“A metà strada”: il brano di Martina Pitanti, artista emergente del panorama apuano

Esce il 24 gennaio l’inedito di Martina Pitanti, artista apuana emergente, che si è distinta particolarmente al premio “Mimì sarà” la scorsa estate, arrivando in semifinale


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 21 gennaio 2020, 12:49

"L'alloggio segreto": spettacolo su Anna Frank per il Giorno della Memoria

Het Achter huis – L’alloggio segreto: la storia di Anna Frank secondo la compagnia teatrale Mondi Possibili per celebrare il giorno della memoria a Palazzo Ducale


martedì, 21 gennaio 2020, 11:48

La lunga tradizione artistica dei presepi: premiati al Mirteto i vincitori della terza edizione de "L’arte del presepe”

Una passione antica in cui si mescola l’artistico con il mistico e con la tradizione popolare: anche la terza edizione del concorso “L’arte del presepe” organizzata dal comitato comitato ”Mortet a m’arcord” del Mirteto di Massa, è stata un grande successo: 71 ipresepi iscritti, 17 comunità, tra scuole, parrocchie e...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara