prenota

Anno 1°

lunedì, 24 febbraio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Cultura

A Carrara statue in marmo rotolano giù dalle cave per diventare opere d'arte

giovedì, 13 febbraio 2020, 12:01

L'artista piemontese Fabio Viale, tra i protagonisti della 58a Biennale di Venezia, ha dato vita alla spettacolare performance "Root'la". È accaduto a Colonnata, a Carrara, in un contesto molto particolare: il suggestivo ravaneto delle Cave gestite dalla Cooperativa Cavatori Gioia. Viale ha lasciato precipitare giù dal ravaneto alcune statue di grandi dimensioni, comprate precedentemente nei negozi di souvenir della zona. Il titolo della performance rimanda infatti all'associazione fonetica e semantica tra la parola Root («radice» in inglese) e rut'la («rotola» in dialetto carrarino). 

L'artista, insieme a un cavatore, ha accompagnato, e in alcuni casi facilitato, la caduta a valle delle opere che, rotolando, hanno subito fratture e lesioni. I manufatti, recuperati e ritoccati, saranno oggetto di un monumentale allestimento presso la Galleria Poggiali di Firenze, in occasione della mostra personale dell'artista Acqua alta High tide, dal 22 febbraio al 9 maggio 2020: in una sala di 15 metri per sei, saranno esposte le opere protagoniste della performance e sarà ricreata la pendenza del ravaneto carrarino, come una cascata di marmo. La genesi del progetto nasce dalla passione che Viale nutre nei confronti delle cave, la stessa dei grandi del passato. 

«Proprio Michelangelo, in un suo scritto, sostiene che far rotolare una scultura a valle ha lo scopo di purgarla dai difetti, come se ogni colpo, anziché distruggerla o rovinarla, la rendesse più perfetta e potente. Per questo ho voluto utilizzare il ravaneto come un utensile da scultura» spiega Viale. «Al di là del gesto, di spingere giù una statua, mi ha emozionato soprattutto camminare sui sassi che si trovano in questo luogo: sono il frutto del lavoro di tanti uomini, sono pieni di storia e di poesia, e mia hanno fatto percepire una forte energia». 

«Siamo orgogliosi che un comprensorio importante e antico come quello delle Cave di Gioia della nostra Cooperativa di cavatori sia stato teatro di una performance così significativa. È nostra intenzione continuare ad accogliere e incentivare queste espressioni d'arte perché Carrara continui a essere il luogo in cui le culture si incontrano e gli artisti trovano una fonte ideale di ispirazione» ha commentato Anselmo Ricci, presidente della cooperativa Gioia che ha ringraziato i soci della Cooperativa Gioia, Nino Pompili, Carlo Dell'Amico e Fabrizio Della Bona, che hanno reso possibile la Performance.

"Del resto il rapporto fra il gruppo della nostra cooperativa di cavatori e gli artisti – ha ricordato Ricci – è oramai consolidato. Basti pensare al murales col David di Michelangelo in multicolor che Kobra ha realizzato nella cava della nostra società Gualtiero Corsi o alla grande statua Lovers che la scultrice giapponese Minako Yoshino ha realizzato in collaborazione con noi e la Cooperativa degli Scultori di Carrara".

Al seguente link è possibile scaricare le immagini della performance "Root'la"


Questo articolo è stato letto volte.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cultura


lagazzetta spazio pubblicità


sabato, 22 febbraio 2020, 14:19

Alunni in partenza per New York

Pronti alla partenza nella Grande Mela una quarantina di alunni appartenenti ad alcune scuole della nostra città quali: Liceo Scientifico G. Marconi, Liceo Classico Repetti, IIS D. Zaccagna corso AFM  e Liceo Linguistico M. Montessori


venerdì, 21 febbraio 2020, 17:29

Gabbani entra al secondo posto della classifica dei dischi più venduti in Italia

"Viceversa", il quarto disco di Francesco Gabbani uscito venerdì 14 febbraio per BMG, entra direttamente al secondo posto della classifica dei dischi e al primo posto della classifica dei vinili più venduti in Italia questa settimana (classifica Top of The Music FIMI/GfK diffusa oggi)


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 21 febbraio 2020, 15:55

Workshop sui cambiamenti climatici al Liceo Marconi

Si è svolto stamattina, presso il Liceo Scientifico “Guglielmo Marconi”, il workshop di trasferimento dal titolo “Adattarsi ai Cambiamenti Climatici per un Territorio Resiliente


venerdì, 21 febbraio 2020, 15:00

Orsini e i suoi “Gatti” al Teatro Ferdinando Quartieri di Bagnone

Umberto Orsini, una delle più note colonne del teatro italiano (e non solo), prende spunto da una poesia di Charles Baudelaire dedicata al felino più amato dalla letteratura e porta in scena A proposito di gatti


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 21 febbraio 2020, 14:52

Sold-out per il concerto di Vinicio Capossela

Il concerto arriva al Teatro degli Animosi, dopo il debutto lo scorso 14 febbraio alla Union Chapel di Londra, quarta tappa del tour italiano, organizzato da International Music and Arts, che ha fatto registrare il sold out in tutte le piazze, riscuotendo un grande successo di pubblico


giovedì, 20 febbraio 2020, 18:56

Grande successo per i Giochi Logici provinciali alla Comasca dei Ronchi

Hanno riempito la palestra della Comasca dei Ronchi, lo scorso 18 febbraio, per partecipare alla fase provinciale della VII ° edizione del Campionato Studentesco dei Giochi Logici e per poter permettere la partecipazione a tutti i novecento ragazzi iscritti alla competizione, la gara, patrocinata dal comune di Massa, si è...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara