prenota

Anno 1°

sabato, 28 marzo 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Cultura

Grande successo per i Giochi Logici provinciali alla Comasca dei Ronchi

giovedì, 20 febbraio 2020, 18:56

di vinicia tesconi

Hanno riempito la palestra della Comasca dei Ronchi, lo scorso 18 febbraio, per partecipare alla fase provinciale della VII ° edizione del Campionato Studentesco dei Giochi Logici e per poter permettere la partecipazione a tutti i novecento ragazzi iscritti alla competizione, la gara, patrocinata dal comune di Massa, si è svolta nell’arco dell’intera giornata: al mattino per le scuole medie, al pomeriggio per le superiori e per la primaria.

Presente l’organizzatore nazionale, l’ingegner  Alberto Fabris,  che ha fatto i complimenti per la riuscita della manifestazione alle insegnanti dell’Istituto Salvetti, sottolineando che anche in questa stagione la  provincia di Massa Carrara continua ad essere la prima in Italia per numero di partecipanti.

La mattinata è cominciata con la gara della categoria medie Individuali, con 124 agguerriti studenti alle prese con 12 difficili giochi logici, ed è proseguita con la gara a squadre che ha visto ben 59 formazioni impegnate, per un totale di circa 240 ragazzi. La gara individuale del pomeriggio ha visto la presenza in contemporanea di 45 ragazzi delle superiori e di 143 bambini della primaria.

L’ultima sfida, la più impegnativa, quella del biennio e triennio a squadre, ha visto collaborare per un’ora ed un quarto ben 94 formazioni (circa 380 concorrenti), in una palestra gremita di giovani “menti logiche”.

I risultati definitivi saranno resi noti tra una quindicina di giorni ma già alla fine della giornata di gara ci sono state alcune premiazioni. Sara Tognini, presidente della Commissione Cultura del Comune di Massa, e  Giuliana Opromolla dell’Ufficio Scolastico Territoriale, hanno premiato le squadre delle medie col nome più originale: “Uniti come magneti”, composta da Lavinia Carbone, Veronica Lucia, Karim Hakmi e Filippo Francini della scuola media Malaspina seguita da “Houston, passami Lourdes”, composta da Riccardo Moretti, Fabrizio Campanella, Marco Barbieri e Diego Vietina della Scuola Giorgini. Il premio per la scuola primaria con il maggior numero di partecipanti è stato assegnato anche quest’anno alla Dante Alighieri di Massa.In seguito è avvenuta la premiazione, da parte dei professori Genovese Vincenzo e Caniparoli Gessica, in rappresentanza dell’UST, delle squadre col nome e l’abbigliamento più originale.

Per il nome hanno vinto gli “Hi tori a pois(ni)” (Enrico Burato, Gabriele Girovaco, Andrea Paglini e Mattia Sini) dell’Istituto Galilei di Carrara, seguiti da “Per Fari Alberi ci vuole un Campo” (Avio Baccioli, Niccolò Benassi, Tommaso Coppelli e Arianna Domenichelli) del Liceo Marconi di Carrara. Per l’originalità  l’ingegner Fabris ha preferito la squadra degli “Ananas”, Tizziana Vulpe, Daniele Rosati, Aurora Bianchi e Chiara Ruffini sempre del Liceo Marconi. Il premio “La scuola si mette in gioco” è stato vinto dal Polo Artistico A. Gentileschi, che, alla sua prima partecipazione, ha presentato il maggior numero di studenti in gara.

La Dirigente Scolastica, Prof.ssa Addolorata Langella, e le docenti, che hanno organizzato la manifestazione,  hanno ringraziato pubblicamente il tecnico e gli allievi dell’Istituto Salvetti che hanno collaborato attivamente per la buona riuscita dell’evento e tutti i partner della manifestazione:  Comune di Massa, l’Ufficio Scolastico Territoriale IX, l’Associazione Afaph Onlus, Gioca Giò, Studio Zen Pilates, ente EVAM, l’associazione “Matematica in gioco” ed il blog www.comevolevasidivertire.blogspot.com


Questo articolo è stato letto volte.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cultura


lagazzetta spazio pubblicità


venerdì, 27 marzo 2020, 21:02

VII° campionato studentesco di giochi di logica: i finalisti

L’organizzatore del campionato di Giochi di Logica, Alberto Fabris, rendendo noti i risultati ottenuti dagli studenti della nostra provincia che hanno partecipato il 18 febbraio alla fase eliminatoria, ha nuovamente sottolineato che la nostra è stata la provincia dei record


giovedì, 26 marzo 2020, 13:23

Dantedi: è già grande tradizione

Poeti, scrittori, attori, registi, filologi, esegeti, storici, intellettuali, dantisti: in moltissimi hanno voluto onorare il DANTEDI' con l'iniziativa proposta dal Centro Lunigianese di Studi Danteschi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 13 marzo 2020, 09:38

Le serata settimanali del planetario libere su Internet

Si rende disponile a continuare on line il suo rapporto coi visitatori del planetario anche il GAM (Gruppo Astrofili Massesi), che gestisce il planetario comunale "A. Masani" di Marina di Carrara


venerdì, 6 marzo 2020, 14:09

XXX Giornata Internazionale dei Planetari, apertura gratuita anche a Carrara

Domenica prossima, 8 marzo, in occasione della XXX Giornata Internazionale dei Planetari, anche il planetario comunale "A. Masani", posto in via Bassagrande 47 a Marina di Carrara, offrirà tre aperture gratuite per permettere a chiunque di avvicinarsi e conoscere le attività del planetario stesso.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 5 marzo 2020, 19:23

Coronavirus, sospesa attività dei teatri di Carrara

Il Comune di Carrara, visto il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 4 marzo, ha disposto la sospensione di tutte le attività previste per il Teatro degli Animosi e per la Sala Garibaldi fino al 3 aprile


giovedì, 5 marzo 2020, 16:19

L'altra metà del cielo: le donne in astronomia

L'incontro di questo venerdì, 6 marzo, al planetario, sarà un'occasione, in prossimità della Giornata Internazionale della donna, per conoscere l'importanza del contributo femminile in astronomia


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara