prenota

Anno VIII

sabato, 17 aprile 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Cultura

In via Santa Maria, la mostra dell'Istituto Einaudi Fiorillo per Carrara Si-Cura

sabato, 27 marzo 2021, 13:01

di donatella beneventi

Ancora oggi, 27 marzo, dalle 15 alle 17 , è possibile visitare , nello spazio di Via Santa Maria a Carrara, la mostra di manufatti realizzati dagli allievi della sede Einaudi Fiorillo dell'IIS Barsanti, nell'ambito del progetto Carrara Si-Cura , promosso dalla regione Toscana e dal Comune di Carrara.

La ICS Cuori di Stoffa, alunni del corso moda, hanno realizzato una collezione di borse ed oggettistica fatti interamente a mano, usando materiale di recupero, mentre gli allievi della ICS La vela di Marmo del corso turistico, l'interessante brochure informativa delle bellezze storico artistiche di Carrara, sotto l'attenta guida di Davide Lambruschi, docente dell'istituto e notissimo esperto di arte e territorio. Alle pareti, è possibile anche seguire la mostra di fotografie , a cura del Club Fotografico Apuano, dal titolo " La strada racconta", scatti che raccontano il quotidiano delle vie e delle piazze cittadine, in momenti spontanei, cercando la bellezza nei piccoli gesti di tutti i giorni.

La Gazzetta di Massa e Carrara ha visitato la mostra , interamente gestita dagli studenti, che sono a disposizione per informazioni più dettagliate : Ginevra e Alice sono due allieve dell'ultimo anno, che raccontano con entusiasmo la loro esperienza del progetto e del percorso di studi che hanno intrapreso : " Sono molto contenta di aver scelto questa scuola- dice Ginevra- sono appassionata di tutto ciò che è moda, mi piacerebbe tanto proseguire i miei studi per esempio all'Accademia del Lusso e lavorare come stilista o creare un mio brand"

"Io sono meno sognatrice- dice Alice- però ammetto che vorrei insegnare a quelli che sceglieranno la stessa scuola che ho fatto io, ho avuto una bellissima esperienza come studentessa".
Presente anche l'insegnante di progettazione e moda Luisa Manfredi, che ha illustrato le attività dell'istituto: " Quest'anno la nostra scuola affronterà per la prima volta l'esame di maturità: al contrario di altre scuole, avendo i laboratori, ha avuto la possibilità di fare molte lezioni in presenza. Per l'esame finale, la seconda prova,che è stata inserita dal decreto, per noi prevede la realizzazione di un progetto che per esempio, potrebbe essere un capospalla, dalla progettazione alla realizzazione pratica. Nella nostra scuola non solo si apprende il disegno sartoriale, che poi è quello che caratterizza la moda italiana, ma anche le tecniche di marketing, per esempio, e quest'anno gli studenti hanno conseguito il diploma regionale di operatore della moda, che è una figura riconosciuta e che ha un valore nel momento in cui si cerca occupazione, in tutta la filiera del settore moda. All'interno dell'Istituto, è presente una simulazione di impresa, la cosiddetta ICS,per valorizzare lo spirito di imprenditorialità, soprattutto femminile, vista la composizione prevalente della nostra popolazione scolastica: la ICS è una forma di cooperativa didattica, dove imparano a fare impresa e quindi a cercare fondi, i bandi,a interpretare la normativa che regola l'impresa: è un progetto che riguarda anche altri istituti del territorio e che collaborano fra di loro, in rete.

A questo proposito - conclude - vorrei aggiungere che si sono compiuti i percorsi dell'alternanza scuola lavoro in aziende del territorio, alcune interessate a proseguire la collaborazione con alcuni dei nostri allievi".


Questo articolo è stato letto volte.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cultura


lagazzetta spazio pubblicità


giovedì, 15 aprile 2021, 14:48

Olimpiadi di matematica, sette ragazzi ammessi alle finali nazionali individuali

Causa emergenza covid, quest’anno la selezione dei ragazzi che parteciperanno alle finali nazionali individuali per le Olimpiadi di Matematica si sono svolte online in due turni successivi, il primo c’è stato il 30 marzo ed il secondo il 9 aprile


mercoledì, 14 aprile 2021, 09:53

Appuntamento con la storia nascosta di Massa

Creando collegamenti tra i loro libri editi da Giovani Holden Edizioni e da Eclettica Edizioni, Simona e Sara racconteranno la storia e le storie per meglio conoscere il territorio massese così ricco di curiosità e di genti


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 8 aprile 2021, 09:26

La resistenza femminile al centro di un incontro online

La cultura vince sulla pandemia e nel giorno della liberazione di Massa, il 10 aprile, Francesca Bianchi, presidente di Bookcrossing Massa in collaborazione con la libreria Libri in Armonia di Anna Bigini, ospita nel suo salotto on line la collega Angela Maria Fruzzetti per parlare di resistenza femminile


mercoledì, 7 aprile 2021, 09:23

Continua la manifestazione a base di video su Dante, Carrara e la Lunigiana Storica

Un notevole successo sta riscuotendo l’iniziativa “Carrara per Dante” promossa da un gruppo di carraresi, tra i quali Riccardo Canesi, Daniele Canali, Donatella Beneventi, Beniamino Gemignani e Carmine Mezzacappa


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 6 aprile 2021, 10:14

L'Accademia di Belle Arti di Carrara ospita la conferenza dal vivo del critico d'arte Luca Nannipieri "A cosa serve la storia dell'arte"

L'Accademia di Belle Arti di Carrara, dopo il Museo Novecento di Firenze, il MUS.E - Musei Civici Fiorentini e i Musei Civici di Treviso, ospita dal vivo e da remoto, l'8 aprile, ore 11, la conferenza del noto critico d'arte Luca Nannipieri, A cosa serve la storia dell'arte, dal suo libro...


giovedì, 1 aprile 2021, 11:39

Al via il restauro del Napoleone I di Canova: un atteso ritorno a Palazzo Cybo-Malaspina

L'opera, tra le più importanti e certamente la più imponente della collezione, tratta dal calco insieme ad altri quattro esemplari oggi conservati a Possagno, Roma, Milano e Napoli, venne donata dal maestro all'Accademia nel 1810, insieme al ritratto di Madame Mère, a pegno dell'ipoteca che gravava su alcuni marmi acquistati...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara