prenota

Anno VIII

giovedì, 20 gennaio 2022 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Cultura

Al via la mostra di Graziano Guiso: "Per Daniela, che vedeva il bello attraverso i suoi occhi verdi"

sabato, 27 novembre 2021, 10:58

di donatella beneventi

Raramente si vedono così tante persone ad un vernissage : è quello che è accaduto ieri, venerdì 27 novembre, per la mostra tanto attesa di Graziano Guiso, annunciata anche dalla Gazzetta, "Pinocchio ha gli occhi verdi", una collezione di ventitré tavole allestite al piano nobile di Palazzo Binelli.

Nella sala conferenze, tutti i posti sono occupati, qualcuno in piedi, fuori, altri stanno aspettando di accedere alla mostra, mentre echeggia il suono celestiale dell'arpa, brani tratti da"Le avventure di Pinocchio ", eseguiti da Valentina Vatteroni.

Di celestiale non c'è solo la musica, ma si avverte la presenza di un'anima bella, che ha voluto essere lì, dopo che la mostra ha fatto un tour fra Collodi, Ravenna e l'Aquila, a casa, fra gli amici e le persone care: Daniela compare in un filmato, con alcuni momenti della sua vita professionale dedicata alla ginnastica, alla natura e al suo lavoro, a contatto con generazioni di ragazzi del liceo Repetti, a fianco di Graziano come moglie, amica e musa ispiratrice. È palpabile l'emozione che attraversa la sala, un'emozione silenziosa, composta : al tavolo della conferenza, Graziano Guiso, Filippo Rolla e Barbara Manucci.

Enrico Isoppi, presidente della Fondazione, dà il benvenuto, sottolineando l'importanza dell'evento, a una settimana dalla mostra di Claudio Cargiolli : "Due artisti - ha ricordato - che si solo formati a Carrara, fra il liceo artistico e l'accademia e che hanno spiccato voli altissimi, a riprova che Carrara non è solo scultura".

Filippo Rolla, curatore della mostra a palazzo Binelli, ha evidenziato l'aspetto del "viaggio a ritroso dentro se stesso", da parte di Guiso, nel richiamare il cuore verso il fanciullino, che è in ciascuno di noi, per parafrasare le parole di Wordsworth, forse dimenticato per via del tempo e degli eventi.

Parole di gratitudine da parte della storica dell'arte Barbara Manucci, che ha seguito il progetto della mostra sin dai primi esordi, con incontri frequenti con Graziano e Daniela, una mostra pensata nei minimi dettagli:" Quelli che vedrete- dice - è un lavoro minuzioso, ogni frammento è motivo di ricerca meditativa e inoltre, noterete un Pinocchio interpretato in maniera molto ironica, con una particolarità, un finale aperto : Pinocchio non diventerà mai bambino".

Per ultimo Graziano, voce rotta dall'emozione più volte, che ammette di essersi svegliato prima dell'alba per preparare il discorso, scritto a mano, su un foglio che gira fra le sue dita, come per dargli la forza a parlare in pubblico ed è un discorso di cuore, per chi ha avuto attenzione per Daniela, per chi ha creduto nel progetto, per chi ha voluto una serata come quella di ieri sera, per chi ha curato.

La mostra, un viaggio nell'incanto di una fiaba senza tempo, invita a soffermarsi, a cercare il bambino e infatti, l'effetto è riuscito: qua e là, si sentono i ricordi che affiorano, di disegni lontani fatti a scuola, di libri regalati per Natale, di recite scolastiche, di letture in famiglia o nella propria cameretta.

Il mondo di Pinocchio sarà visitabile fino al 6 gennaio 2022, a ingresso libero. Green pass obbligatorio.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cultura


lagazzetta spazio pubblicità


mercoledì, 19 gennaio 2022, 15:17

Con l'apertura del nuovo anno si rinnovano gli appuntamenti di Bookcrossing Massa

Sarà la volta di Dino Eschini con il libro "Il Sogno - Illusione di una luce, realtà di un annuncio" che verrà presentato sabato 22 gennaio 2022 alle 17.00 nella Sala della Resistenza di Palazzo Ducale


martedì, 18 gennaio 2022, 21:03

Van Gogh e i girasoli: cinquanta sfumature di... giallo

La Gazzetta di Massa e Carrara è andata al cinema a vedere il docu-film "Van Gogh - I girasoli" uscito in esclusiva nelle sale il 17, 18 e 19 gennaio per la regia di David Bickerstaff


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 18 gennaio 2022, 19:06

"Il delitto di Leonardo" di Alberto Sacchetti si presenta a Villa Cuturi a Marina di Massa

Un romanzo storico, ambientato nel Rinascimento italiano fra misteri, arte, intrighi, amore e morte, vede un Leonardo giovane accusato di omicidio. È un giallo mozzafiato "Il delitto di Leonardo", l'ultima opera del giornalista e scrittore Alberto Sacchetti pubblicato da Eclettica Edizioni


martedì, 18 gennaio 2022, 10:05

Si sono conclusi gli open day della scuola delle eccellenze

Le iscrizioni al prossimo anno scolastico si chiuderanno il 28 gennaio e, anche se si è concluso il programma di Open Day che dava la possibilità di conoscere i professori ed i laboratori delle due sedi (Viareggio e Seravezza) dell’ISI Marconi, è sempre possibile, per chi vuole comunque conoscere la...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 17 gennaio 2022, 14:55

Open day al liceo artistico Artemisia Gentileschi

Ultimo appuntamento per poter conoscere da vicino le tante attività proposte dal Liceo Artistico: la scuola dove "si impara facendo". Il Gentileschi offre una didattica orientata alla formazione artistica congiunta a quella umanistico-scientifi­ca-tecnologica


sabato, 15 gennaio 2022, 13:33

Torna il festival della letteratura 'Sandomenichino'

Sono in arrivo numerose adesioni alla 63^ edizione del festival internazionale della letteratura Sandomenichino, indetto dall’associazione culturale San Domenichino. Il bando, pubblicato lo scorso mese di novembre, ha riscosso l’attenzione di  numerosi  poeti e scrittori provenienti da diverse località italiane


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara