Anno 1°

venerdì, 24 gennaio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

Il coraggio di Apuana Corporate: portare l’artigianato del marmo nel mondo del marketing

mercoledì, 7 ottobre 2015, 12:05

di vinicia tesconi

Marco Morelli, erede di un laboratorio artigianale di marmo che dai primi anni settanta produce trofei e basi per coppe, è l’ideatore e titolare del marchio Apuana Corporate – La fabbrica diffusa, alla cui base c’è un progetto che si fonda sulla cooperazione tra diverse aziende del settore marmo e di altri materiali con studi di design, volto a lanciare sul mercato internazionale prodotti nuovi garantiti da una manifattura antica ed altamente qualificata. Marco Morelli è anche l’inventore della stampa su marmo con colori ecologici, il cui brevetto gli ha valso il Premio Smau di Firenze, il Premio Smau di Milano che riceverà il 27 ottobre e uno spazio gratuito nella Maker Faire , la più grande fiera a livello mondiale dell’innovazione e della creatività tecnologica che si terrà a Roma, presso l’Università La Sapienza dal 16 al 18 ottobre. Apuana Corporate è un’idea coraggiosa  che ha i connotati della sfida ma le fondamenta solide di studi e preparazione tecnica. Oggi Mauro Morelli inizierà la sua nuova avventura con i rappresentanti di tutte le aziende coinvolte – la Fabbrica diffusa, appunto – con la presentazione del progetto presso la sala conferenze di Carrara Fiere.

Come è arrivato a creare questo marchio?

Nel 2008 la mia attività di artigiano del marmo è giunta ad una svolta. Potevo scegliere se investire nel potenziamento della produzione che già avevo, per fronteggiare la concorrenza ma avrebbe richiesto un impegno economico molto importante senza alcuna garanzia di successo.  Superando grandi difficoltà sono riuscito a brevettare la tecnica della stampa su marmo ma anche con il brevetto in mano la sua applicazione pratica risultava estremamente onerosa.  Non volendo cedere il brevetto a una multinazionale ho  cercato di trovare la maniera per poterlo rendere attuabile mantenendone la proprietà e la sua intrinseca connotazione locale. Quindi ho cominciato a studiare le strategie di marketing e a prendere confidenza con  le più avanzate tecnologie digitali. Ho esaminato i percorsi vincenti più importanti nel mondo della commercializzazione e ho scelto di ispirarmi al modello   Toyota Production system cioè di sfruttare al meglio le risorse presenti per ottenere un prodotto di alto livello senza investimenti imponenti per l’avvio della produzione.

Che cosa è l’Apuana Corporate?

 E’ il progetto di tutta una vita al quale penso da sempre e verso il quale ho iniziato il cammino esattamente un  anno fa. E’ una rete di imprese che comprende una serie di ditte artigianali che eccellono nella lavorazione del marmo e di altri materiali come legno, vetro e qualsiasi altro elemento potrà aggiungersi in seguito e le coordina  con la supervisione di ditte specializzate nella ricerca tecnologica, nel design e nel marketing. Come sistema di collegamento tra i vari associati abbiamo scelto Facebook  sfruttando la possibilità  del social media production planning, creando cioè una pagina per tutte le imprese che aderiscono al progetto nel quale aggiornare continuamente ogni tipo di sviluppo e di idea.

Qual è l’obiettivo che volete raggiungere?

Siamo praticamente al nostro debutto sul mercato e i nostri appuntamenti immediati sono finalizzati a farci conoscere sul mercato internazionale. La nostra storia è iniziata lunedì 5 ottobre  con l’uscita su Amazon, in Italia e Regno Unito  dei 23 prodotti in marmo, sviluppati da Davide Aquini, Elisabetta Coccioni, Sofia Crescioli, Massimiliano Settimelli, Maria Laura Sala & Ambra Pisati e Alessandra Taravacci. Grazie a loro, ogni prodotto ha un designer di riferimento, e questo sarà uno dei nostri valori aggiunti, ciò che ci distingue dagli altri artigiani.

E prosegue con l’appuntamento di oggi, mercoledì 7 ottobre, nella sala conferenze di Carrara Fiere di Marina di Carrara, incontreremo il pubblico e la stampa per spiegare  la mission, la vision e gli obiettivi della nostra operazione.

Venerdì 9 ottobre, a Pisa, in occasione del CNA-Internet festival, saremo chiamati a confrontarci con altre esperienze regionali e nazionali, riguardo al tema delle politiche digitali a favore del sistema produttivo.

Lunedì 12 ottobre,  in base agli ordini raccolti nel corso della prima settimana di presenza su Amazon, partirà il nostro progetto di pianificazione della produzione secondo il modello (Social Media Production System - Kanban) messo a punto con Simone, Greta Morgantini e Manuela Gussoni. Il sistema ci permetterà di tracciare ogni prodotto, come facente parte di un lotto, del quale riusciremo a dare, senza margine di errore, la data di messa in produzione e la filiera di aziende che vi hanno preso parte.

Il 16-17-18 ottobre, avremo un piccolo spazio di 6 mq alla Makers Faire di Roma, dove, come Apuana Corporate, esporremo il tavolo con sistema touch integrato messo a punto assieme ad ELFI Srl di Pistoia, in grado di trasformare le nostre stampe digitali su marmo in icone, al pari di quelli presenti su di un cellulare di ultima generazione.

Il 23 ottobre, saremo  allo SMAU di Milano,  per ricevere il  premio per il nostro impegno ad integrare le tecnologie digitali nel sistema produttivo artigianale locale.

 

Con quale spirito si appresta ad affrontare questo nuovo cammino?

 

Confesso di aver avuto, nel corso di questo anno di preparazione momenti di dubbio e di preoccupazione pensando che basta una mossa troppo azzardata nella fase delicata di partenza delle start up per distruggere il lavoro di mesi o anni addirittura.  Mi ha fatto da guida, tuttavia, una frase tratta dal libro di uno scrittore motivazionale, Mandino che dice : “Le uniche persone che non falliscono mai sono quelle che non provano mai” e l’ultima ispirazione mi è venuta proprio in questi ultimi giorni quando su Facebbok, per caso, ho trovato la foto di una scritta sul muro scattata da un’amica: “ Andrà tutto bene.” Forse è un segnale. Di certo è ciò che mi auguro.

Unire il valore di una tradizione artigianale antica come la storia di Carrara ai più moderni sviluppi tecnologici, facendo partire da qui una rete che porti il nome della città e il pregio della sua creatività in tutto il mondo è un’idea ottima. Andrà tutto bene. Sicuro.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


prenota


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


venerdì, 24 gennaio 2020, 13:49

Nasce la sede formativa della Uil Fpl, corsi accreditati a livello nazionale

Una scommessa del segretario Claudio Salvadori, corsi accreditati a livello nazionale con Opes. Taglio del nastro in via Massa Avenza 26 con il segretario nazionale Michelangelo Librandi e il segretario regionale Mario Renzi


giovedì, 23 gennaio 2020, 20:11

Come vivere al massimo in camper

Con l'area "Il Camper Incontra" tante occasioni di incontro con esperti e full timers per conoscere tutti gli aspetti del vivere in camper, caravan e tenda


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 23 gennaio 2020, 11:03

Marmo, Lucchetti: "La propaganda la fa chi nega il valore del marmo per l'economia di Massa Carrara"

Erich Lucchetti, presidente degli industriali di Massa Carrara, risponde ad Alberto Grossi, referente per il presidio locale del Gruppo di intervento giuridico onlus (Grig)


giovedì, 23 gennaio 2020, 10:46

Confartigianato: "Progetto Carrara Si-Cura, un bel passo avanti. Ma diamo una mano anche alle attività esistenti"

Il direttore di Confartigianato rilancia: "Aiutiamo chi già sfida la crisi lavorando sulle imposte locali. Noi pronti a offrire gratuitamente le prestazioni di sportello per chi vuole aprire"


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 23 gennaio 2020, 00:18

Uil, i vertici nazionali e regionali a Carrara. Le proposte per rilanciare il paese: "Fisco equo, investimenti, riduzione orario lavoro"

Sala convegni gremita all'Autorità Portuale di Marina di Carrara, stamani, per il vertice dei quadri e delegati delle categorie Uil area nord Toscana: oltre un centinaio di partecipanti di Lucca e Massa Carrara, tutti chiamati a dare un contributo per quello che è l'obiettivo che il sindacato si pone a...


giovedì, 23 gennaio 2020, 00:01

'Vergognoso teatrino tra politica e gestore dei trasporti pubblici': la denuncia di Cub

Inutile elencare ancora la serie infinita di disagi, anomalie, gravi mancanze che ogni giorno vengono patite dagli utenti del trasporto pubblico dell’alta Toscana affidato a Ctt Nord: ogni giorno le cronache sono piene di notizie di disservizi 


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara