Anno VIII

mercoledì, 28 luglio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

L’entusiasmo dei sognatori è contagioso: grande successo del sistema di Apuana Corporate del visionario Claudio Morelli

martedì, 14 giugno 2016, 15:09

di vinicia tesconi

Quando parla trasmette fiducia, coraggio. La voglia pulita di fare qualcosa di bello per davvero. Quando si ascoltano i suoi progetti si capisce che ci sta vedendo giusto, che lui ha intravisto un futuro che ancora noi non vediamo. E che è un futuro che sa di buono. Claudio Morelli è il genio autodidatta che per salvare la tradizione  dell’eccellenza artigianale carrarese nel settore del marmo alla quale lui appartiene, ha inventato un modo nuovo e straordinario per  restare nel mercato massacrato dai giganti pigliatutto dell’impreditoria del lapideo. Ieri pomeriggio, nella sala di rappresentanza del comune ha presentato il modello della sua fabbrica diffusa e mostrato alcuni degli straordinari prodotti usciti dalla collaborazione con designer ed artigiani di grandissimo valore che si sono riuniti sotto il marchio Apuana Corporate. Morelli ha studiato, compreso ed applicato il valore della tecnologia e della sinergia virtuosa tra realtà diverse che possono concorrere ad ottenere risultati di alto livello in grado di competere coi grandi numeri dei colossi del marmo. Corredata da slides la sua esposizione ha fatto capire con estrema efficacia il nucleo centrale della sua idea: la suddivisione del lavoro in base alle competenze specifiche di ognuno in una catena che, tuttavia, lascia ogni soggetto libero di proseguire il cammino da solo o di concorrere fino alla fine con il marchio AC usufruendo di tutte le assistenze e competenze degli altri. “ Al momento – ha detto Morelli – abbiamo 21 prodotti che esistono solo in prototipi i cui modelli si trovano su un gruppo chiuso di Facebook al quale accedono solo gli associati di AC. I prodotti si trovano sulla pagina Amazon del gruppo che è visibile in tutto il mondo e che riceve richieste da chiunque. Solo al momento di un’ordinazione si mette in moto il meccanismo di collaborazione per il quale ognuno dei soci fa la sua parte di lavoro per ottenere il prodotto finale.” A sostenere Apuana Corporate ha parlato anche  Paolo Santiello esperto in analisti strategiche di mercato che ha elogiato il lavoro di Morelli: “ I tre cardini di un’analisi strategica sono: futuro, potere, decisioni e tutte e tre queste parole si ritrovano nel percorso di Apuana Corporate. C’è la proiezione sul futuro perché si occupa di un territorio che ha il privilegio e la condanna di possedere risorse non rinnovabili ed individua nel valore dell’eccellenza artigiana una possibile soluzione duratura;  c’è il concetto di potere espresso nell’intento di non affidare tutta la ricchezza del luogo in mani altrui che bypassano completamente il territorio lasciandolo sostanzialmente privo di ricadute positive; e infine ci sono le decisioni perché c’è la volontà di lanciarsi in avanti e non di tirarsi indietro di fronte alle difficoltà.” I progetti nel dettaglio con i quali è partita AC sono stati illustrati da Anna Fabrizi che ha parlato del Gap Cycle cioè della potenzialità dei prodotti di scarto dell’industria del marmo declinati secondo le competenze specifiche esistenti all’interno del meccanismo della fabbrica diffusa e da Valentina Lapolla che ha mostrato i prodigiosi risultati della tecnologia elettronica applicata al design del marmo. Molto interesse hanno riscosso le lampade a led in marmo e lo straordinario tavolo dotato di un sistema informatico touch screen che permette il controllo remoto di ogni attività da ogni dispositivo.  Molte le persone che hanno riempito la sala di rappresentanza e che hanno esaminato gli oggetti esposti. Morelli ha concluso la tavola rotonda ricordando che il sistema di ramificazione del lavoro che sta alla base della fabbrica diffusa sarà presentato alla prossima Makers Faire di Roma.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio

prenota

prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


martedì, 27 luglio 2021, 18:46

Fondazione Crc ed Evam: intesa nel segno della cura

L'accordo siglato dal presidente della Fondazione, Enrico Isoppi, e dal presidente di Evam, Lorenzo Porzano: "Due eccellenze che collaborano per il bene del territorio"


martedì, 27 luglio 2021, 12:21

L’anno del Covid non ferma il Consorzio: disco verde al bilancio consuntivo

Il Consorzio 1 Toscana Nord supera a pieni voti l’emergenza Covid: è il dato più importante che emerge dal bilancio consuntivo dell’ente, approvato a larghissima maggioranza ieri sera dall’assemblea consortile, dove siedono gli amministratori eletti dai consorziati e i rappresentanti degli enti del comprensorio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 26 luglio 2021, 16:44

Conclusa la quinta edizione di 'White Carrara Downtown'

Buon successo di pubblico per il progetto culturale di promozione del territorio apuano inserito dal 2020 nel progetto Carrara Città Creativa Unesco


lunedì, 26 luglio 2021, 11:10

Calo immatricolazioni autobus: a Massa Carrara una sola nuova targa nel 2020

A Massa Carrara una sola nuova targa. In provincia un autobus su 3 ha oltre 20 anni. Male anche il trasporto merci, nuove targhe giù del 10,9% 


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 25 luglio 2021, 15:10

Confartigianato: "Green pass, scelta necessaria per tornare a vivere"

La Confartigianato apuana sostiene la scelta del governo: "Non dobbiamo fare passi indietro, la soluzione ce l'abbiamo fra le mani"


venerdì, 23 luglio 2021, 17:42

Ultimo week-end in città con ‘White Carrara Downtown’

Chiude domenica la quinta edizione del festival cittadino dedicato alla promozione del territorio apuano: ecco tutti gli appuntamenti


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara