Anno 1°

mercoledì, 25 aprile 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

Centinaia strutture da recuperare tra la Lunigiana e la costa, ecco gli incentivi

venerdì, 17 febbraio 2017, 16:32

Incentivi per il recupero di fabbricati rurali abbandonati nelle aree rurali. Sono casolari, granai, stalle ed annessi che attraverso una speciale legge regionale volta a tutelare il paesaggio e al tempo stesso combattere l'abbandono ed il degrado nelle campagne potranno tornare a vivere nuovamente. Sono alcune centinaia e si trovano su tutto il territorio della provincia di Massa Carrara secondo un primo monitoraggio di Coldiretti che applaude alla nuova normativa. “E’ una legge intelligente che permette il recupero ed una nuova valorizzazione del patrimonio edilizio rurale della Lunigiana e delle aree rurali della provincia. – commenta Vincenzo Tongiani, Presidente Coldiretti Massa Carrara – L’obiettivo è recuperare volumetrie già esistenti senza consumare ulteriore suolo. Stiamo parlando di edifici abbandonati e non utilizzati che con questa opportunità potranno essere ristrutturati e valorizzati. Per gli immobili non sottoposti a vincolo di restauro conservativo – fa sapere Tongiani – è previsto un graduale e progressivo aumento volumetrico in virtù dell’efficientemente energetico e della sicurezza sismica”. La filosofia degli incentivi punta a ristrutturazioni green, e quindi al risparmio energetico, senza dimenticare il rischio sismico. Inoltre, la legge per il recupero degli edifici rurali abbandonati prevede delle riduzioni degli oneri comunali. L’eccezione la costituiscono quegli immobili che sono ubicati in aree a rischio idraulico o geomorfologico elevato, si parla di aree in cui l’insediamento è da scoraggiare. “Secondo un nostro censimento – spiega Maurizio Fantini, Direttore Coldiretti Massa Carrara – sono decine, in ogni comune, i casolari abbandonati. Stiamo parlando di strutture che costerebbe troppo ristrutturate, ammodernare e manutentare. Gli incentivi spingono nella direzione di recuperare e valorizzare immobili improduttivi, mettere in modo investimenti e rilanciare l’agricoltura nelle aree rurali del nostro territorio”.

Nel frattempo Coldiretti informa che è ancora possibile regolarizzare i fabbricati rurali nel catasto terreni nonostante sia scaduto il termine. “L’Agenzia delle Entrate – prosegue Fantini – ha stabilito la possibilità di regolarizzare la posizione e sanar così una situazione molto diffusa anche sul nostro territorio”. I proprietari dei fabbricati potranno presentare una dichiarazione di aggiornamento con la possibilità di usufruire dell’istituto del ravvedimento operoso. A tale scopo l’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile sul proprio sito l’elenco dei fabbricati rurali che risultano ancora censiti al Catasto Terreni e provvederà ad inviare una specifica comunicazione ai soggetti interessati al fine di consentire la regolarizzazione. “I proprietari – conclude il Direttore – potranno regolarizzare la loro posizione e provvedere autonomamente all’iscrizione del fabbricato nl catasto edilizio urbano”. 


Questo articolo è stato letto volte.


Franco Mare


prenota


prenota


Banca dinamica Carismi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


mercoledì, 25 aprile 2018, 12:57

Confcooperative, Alberto Grilli nuovo presidente di Federsolidarietà Toscana

Alberto Grilli è il nuovo presidente di Confcooperative-Federsolidarietà Toscana. Nominato all'unanimità dall'assemblea regionale della federazione, succede a Fabio Palmieri. Nato è cresciuto a Pisa, avvia la sua esperienza nella cooperazione sociale nel 1998 prima come volontario e poi come operatore in casa famiglia per minori


martedì, 24 aprile 2018, 17:19

Vertici Cermec: "Sospensione conferimenti dei rifiuti all'impianto. Nessuna ripercussione per la comunità"

Così i vertici aziendali di Cermec spiegano quanto sta accadendo in queste ore, con la necessità di sospendere i conferimenti presso lo stabilimento di via Dorsale


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 24 aprile 2018, 14:47

Appalti: la regione incontrerà le aziende della logistica

La situazione di tensione presente sul territorio di Massa e Carrara dopo il mancato rinnovo di appalti legati alla logistica degli insediamenti Nuovo Pignone di Massa ed Avenza, è stata al centro dell'incontro convocato oggi e nel quale è stato preso atto della preoccupazione dei lavoratori per il mancato rinnovo che, secondo i sindacati, mette...


sabato, 21 aprile 2018, 15:41

Torna "Vita all'Aria Aperta" a Carrara

In dirittura d'arrivo Vita all'Aria Aperta, un evento sinergico ricco di proposte per gli amanti del turismo e delle attività outdoor, incluse quelle legate al mondo dell'agricoltura.  Visitando i 15 mila mq. espositivi dedicati alla manifestazione sono infatti 3 i saloni della manifestazione: la 16ª Tour.it,  la 4ª edizione di  Viva la Terra! e, per il secondo anno, Tourismo in...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 20 aprile 2018, 17:44

Elezioni Rsu, soddisfatta la Uil Fpl apuana: "Ottimi risultati al regina Elena e alla Monasterio"

Il segretario Salvadori: "Siamo il primo sindacato nei due enti. E abbiamo conquistato per la prima volta delegati a Erp e Master"


venerdì, 20 aprile 2018, 17:42

Tecnici al lavoro per accertare le cause della voragine che si è aperta lungo la strada per Colonnata

Sopralluoghi, riunioni, verifiche tecniche per capire cosa ha provocato, a pochi giorni dalla riapertura, il nuovo cedimento stradale


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara