Anno 1°

domenica, 21 gennaio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

Order Concept presenta un metodo innovativo per le ordinazioni al tavolo e dall’ombrellone

giovedì, 16 febbraio 2017, 16:50

Ordinare al ristorante senza aspettare il cameriere o chiedere un gelato in spiaggia direttamente dal proprio lettino? Da oggi è possibile, grazie a Order Concept, il primo sistema al mondo che utilizza il Chatbot– servizio di risponderia automatico - di Messenger per le ordinazioni al tavolo.

Il nuovo metodo innovativo verrà presentato in occasione della XVIII edizione di Balnearia, il Salone Professionale delle Attrezzature Balneari, Outdoor design, in programma a Massa dal 19 al 22 febbraio 2017 al Centro Fieristico di Carrara.Order Concept sarà presente nel padiglione E con un proprio stand (corsia 34 – Part. 1063)per far conoscere a tutti i visitatori del Salone le caratteristiche del nuovo sistema.

Il funzionamento

Il funzionamento di Order Concept è molto semplice e per utilizzare il servizio basta avere uno smartphonecon installatoMessenger, il servizio di messaggistica di Facebook, che funziona anche se non si è iscritti al social network. Appena seduti al tavolo, si richiede al cameriere un codice di attivazione.Dopodichè si apre Messenger, si cerca la pagina Order Concepte si digita il codice:a quel punto il tavolo è “aperto” e si può consultare il menùcompleto, dagli antipasti ai liquori, con i relativi prezzi, gli ingredienti e foto esemplificative dei piatti.

Ordinare è facilissimo: con un tocco della manosi sceglie il piatto e la comanda viene automaticamente stampata in cucina: nel giro di pochi minuti, il piatto viene servito al tavolo. È presente inoltre l’opzione “note”, che consente, in fase di ordine, di comunicare particolari esigenze, come il cambio di un ingrediente o la segnalazione di intolleranze alimentari. E per ogni evenienza, è possibile chiamare il cameriere con l’apposito tasto “chiama”. Al termine del pasto anche il conto viene trasmesso automaticamente, e il cliente può scegliere se pagare in cassa o direttamente tramite smartphone, con Paypal o carta di credito.               

L’idea

L'idea è di un imprenditore informatico torinese, Claudio Gioiosa, titolare della software houseArchynetsrl, in collaborazione con Gianni Errico, titolare del ristorante Nettuno di Rapallo.“Quest'estate ero seduto con mia moglie e le mie due bimbe al Nettuno,ristorante molto grande sul lungo mare di Rapallo – dichiara Gioiosa -.  Mi sono accorto che i camerieri non riuscivano a gestire in modo ottimale i tavoli e le ordinazioni. E soprattutto notavo come clienti arrivati al ristorante ben più tardi di altri venivano serviti prima. Ho iniziato a parlarne con Gianni Errico, titolare del locale, e abbiamo pensato che sarebbe stato bello avere un sistema “democratico” per i clienti e allo stesso tempo capace di agevolare il lavoro dei camerieri. E da lì è nata l’idea di Order Concept“.

Un sistema unico al mondo

Il sistema Order Concept attualmente è unico al mondo. Negli Stati Uniti esiste una applicazione, chiamata Allset, che consente di prenotare un tavolo e di preordinare prima dell’arrivo al ristorante. Allset è utilizzato principalmente dalle tavole calde che accolgono i lavoratori in pausa pranzo dagli uffici, e consente di ordinare solamente da una lista limitatissima di menù prestabiliti. Per utilizzare Order Concept non è invece necessario scaricare alcuna applicazione terza, si ordinadirettamente dal tavolo del ristorante e si può scegliere qualsiasi portata presente nel menù, dall’antipasto al digestivo.

I vantaggi

L’obiettivo di Order Concept è migliorare la foodexperiencedi tutti, dal cliente al ristoratore. Il sistema ottimizza il flusso degli ordini, rendendolo più democratico: grazie alla prenotazione automatizzata, infatti, chi arriva prima, mangia prima. Vengono ridotte, inoltre, le attese tra una portata e l’altra; basta scegliere ad esempio il secondo mentre si sta finendo il primo e la comanda viene automaticamente inviata in cucina, che evade le ordinazioni rigorosamente in ordine di arrivo. Grazie alla possibilità di pagare direttamente via chat, inoltre, vengono eliminate le code in cassa.

Dal lato del ristoratore, OrderConcept migliora l’efficienza del locale, accelera i tassi di turnover dei tavoli e consente a camerieri e addetti di sala di concentrarsi meglio sulla parte fondamentale del loro lavoro, che è dalla comanda in avanti.

Order Concept rappresenta inoltre uno straordinario strumento di marketing per i ristoratori. Una volta terminata la cena, infatti, il ristorante può inviare al cliente – sempre tramite Messenger - un questionario di valutazione, chiedergli di lasciare una recensione collegandolo direttamente a Tripadvisor, oppure inviargli promozioni speciali, coupon sconto e programmi di fidelizzazione.

Il testing

Il sistema, che richiede solamente una connessione internet, un router e un terminale di stampa, è attualmente in fase di testing in alcuni ristoranti delle città di Torino e già attivo al ristorante Nettuno di Rapallo, da dove è iniziato tutto. Ma il progetto guarda già al futuro: “sono allo studio infatti delle opzioni aggiuntive, come il menù in multilingua o la possibilità di prenotare il tavolo per una determinata ora, senza dover chiamare al telefono – dichiara Carlo De Micheli, informatico a capo del team di sviluppo -.” E si è già al lavoro per far funzionare il sistema anche su altri applicativi, diversi da Messenger, come Telegram, Wechat o le più tradizionali webchat.

Non solo: quello dei ristoranti sembra essere solo il primo passo verso una diffusione su larga scala in tutti i locali che fanno somministrazione: dai grandi loungebar alle discoteche, dagli hotel agli stabilimenti balneari, per ordinare un gelato o una bibita direttamente dal proprio ombrellone.

Analisi statistiche e big data

La nuove tecnologie hanno, in molti casi, anche importanti risvolti sociali.L’informatizzazione di tutte le comande consente di effettuare analisi approfondite e raccogliere informazioni preziose. Il ristoratore può ad esempio analizzare quali sono i piatti più richiesti e quali meno, di modo da ottimizzare la spesa o proporre ad esempio varianti speciali del piatto più ordinato. Dall’altro lato, ipotizzando un’adozione su larga scala del sistema, si aprirebbe la possibilità di lavorare sui big data e analizzare le abitudini alimentari del fuori casa degli italiani. Dalla scelta del locale ai consumi di alcuni alimenti a seconda dei giorni della settimana o delle stagioni,daipiatti più amati al ristorante ai i cocktail più bevuti nei lounge bar o nelle discoteche: le combinazioni sono potenzialmente infinite.


Questo articolo è stato letto volte.


Franco Mare


prenota


prenota


Banca dinamica Carismi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


giovedì, 18 gennaio 2018, 15:58

Emergenza sangue: appello ai cittadini per donare

E' l'invito della direttrice del Servizio Trasfusionale di Massa Carrara Anna Baldi. Per non dover effettuare attesa si può prenotare la donazione alla propria associazione di riferimento - AVIS e FRATRES - o direttamente al Centro Trasfusionale dell'ospedale Apuane; ai Centri Trasfusionali di Pontremoli e di Fivizzano dalle ore 11 alle ore...


mercoledì, 17 gennaio 2018, 17:38

Waterfront Marina di Carrara, dalla regione un milione all'anno per 20 anni

Stanziato il primo milione di euro da parte della Regione Toscana in favore della realizzazione del Waterfront di Marina di Carrara. Nella seduta di lunedì, la Giunta regionale toscana - su proposta dell'assessorato alle infrastrutture - ha approvando l'accordo di programma tra regione Toscana e autorità di sistema portuale del Mar Ligure Orientale 


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 17 gennaio 2018, 16:09

Già pronto un lotto della ex Rumianca: entro 40 mesi Syndial completerà la bonifica di tutta l’area

La prima porzione dei 17 ettari su cui negli anni '40 sorgeva la Rumianca, fabbrica di  diserbanti e insetticidi, ad Avenza è pronta per essere restituita alla città e per essere destinata a nuovi usi. La Syndial ha presentato il progetto di bonifica già avviato che nell’arco dei prossimi sei...


martedì, 16 gennaio 2018, 17:02

Progetto Marble Leap: una ventata di speranza per i giovani del territorio

Attività gratuite per la formazione di una classe di lavoratori giovani e competenti al fine di  favorire la creazione di nuovi posti di lavoro: è questo lo scopo di Marble Leap, progetto totalmente finanziato dalla regione Toscana con risorse del POR FSE 2014-2020 per un importo complessivo di 440mila e...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 16 gennaio 2018, 16:24

Cibi "free", tecnologia e formazione per l'edizione 38 di Tirreno CT

Tra le grandi novità dell'edizione 2018 Tirreno CT, BioVeganGlutenfree, l'area dedicata alle nuove esigenze del'alimentazione. Ma spazio anche a aggiornamento professionale e tecnologico. Cresce Balnearia, "la spiaggia del futuro", tra espositori nuovi, convegni e seminari


lunedì, 15 gennaio 2018, 20:20

Boom "cannabusiness", Toscana all'ottavo posto

In otto città italiane su dieci è presente un growshop, dalla Lombardia che dispone di 67 esercizi alla Capitale che conta 36 negozi distribuiti in tutta la provincia. Sono oltre 400 i negozi del cannabusiness, questo il dato censito nel 2017 da Magica Italia, la prima e unica guida italiana pubblicata dalla rivista Dolce Vita, dedicata al mondo della cannabis


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara