Anno 1°

giovedì, 18 gennaio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

Carrara²: business e marketing per il territorio Apuoversiliese

lunedì, 13 novembre 2017, 16:56

di donatella beneventi

Presentazione in grande stile alla Imm a Marina di Carrara per la nuova Marmotec 2018: Carrara² è il nuovo concept costituito da White Carrara Downtown e da Marmotec _Hub_ 4.0 , che avranno luogo dal 2 al 9 giugno 2018. 

Come ha spiegato il presidente della IMM Fabio Felici "Questo progetto avviene in un momento storicamente importante per i cambiamenti nel mondo dell'impresa. La fiera convenzionale non è più al passo con i tempi , ma è concepita come luogo di relazioni ed esperienze, di contaminazioni e di innovazioni. Nel nostro caso, abbiamo voluto unire il distretto minerario Apuoversiliese, inteso come un insieme di aziende e maestranze artigianali in uno scenario unico come le cave di marmo, e le conoscenze  le competenze della IMM Spa.""Si tratta di una fiera diffusa - prosegue Luca Figari, direttore generale IMM- che ha lo scopo di allargare lo sguardo sull'intero distretto. Sarà diviso in due sezioni: Marmotec_hub_4.0 dal 4 al 6 giugno ,alla mattina,  nel padiglione B della fiera, concepito come un open space con welcome desk e aree comuni, per favorire gli incontri fra i delegati internazionali e le aziende che operano nel settore della tecnologia e della sostenibilità. Sarà possibile seguire anche dei corsi di formazione da parte delle aziende stesse; dopo le 13, visita alle aziende del territorio. Abbiamo voluto contenere i costi di accesso per favorire la partecipazione anche di aziende più piccole e possiamo offrire anche soluzioni per un range alto, per aziende più grandi. Contiamo di avere almeno 200 buyers provenienti da tutto il mondo e si darà spazio a temi come la sostenibilità, la robotica e l'alta tecnologia"Dal 2 al 9 di giugno, invece, spazio a White Carrara Downtown, che alla sua prima edizione aveva riscosso molto successo, tanto da essere accolto dal comune di Carrara come uno dei progetti presentati per il conferimento, ottenuto, di creative city dell'UNESCO: per la nuova edizione , sarà un evento che metterà in vetrina tutto il territorio nelle sue espressioni storiche, artistiche e culturali a disposizione dei buyers e di coloro che operano nel mondo del turismo. 

Il progetto Carrara² ha riscosso i consensi sia delle personalità politiche che imprenditoriali presenti, anche se sono state sollevate delle preoccupazioni, specie dalla regione Toscana ,nella persona dell'assessore allo sviluppo economico Stefano Ciuoffo, che pur esprimendo soddisfazione per l'iniziativa, ha tuttavia rilevato che il sistema fieristico necessita urgentemente di una riorganizzazione e che la fiera deve rappresentare il mondo dell'impresa, cosa che fino ad oggi nessuna compagine amministrativa è riuscita a fare: "Bisogna affrontare con realismo la progettualità futura- dice Ciuoffo- e desidero inoltre smentire voci secondo le quali la Regione vuole arretrare dalla partecipazione azionaria nella società. Attualmente deteniamo il 36 per cento delle azioni e non vogliamo recedere".Da Confindustria, rappresentate da Umberto Paoletti e da Andrea Rossi, presidente sezione escavazione e lapideo, arriva l'appello di una maggiore collaborazione fra i comuni di fascia costiera Carrara , Piombino e Livorno.Un tema che richiede attenzione urgente è quello delle bonifiche dei territori e la creazione di un tipo di economia circolare, tipo quella già attuata con Marble Way.La vasta zona portuale compresa fra Livorno- Piombino e Carrara fino a La Spezia, infine , potrebbe essere altamente competitiva con un'azione sinergica fra le città interessate. Conclude la presentazione il sindaco di Carrara De Pasquale, presente con l'assessore alle politiche per il marmo Alessandro Trivelli,il quale ricorda che la città ha ancora vaste aree da bonificare e da mettere in sicurezza, a seguito anche delle alluvioni :"Va ripensata una città intera e non è possibile pensare ad una reindustrializzazione se non si mette il territorio in condizioni sicure. Siamo aperti ad attività diversificate, anche se diamo la preferenza al terziario, sapendo che i livelli di disoccupazione sono altissimi e che molte aziende sono in difficoltà. Il progetto Carrara^2 mostra la volontà di valorizzare la città in tutti i suoi aspetti ed è in questa direzione che vogliamo andare, per uscire fuori dalla crisi. Essere entrati nel network delle città creative dell'UNESCO significa rimetterci in discussione, tutti insieme " 


Questo articolo è stato letto volte.


Franco Mare


prenota


prenota


Banca dinamica Carismi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


giovedì, 18 gennaio 2018, 15:58

Emergenza sangue: appello ai cittadini per donare

E' l'invito della direttrice del Servizio Trasfusionale di Massa Carrara Anna Baldi. Per non dover effettuare attesa si può prenotare la donazione alla propria associazione di riferimento - AVIS e FRATRES - o direttamente al Centro Trasfusionale dell'ospedale Apuane; ai Centri Trasfusionali di Pontremoli e di Fivizzano dalle ore 11 alle ore...


mercoledì, 17 gennaio 2018, 17:38

Waterfront Marina di Carrara, dalla regione un milione all'anno per 20 anni

Stanziato il primo milione di euro da parte della Regione Toscana in favore della realizzazione del Waterfront di Marina di Carrara. Nella seduta di lunedì, la Giunta regionale toscana - su proposta dell'assessorato alle infrastrutture - ha approvando l'accordo di programma tra regione Toscana e autorità di sistema portuale del Mar Ligure Orientale 


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 17 gennaio 2018, 16:09

Già pronto un lotto della ex Rumianca: entro 40 mesi Syndial completerà la bonifica di tutta l’area

La prima porzione dei 17 ettari su cui negli anni '40 sorgeva la Rumianca, fabbrica di  diserbanti e insetticidi, ad Avenza è pronta per essere restituita alla città e per essere destinata a nuovi usi. La Syndial ha presentato il progetto di bonifica già avviato che nell’arco dei prossimi sei...


martedì, 16 gennaio 2018, 17:02

Progetto Marble Leap: una ventata di speranza per i giovani del territorio

Attività gratuite per la formazione di una classe di lavoratori giovani e competenti al fine di  favorire la creazione di nuovi posti di lavoro: è questo lo scopo di Marble Leap, progetto totalmente finanziato dalla regione Toscana con risorse del POR FSE 2014-2020 per un importo complessivo di 440mila e...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 16 gennaio 2018, 16:24

Cibi "free", tecnologia e formazione per l'edizione 38 di Tirreno CT

Tra le grandi novità dell'edizione 2018 Tirreno CT, BioVeganGlutenfree, l'area dedicata alle nuove esigenze del'alimentazione. Ma spazio anche a aggiornamento professionale e tecnologico. Cresce Balnearia, "la spiaggia del futuro", tra espositori nuovi, convegni e seminari


lunedì, 15 gennaio 2018, 20:20

Boom "cannabusiness", Toscana all'ottavo posto

In otto città italiane su dieci è presente un growshop, dalla Lombardia che dispone di 67 esercizi alla Capitale che conta 36 negozi distribuiti in tutta la provincia. Sono oltre 400 i negozi del cannabusiness, questo il dato censito nel 2017 da Magica Italia, la prima e unica guida italiana pubblicata dalla rivista Dolce Vita, dedicata al mondo della cannabis


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara