Anno 1°

giovedì, 18 gennaio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

Ex Nca, Braccini (Fiom Cgil Toscana): "L'azienda rifiuta il confronto, la Regione intervenga"

martedì, 14 novembre 2017, 17:18

Massimo Braccini, Segretario generale Fiom Toscana interviene in merito al presidio permanente dei due lavoratori incatenati davanti al cantiere ex Nca perché licenziati. 

"Continua il presidio permanente dei due lavoratori incatenati davanti al cantiere ex Nca perché ingiustamente licenziati - commenta Massimo Braccini, Segretario generale Fiom Toscana -. Questa è la seconda settimana di presidio ed é una grave ingiustizia che due lavoratori dopo una vita di lavoro siano sbattuti fuori dall'azienda da un padrone senza scrupoli. Questa mattina come Fiom Toscana abbiamo richiesto un incontro presentandoci alla portineria del cantiere, l'azienda ovviamente non ha risposto né ci ha ricevuto trincerandosi dietro un'assordante silenzio. D'altronde da un'azienda che aveva tenuto molti lavoratori per oltre un anno in un reparto confino a non lavorare non ci potevamo aspettare nulla. Ma era un atto dovuto, questo anche a conferma, qualora ve ne fosse ulteriormente bisogno, dell'idea prepotente con cui si pensa di gestire un'azienda.

I lavoratori incatenati non solo subiscono il licenziamento, ma sono anche vittime di un sistema che ha teso a riportare la Costituzione fuori dai luoghi di lavoro e le responsabilità politiche di aver reso a buon mercato il lavoro sono gravissime. Non possiamo però tollerare ingiustizie di questa gravità, ne tollerare luoghi di lavoro dove i diritti ed il rispetto dei lavoratori sono negati alla radice.

Nella civile Toscana - prosegue Braccini - molte sono le imprese fondate su civili relazioni sindacali e sul rispetto delle persone che lavorano. Le varie iniziative sindacali a sostegno dei due lavoratori si susseguono quotidianamente, ma vi é bisogno anche di ulteriori passaggi Istituzionali ed oltre al Consiglio Comunale straordinario a Carrara sarebbe opportuno che anche la Regione Toscana convocasse un apposito Consiglio Regionale su questa questione e sullo sviluppo distorto di tutta la nautica in Toscana che, se fondata su queste basi, riteniamo non abbia futuro.

Abbiamo il dovere di dare un indirizzo strategico ad un settore in ripresa e non permettere che si assista a gestioni scellerate di importanti aziende dove il valore sociale del lavoro viene mortificato. Ci vogliono scelte coraggiose, anche la Regione, oltre al Comune, può intervenire sulle concessioni pubbliche demaniali su cui operano i cantieri nautici. Nulla è semplice, ma ognuno si deve assumere la propria responsabilità e laddove non vi sia un uso del demanio pubblico nel miglior interesse della collettività, si deve - conclude il segretario generale - avviare le pratiche per revocare la concessione".

 


Questo articolo è stato letto volte.


Franco Mare


prenota


prenota


Banca dinamica Carismi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


giovedì, 18 gennaio 2018, 15:58

Emergenza sangue: appello ai cittadini per donare

E' l'invito della direttrice del Servizio Trasfusionale di Massa Carrara Anna Baldi. Per non dover effettuare attesa si può prenotare la donazione alla propria associazione di riferimento - AVIS e FRATRES - o direttamente al Centro Trasfusionale dell'ospedale Apuane; ai Centri Trasfusionali di Pontremoli e di Fivizzano dalle ore 11 alle ore...


mercoledì, 17 gennaio 2018, 17:38

Waterfront Marina di Carrara, dalla regione un milione all'anno per 20 anni

Stanziato il primo milione di euro da parte della Regione Toscana in favore della realizzazione del Waterfront di Marina di Carrara. Nella seduta di lunedì, la Giunta regionale toscana - su proposta dell'assessorato alle infrastrutture - ha approvando l'accordo di programma tra regione Toscana e autorità di sistema portuale del Mar Ligure Orientale 


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 17 gennaio 2018, 16:09

Già pronto un lotto della ex Rumianca: entro 40 mesi Syndial completerà la bonifica di tutta l’area

La prima porzione dei 17 ettari su cui negli anni '40 sorgeva la Rumianca, fabbrica di  diserbanti e insetticidi, ad Avenza è pronta per essere restituita alla città e per essere destinata a nuovi usi. La Syndial ha presentato il progetto di bonifica già avviato che nell’arco dei prossimi sei...


martedì, 16 gennaio 2018, 17:02

Progetto Marble Leap: una ventata di speranza per i giovani del territorio

Attività gratuite per la formazione di una classe di lavoratori giovani e competenti al fine di  favorire la creazione di nuovi posti di lavoro: è questo lo scopo di Marble Leap, progetto totalmente finanziato dalla regione Toscana con risorse del POR FSE 2014-2020 per un importo complessivo di 440mila e...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 16 gennaio 2018, 16:24

Cibi "free", tecnologia e formazione per l'edizione 38 di Tirreno CT

Tra le grandi novità dell'edizione 2018 Tirreno CT, BioVeganGlutenfree, l'area dedicata alle nuove esigenze del'alimentazione. Ma spazio anche a aggiornamento professionale e tecnologico. Cresce Balnearia, "la spiaggia del futuro", tra espositori nuovi, convegni e seminari


lunedì, 15 gennaio 2018, 20:20

Boom "cannabusiness", Toscana all'ottavo posto

In otto città italiane su dieci è presente un growshop, dalla Lombardia che dispone di 67 esercizi alla Capitale che conta 36 negozi distribuiti in tutta la provincia. Sono oltre 400 i negozi del cannabusiness, questo il dato censito nel 2017 da Magica Italia, la prima e unica guida italiana pubblicata dalla rivista Dolce Vita, dedicata al mondo della cannabis


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara