Anno 1°

sabato, 4 luglio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

Progetto Marble Leap: una ventata di speranza per i giovani del territorio

martedì, 16 gennaio 2018, 17:02

di filippo nicolai

Attività gratuite per la formazione di una classe di lavoratori giovani e competenti al fine di  favorire la creazione di nuovi posti di lavoro: è questo lo scopo di Marble Leap, progetto totalmente finanziato dalla regione Toscana con risorse del POR FSE 2014-2020 per un importo complessivo di 440mila e 633 euro. 

Presentato durante la conferenza stampa odierna, tenutasi presso Carrarafiere,  Marble Leap è un progetto integrato per il settore del marmo che prevede interventi di formazione e di accompagnamento a favore di disoccupati, occupati e futuri imprenditori nel settore della trasformazione e commercializzazione del marmo, procedimento di  fondamentale importanza per il nostro territorio.

La bella notizia è che le attività previste dal progetto sono totalmente gratuite in quanto esso è stato interamente finanziato dalla regione e rientra nell'ambito di Giovanisì, il progetto della regione Toscana per  l'autonomia dei giovani. 

Un'iniziativa di questa portata, in un periodo in cui i giovani si trovano spesso in difficoltà nel scegliere una direzione per il proprio futuro, garantisce ad essi la possibilità di formarsi seguendo gratuitamente un corso di formazione di alto livello che crea i presupposti per il rilancio dell'economia locale.

L'iniziativa nasce da una collaborazione tra Irecoop Toscana Soc. Coop., Internazionale Marmi e Macchine Carrara Spa, Centro Sperimentale del Mobile e dell'Arredamento srl., Asev Spa, agenzie formative che operano sul territorio apuano e una rete di aziende (Apuana Corporate) operanti nel settore della trasformazione del marmo, rappresentate dalla Mauro Morelli Marmi, impresa partner del progetto.  

Il progetto è costituito da quattro azioni, tutte finalizzate al rinnovamento delle competenze degli operatori del settore e all'ingresso di nuovo personale qualificato nell'ambito della lavorazione del marmo e della sua commercializzazione sia come lavoratori dipendenti, sia autonomi.

Ognuna delle attività previste dal progetto Marble Leap sarà realizzata a Carrara a partire da febbraio 2018 e si concluderà  ad aprile 2019.

 Entrando maggiormente nel dettaglio delle quattro azioni, è stato spiegato che l'azione numero uno sarà rivolta ai disoccupati, con l'intento di formarli in quattro diversi tipi di specializzazione a cui sono dedicati quattro diversi corsi di qualifica ad ognuno dei quali potrà accedere un massimo di dieci allievi.

Il primo corso riguardo il ruolo di "addetto alla lucidatura e levigatura di materiali lapidei" e avrà un durata di mille e dieci ore, un terzo delle quali sarà di stage direttamente nell'ambiente lavorativo.

Il secondo corso si riferisce al ruolo di "addetto alla lavorazione del marmo", avrà una durata di 9cento ore, un terzo delle quali di stage sul posto di lavoro.

Il terzo corso riguarderà invece la formazione dei "tecnici della progettazione di prodotti industriali", 7centodieci ore compresi gli stage. 

Infine, il quarto e ultimo corso di questa prima attività è dedicato al "tecnico del marketing" e ha la stessa durata del corso numero tre .

I requisiti per accedere a questa prima attività sono: essere maggiorenni, disoccupati, inoccupati o inattivi, residenti in Italia e aver adempiuto al diritto-dovere o esserne prosciolti.

Le azioni numero due e tre prevedono un percorso integrato di orientamento, formazione e consulenza (6 ore) per la creazione di impresa e lavoro autonomo. 

L'elemento di discrimine fra prima e seconda azione è l'età degli allievi a cui esse sono rivolte: mentre l'azione numero due si rivolge ai giovani fino a ventinove anni, l'azione numero tre è destinata agli over trenta.

L'azione numero quattro, infine, prevede sei corsi di aggiornamento professionale altamente innovativi per tutti gli occupati interessati: imprenditori e lavoratori di imprese beneficiarie individuate dal partenariato in fase di progettazione. 

I sei corsi che compongono l'attività numero quattro avranno una durata complessiva di duecentosessanta ore.

Parlando dei partner di Marble Leap non si può che cominciare da Irecoop Toscana Soc. Coop., senza alcun dubbio capofila del progetto: un' agenzia di formazione accreditata presso la regione Toscana che vanta un'esperienza ventennale nel settore della formazione, sia nell'ambito di progetti finanziati rivolti a disoccupati e imprese, che nell'ambito della formazione e della consulenza non finanziata. 

ASEV Spa – altro partner del progetto è l'agenzia per lo sviluppo dell'empolese-valdelsa, una Società per Azioni a maggioranza pubblica che si pone come punto di riferimento per la realizzazione di nuove strategie per lo sviluppo economico, turistico, sociale e culturale dell'area. 

Il Centro Sperimentale del mobile e dell'arredamento è un ulteriore partner del progetto, fondato nel 1982 per fornire all'imprenditoria un supporto in termini di ricerca, promozione e formazione professionale, CSM ha rapporti con aziende del sistema casa e interni e tra le numerose competenze annovera  - svolgere ricerche di mercato e organizzare e promuovere iniziative per valorizzare le produzioni nel settore mobile e arredamento.

Anche Internazionale marmi e macchine Carrara spa è  partner di Marble Leap, la società di servizi fondata nel 1978, da sempre rivolge il suo impegno a molteplici e variegate attività occupandosi di: Monitoraggio dell'andamento del settore lapideo attraverso l'analisi dei trend di mercato; affiancamento di istituzioni, associazioni di categoria e imprese per la valorizzazione dei prodotti in pietra naturale; consulenza tecnica alle aziende; testing dei materiali lapidei con il proprio laboratorio interno StoneLab.  

Infine, l'impresa partner del progetto è Mauro Morelli marmi di Morelli Claudio  la quale rappresenta il soggetto che guida una rete di imprese conosciuta come Apuana Corporate - La Fabbrica Diffusa, basata su un modello di condivisione della conoscenza, al quale sono stati già riconosciuti premi regionali e nazionali. 

Insomma , Marble Leap  vanta come partner eccellenze regionali del settore e si pone un obbiettivo fondamentale e attualmente di necessità primaria nella nostra zona: creare lavoro e formare una nuova classe di lavoratori giovani e competenti affinché possano sfruttare le risorse che ci vengono spontaneamente offerte dal territorio apuano per rilanciare l'economia locale.

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio

prenota

prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


venerdì, 3 luglio 2020, 12:38

Ma.R.Mo 20.20: una nuova Fiera per il rilancio del Marmo di Carrara

Relativamente al progetto Ma.R.Mo 20.20, la nuova fiera del marmo che l'Internazionale Marmi e Macchine sta organizzando per il mese di Settembre, abbiamo raccolto l'opinione del Presidente della Camera di Commercio di Massa-Carrara, Dino Sodini


venerdì, 3 luglio 2020, 11:09

Confindustria, Matteo Venturi nuovo presidente designato della delegazione di Massa Carrara

"Siamo a un passaggio cruciale, probabilmente epocale, e non possiamo permetterci di sbagliare alcunché" così Matteo Venturi, presidente designato degli industriali di Massa Carrara spiega l'essenza della sua mission


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 2 luglio 2020, 22:57

Cermec: presentato Il Nuovo Piano Industriale

Nuovo Piano Industriale per Cermec, che porterà l'azienda nel sistema di Economia Circolare. Una svolta epocale per l'impianto, che avrà importanti risvolti anche per il territorio


giovedì, 2 luglio 2020, 22:46

Roberto Venturini risponde al comunicato della CGIL Massa Carrara sul suo licenziamento

Roberto Venturini, il lavoratore licenziato dalla CGIL, interviene dopo la pubblicazione di un comunicato da parte del sindacato, dopo la sentenza


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 2 luglio 2020, 17:32

Adoc: "Dentix, chi ha pagato nella situazione peggiore. Per i finanziamenti basta la messa in mora"

Il 25 giugno Dentix Italia ha chiesto l'apertura della procedura di Concordato Preventivo, con tempi lunghi per poter presentare un eventuale piano di risanamento che andrà vagliato dal Tribunale. I tempi richiesti sono di 120 giorni, prorogabili di altri 60


giovedì, 2 luglio 2020, 17:15

Il nuovo piano industriale porta Cermec nell’economia circolare

Una svolta storica quella presentata oggi da Cermec: da impianto di trattamento, principalmente di rifiuto indifferenziato, ad impianto di valorizzazione e recupero dei materiali da raccolta differenziata


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara