Anno 1°

lunedì, 21 maggio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

Convention nazionale di Confartigianato "Figito ergo sum, il valore della relazione nell'era digitale"

mercoledì, 16 maggio 2018, 17:24

“Digito ergo sum” è il gioco di parole scelto da Confartigianato come titolo della Convention dei Servizi associativi 2018, il momento annuale di incontro, confronto e dibattito tra tutto il Sistema confederale. Alla due giorni di lavoro organizzata all’Auditorium Antonianum di Roma, hanno preso parte 600 tra funzionari, dirigenti e collaboratori di Confartigianato, per declinare il valore della relazione nell’era digitale. Per noi era presente il Segretario Provinciale Mascardi Gabriele.

Al dibattito, organizzato tra lavori in plenaria e gruppi tematici, hanno preso parte gli esperti italiani di tecnologia digitale, declinata in ognuna delle attività quotidiane di Confartigianato: dagli strumenti 4.0 della Pubblica amministrazione all’approfondimento sulle blockchain, dalla cultura digitale alle intelligenze artificiali che oggi sostengono le attività d’impresa.

Per Confartigianato la strada del futuro è tracciata: la tecnologia è lo strumento, le competenze il mezzo e le relazioni l’obiettivo finale di tutte le attività. Lì, nelle relazioni, si nasconde il valore aggiunto della rappresentanza imprenditoriale, anche nell’era digitale. “La capacità che sapremo sviluppare nei prossimi mesi sarà decisa per fare in modo che si esca dalla zona di eccessiva sicurezza che a volte abbiamo sviluppato nel passato, che ci ha portato a pensare che tutto potesse rimanere fermo come prima, e che questo spirito di innovazione e nuove possibilità riesca davvero a pervadere tutte le donne e gli uomini che fanno parte del meraviglioso Sistema di Confartigianato. La relazione è davvero il cuore della nostra attività quotidiana, da tessere con servizi digitali integrati con la nostra attività di rappresentanza”, ha sottolineato il Segretario.

I relatori si sono detti d’accordo su un punto: la tecnologia non è altro che un potentissimo strumento a disposizione di tutti: cittadini, imprenditori, amministratori pubblici e organizzazioni di rappresentanza. A questa, però, vanno affiancate sempre conoscenze e competenze.

“Il tema delle competenze è un tema che deve essere affrontato al più presto. Ad oggi, è uno dei problemi principali che ha l’Italia – ha detto Davide Casaleggio della Casaleggio Associati, uno dei relatori di Digito Ergo Sum – In realtà, è una questione comune anche ad altre nazioni europee ed è proprio quella di riuscire a formare le persone sulle nuove tecnologie. Oggi – ha aggiunto Casaleggio – un terzo delle aziende italiane che cerca programmatori ha difficoltà a trovarli in Italia. Se qualcuno cerca competenze legate alla blockchain o al data scientist, spesso deve cercarle all’estero. A questo punto – ha concluso – l’Italia ha bisogno di riuscire a legare il sistema formativo alle esigenze di imprese, cittadini e dell’innovazione in generale”.

La Convention dei Servizi associativi è stata l’occasione giusta per approfondire anche alcuni temi di stringente attualità, su tutti il nuovo regolamento europeo sulla privacy e la tutela dei dati personali.

“Siamo di fronte ad una rivoluzione culturale più che burocratica. Per le aziende che già stanno lavorando bene sul trattamento dei dati cambia poco o niente. Il punto è saper utilizzare al meglio le risorse del digitale che il digitale ci offre e, per farlo, serve uno sforzo maggiore di progettazione. Questo è quello che ci chiede il regolamento, progettare a monte, pensare prima quindi – ha spiegato Antonio Caselli dell’Autorità Garante per la Protezione dei Dati personali – Non bisogna vedere la protezione dei dati come una ciliegina che si mette all’ultimo momento sulla torta, ma come un cambiamento di paradigma da mettere in pratica fin da subito. Siamo tutti immersi in questo mondo digitale che ci connette costantemente, ma dobbiamo essere anche in grado di decidere fino a che punto vogliamo essere immersi, non possiamo restare soggetti passivi”.

 


Questo articolo è stato letto volte.


Franco Mare


prenota


prenota


Banca dinamica Carismi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


venerdì, 18 maggio 2018, 13:10

Pm10,​​ Confagricoltura: "Anche la Toscana deve fare di più"

E' quanto dichiarato da Francesco Mati, presidente sezione prodotto florovivaistico di Confagricoltura Toscana che commenta così la decisione della Commissione Europea si sanzionare l'Italia a causa della ripetuta violazione dei limiti UE per il particolato Pm10


venerdì, 18 maggio 2018, 11:39

Ristorazione e turismo, giornata informativa alla Confcommercio di Massa

Sarà una giornata informativa molto importante per il mondo della ristorazione – e più in generale per quello dei pubblici esercizi – quella in programma mercoledì 23 maggio nella sede Confcommercio di Massa (via Massa Avenza, 38/c)


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 17 maggio 2018, 14:53

"La sfida dell'export": al via il percorso di formazione specialistica

Giovedì 17 maggio ha preso il via a Carrara, presso la sede della delegazione di Confindustria Livorno Massa Carrara, il percorso di formazione specialistica "Internazionalizzazione, Credito & Finanza d'Impresa" organizzato in collaborazione con UniCredit


martedì, 15 maggio 2018, 14:01

Turismo: sfiorati 100 milioni di presenze nel 2017. Atteso un ulteriore aumento per il 2018

Sfiorate le 100 milioni di presenze turistiche in Toscana nel 2017. Un vero e proprio record che rischia di essere subito superato nell'anno in corso se verranno rispettate le proiezioni che parlano di ulteriori 2 milioni in più.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 15 maggio 2018, 09:17

A Carrara l'innovazione come opportunità professionale

Il seminario “Centodieci è Progresso” di Mediolanum Corporate University (MCU) vedrà l’istituto educativo di Banca Mediolanum a Carrara (MS) per diffondere la cultura dell’innovazione e una visione positiva sul futuro, rivolgendosi a imprenditori, professionisti in cerca di occupazione e studenti delle scuole superiori


venerdì, 11 maggio 2018, 18:16

Inaugurata "Vita all'aria aperta"

Taglio del nastro a cura dei bambini delle Scuole Primarie premiati al concorso "Disegna la tua Fattoria" coadiuvati dal Consigliere Giacomo Bugliani e dal Presidente di IMM/CarraraFiere


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara