Anno 1°

venerdì, 24 maggio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

Gaia, tre agevolazioni sulla bolletta dell'acqua

domenica, 5 agosto 2018, 10:09

Da quest'anno sono in totale tre le agevolazioni che l'utente di Gaia può vedersi riconosciute in bolletta ottenendo un risparmio anche consistente. Infatti, le agevolazioni sono cumulabili, quindi, se in possesso dei requisiti di reddito idonei, il gestore è nella facoltà di applicarle tutte. Vediamo qual è la procedura corretta per accedere a questi benefici e quali sono.

1. L'agevolazione ISEE è gestita da GAIA, la quale prosegue ad applicare il beneficio per il 2018 seguendo il "vecchio" regolamento, senza nessuna variazione. Per vedersela riconosciuta basta recarsi a uno sportello di GAIA o chiamare il numero verde 800-223377 (199-113377 da telefonia mobile, a pagamento) e compilare il modello dedicato. L'agevolazione ISEE sarà nei prossimi mesi sostituita dal Bonus idrico integrativo, seguendo le prescrizioni della normativa nazionale. Una volta in vigore, la Società informerà gli utenti su come accedervi. 

2. Il Bonus Sociale idrico è una nuova agevolazione in vigore dal 1 luglio e la richiesta va presentata al proprio Comune di residenza o Caf (e non al Gestore GAIA, che solo successivamente la eroga in bolletta). Questa agevolazione si somma alle altre esistenti e permette agli utenti, con tariffa Domestico Residente e con Indicatore ISEE  inferiore a 8.107,50 euro (limite che sale a 20.000 euro se si hanno più di 3 figli fiscalmente a carico) nonché ai titolari di Carta Acquisti o di carta REI, di usufruire di uno sconto in bolletta pari al costo di 18,25 mc annui (equivalenti a 50 litri al giorno di acqua, cioè il quantitativo minimo stabilito per legge per il soddisfacimento dei bisogni personali) per ciascun componente.

3. Il Fondo Utenze Disagiate (F.U.D.) è uno strumento di tutela attivato esclusivamente da GAIA e derivante dalle proprie somme in bilancio, con lo scopo di implementare il supporto alle utenze deboli. Per richiederlo è sufficiente recarsi a uno sportello di GAIA: infatti prima il FUD era riservato solo a famiglie in difficoltà seguite dagli assistenti sociali, oggi, grazie a un ampliamento dei requisiti, possono accedervi tutti coloro che attestino un livello di reddito ISEE al di sotto del "reddito di inclusione" (6.000 euro, sale a 20.000 in presenza di 4 figli a carico). La somma da scontare in bolletta grazie al F.U.D viene calcolata su tutte le 3 voci di costo presenti in bolletta: acqua, ma anche fognatura e depurazione, se presenti; altresì tiene conto del numero dei componenti del nucleo familiare. 

Inoltre, ricordiamo anche che GAIA attribuisce agli utenti che ne fanno richiesta un'articolazione tariffaria agevolata per famiglie numerose (più di 3 componenti), indipendentemente dal reddito.

Ulteriori informazioni su tutte le agevolazioni attive sono presenti sul sito web istituzionale www.gaia-spa.it, nella sezione sotto la voce del menu laterale destro "Agevolazioni". 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


prenota


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


venerdì, 24 maggio 2019, 00:13

Indifferenza per i turni di lavoro dei dipendenti dell’Ospedale delle Apuane: Albertosi di Usi Toscana parla di operatori fantasma, perennemente inascoltati

L’amministrazione dei turni di lavoro deve, per legge tenere presente le competenze dei lavoratori stessi: parte da questa premessa Luca Albertosi di Usi Toscana per segnalare un’abitudine ormai incancrenita e scorretta che invece non rispetta le regole e parla, non a caso, di lavoratori fantasma che non hanno il potere...


giovedì, 23 maggio 2019, 16:37

Farmaci anticoagulanti orali, sentenza d'appello del consiglio di Stato: "L'ASL ha operato bene"

Anche la sentenza d’appello del Consiglio di Stato, dopo il TAR della Toscana, ha dato ragione all’Azienda USL Toscana nord ovest in merito ad un ricorso di una ditta farmaceutica sull’utilizzo di farmaci anticoagulanti orali, con una pronuncia che costituisce uno dei primi precedenti in materia a livello regionale e...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 23 maggio 2019, 15:07

Il Consorzio aderisce al secondo sciopero globale per il clima, lanciato dalla giovanissima Greta Thunberg

Il Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord è in prima fila per prevenire e combattere gli effetti dei cambiamenti climatici: e per questo, aderisce alle manifestazioni in programma domani (venerdì 24 maggio) per il secondo sciopero globale per il clima, promosso a livello globale dalla giovanissima ragazza di origini svedesi,...


giovedì, 23 maggio 2019, 11:43

Tariffe Rc auto in provincia di Massa Carrara: Davide Grandi chiarisce alcuni punti

Recentemente alcune notizie di cronaca locale hanno riguardato la questione delle tariffe rc auto: è stato evidenziato un dato dall’osservatorio di facile.it, nel quale viene indicata – appunto – una flessione delle tariffe rc auto nella nostra provincia del 4,1%. Davide Grandi dell’associazione Confimitalia interviene chiarendo alcuni punti 


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 22 maggio 2019, 17:14

Area industriale apuana: sul sito Arpat domani i dati sull’inquinamento della falda

L'Arpat, su richiesta della Regione Toscana, pubblicherà domattina sul proprio sito i dati delle analisi sull'inquinamento della falda idrica nelle aree industriali tra Massa e Carrara


mercoledì, 22 maggio 2019, 12:48

Fondazione Marmo, in meno di due anni oltre 850 mila euro a sostegno del territorio

Trenta progetti, tra i quali l'acquisto di un apparato di video-endo-scopia per l'ospedale NOA di Massa e il ripristino delle opere del parco La Padula a Carrara, sono stati finanziati dalla Fondazione Marmo per un totale di 850mila euro di contributi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara