Anno 1°

sabato, 16 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

Le critiche di Amare Marina al water-front

venerdì, 10 agosto 2018, 19:39

Molte le criticità evidenziate dall’associazione Amare Marina sul progetto del water front presentato dalla nuova amministrazione che partono già dallìascolto limitato dei problemi presentati dai membri dell’associazione stessa.  “ Per il lotto 1 la principale criticità sta nell'entrata in porto direttamente posta sulla sponda destra della foce del torrente Carrione. Ad oggi nessun studio esclude che tale opera potrebbe rappresentare una maggiore criticità idrogeologica per tutto l'abitato di Marina di Carrara. Non c’è stato confronto coi cittadini così come è accaduto per il lotto 3.” L’associazione Amare Marina ha riportato le conclusioni derivate da Porto le mie idee, un processo di partecipazione avviato dai membri dell’associazione secondo il quale è evidente “ l’anomalia

della progettazione di una infrastruttura che di fatto rappresenterà una sorta di “invariante” a cui la futura pianificazione urbanistica sarà costretta ad adattarsi. In altre parole si evidenzia come una progettazione che preceda la definizione dei necessari strumenti di pianificazione possa compromettere seriamente la qualità dell'intervento.....pertanto si sottolinea la necessità di una riflessione  “a monte” che immagini una visione coerente e integrata per il futuro del territorio soluzioni puntuali che, secondo la maggior parte dei presenti, non sembrano rispondere ad una visione d’insieme dell’assetto urbanistico del territorio”.

L'eccessiva previsione di più di 14.000 metri cubi di fabbricati  appare come una vera e propria  “chiusura” al mare più che un “fronte sull'acqua”.  Intollerabile che ancora si pensi di aggredire il territorio di Marina di Carrara  con opere che continuano a sfigurare il paesaggio e a depredarlo della sua memoria storica, quale ad esempio il cambiamento direzionale della  via Rinchiosa.

Il piano di riqualificazione del lungo mare e del lungo porto  dovrà essere oggetto di una pianificazione integrata nel territorio e nel paesaggio e dovrà essere supportato da una pianificazione urbanistica coerente delle aree cittadine afferenti, quali le attuali aree retro-portuali e le aree verdi già presenti lungo i viali Colombo e da Verrazzano. Si immagina dunque un water-front da interpretarsi come  sistema di relazioni urbanistiche più che come infrastruttura.

I cittadini consigliavano di: “Evitare la realizzazione di infrastrutture pesanti dall’alto impatto ambientale e paesaggistico, quali muri, sottopassi, tunnel”, e chiedevano di “Realizzare alcune terrazze a raso  in alcuni punti specifici del lungo porto”.

Inoltre rileviamo la scarsa attenzione ai materiali usati per i previsti edifici. Ciò fa pensare a quanto poco importi dotare la marina di manufatti di pregio.

In buona sostanza la realizzazione del Lotto 3, ci appare come una strategica operazione di marketing mirata ad ottenere finanziamenti privati, che risponde a logiche consumistiche e speculative, che proponendo una pseudo riqualificazione del fronte mare  in esame, darà  vita ad una omologazione del quartiere in spregio alla attuale identità ambientale del viale Colombo e della via Rinchiosa.” . L’invito dell’associazione amare Marina è a ripensare il rapporto tra città e mare, calibrando gli interventi con  nuove metodologie ed anche a valutare la  creazione di  una sala cinematografica da dedicare al  “cinema indipendente”. Un cinema svincolato dalle logiche commerciali delle multisale. Altro patrimonio di cui Marina sente fortemente l'esigenza, è una sala convegni dignitosa, che risponda alle moderne esigenze (aria condizionata, posti a sedere connessione ad internet, schermo etc)  liberamente fruibile dai cittadini e associazioni, per organizzare eventi, incontri pubblici, no profit.

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


prenota


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


venerdì, 15 febbraio 2019, 22:38

Consorzio Imprenditoria Italiana, in arrivo nuove iniziative a Massa

È stato costituito a ottobre del 2018 il Consorzio Imprenditoria Italiana, una nuova realtà che vuole tutelare la produzione "made in Italy". La presidente è Arianna Bertuccelli, che si avvale della collaborazione dell'imprenditore spezzino Andrea Lagomarsini


venerdì, 15 febbraio 2019, 17:26

Il piano acustico approda in commissione Ambiente

Questa mattina è stata presentata alla commissione ambiente presieduta dal Giovanni Montesarchio una prima versione del nuovo piano di classificazione acustica del comune di Carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 15 febbraio 2019, 14:50

Raccolta differenziata: nel futuro le isole ecologiche alla ricicleria, centro di stoccaggio di rifiuti speciali

L'amministratore unico di Asmiu ospite di Confartigianato fa un bilancio dei primi sei mesi di mandato e presenta le idee per il futuro: "Il porta a porta non è l'unica soluzione. No all'ingresso in Reteambiente"


venerdì, 15 febbraio 2019, 09:48

Confcommercio, al via corsi di formazione e una borsa mercato lavoro

Sono tante e variegate le iniziative in programma nelle prossime settimane all'interno della sede Confcommercio di Massa (via Massa Avenza, 38/C). Per quanto riguarda il settore della formazione, iscrizioni aperte per corsi Haccp previsti a breve, secondo il seguente calendario: 25/27/28 febbraio; 27/28/29 marzo; 24/29/30 aprile


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 14 febbraio 2019, 16:38

Crédit Agricole in Italia, 793 milioni di euro di utile netto aggregato nel 2018

Si chiude positivamente l’anno 2018 per Crédit Agricole in Italia che, sotto la guida di Giampiero Maioli, mette a segno un utile netto aggregato in crescita tendenziale dell'8 per cento a 793 milioni, posizionandosi così al terzo posto in Italia come redditività, preceduto solo da Intesa e Unicredit


giovedì, 14 febbraio 2019, 16:23

H.A.C.C.P.: due nuovi corsi integrali e di aggiornamento

La Confartigianato Imprese di Massa Carrara comunica che sono aperte le iscrizioni a due nuovi corsi integrali e di aggiornamento per gli addetti ad attività alimentari (CORSI HACCP). I corsi inizieranno la prossima settimana


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara