Anno 1°

martedì, 22 gennaio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

Crédit Agricole Italia: risultato netto a 422 milioni nei nove mesi

mercoledì, 7 novembre 2018, 17:00

Sono stati resi noti ieri i dati al 30 settembre del Crédit Agricole in Italia, che ha chiuso i primi nove mesi del 2018 con un risultato netto aggregato pari a 422 milioni di euro. Sotto la guida di Giampiero Maioli, responsabile del Crédit Agricole in Italia, il totale dei depositi e fondi clienti si è attestato a 257 miliardi di euro, considerando anche gli asset under management e l’attività di banca depositaria. Il totale degli impieghi ha raggiunto i 66 miliardi di euro, con una crescita di +10 per cento a/a. Il Gruppo è composto, oltre che dal Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia, anche dalle società di Corporate e Investment Banking (CACIB), Credito al Consumo (Agos, FCA Bank), Leasing e Factoring (Crédit Agricole Leasing e Crédit Agricole Eurofactor), Asset Management e Asset Services (Amundi, CACEIS), Assicurazioni (Crédit Agricole Vita, Crédit Agricole Assicurazioni, Crédit Agricole Creditor Insurance) e Wealth Management (CA Indosuez WM, Banca Leonardo e CA Indosuez Fiduciaria).

Alle performance del Crédit Agricole in Italia hanno contribuito i numeri del Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia, che consolidano la ricorrente capacità di conseguire risultati positivi e beneficiano dell’integrazione e progressione dell’attività commerciale delle 3 banche acquisite a fine 2017. Il Gruppo ha conseguito nei primi nove mesi del 2018 un utile netto positivo pari a 215 milioni di euro (+15 per cento rispetto allo stesso periodo del 2017), sostenuto da un’attività commerciale dinamica. In significativo incremento la base clienti, che cresce di oltre 30mila unità, con un sempre maggiore contributo del canale digitale (1 nuovo conto su 4 è online), anche grazie a nuovi prodotti e accordi commerciali dedicati. L’attenzione all’economia si è tradotta in un’importante attività commerciale mirata al sostegno dei privati e delle imprese nonché allo sviluppo del risparmio gestito. In questo senso è stata buona la crescita dei mutui casa (+6 per cento a/a), dei volumi intermediati di credito al consumo (+36 per cento a/a), dei finanziamenti alle imprese (+2,3 per cento a/a) e del comparto leasing (23 per cento a/a). Migliora anche lo stock impieghi Agri-Agro (+7,6 per cento da inizio anno).

La raccolta gestita, invece, ha evidenziato un trend positivo (+3,3 per cento rispetto a dicembre 2017) a fronte di un mercato che presenta una dinamica in rallentamento. I ricavi si attestano a quota 1.441 milioni, in crescita del +12 per cento a/a anche grazie all’apporto delle tre banche acquisite a fine 2017, oltre al continuo sviluppo delle commissioni di risparmio gestito e assicurative. La solidità patrimoniale si conferma su livelli adeguati con il Total Capital Ratio pari al 14,8 per cento. La liquidità si attesta su livelli ben al di sopra dei limiti regolamentari con un indicatore LCR superiore al 190 per cento, a fronte di un requisito pari al 100 per cento. Pienamente integrate sia a livello commerciale che informatico le tre Casse di Risparmio di San Miniato, Cesena e Rimini, per le quali si è conclusa ad inizio settembre la fusione nella capogruppo CA Cariparma. Per quel che riguarda Crédit Agricole nel suo complesso, il gruppo ha ottenuto un utile netto nello stesso periodo di 3,393 miliardi di euro (+4,0 per cento a/a) e di 1,101 miliardi nel terzo trimestre (+3,2 per cento).


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


prenota


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


lunedì, 21 gennaio 2019, 09:07

Un convegno sul piccolo commercio

Domenica 10 febbraio alle 10, presso Via Passo Volpe, nel salone limitrofo al mobilificio Lazzini, si terrà il convegno dal titolo "La qualità vince sulla quantità " dove i vertici del Consorzio imprenditoria italiana (Arianna Bertuccelli e Andrea Lagomarsini) discuteranno dei problemi degli imprenditori a sede fissa e degli ambulanti


domenica, 20 gennaio 2019, 23:49

FENAPI: indicazioni sul Reddito e pensione di cittadinanza

La Fenapi di Massa Carrara comunica che le modalità operative per presentare la richiesta del Reddito di cittadinanza, non sono ancora state emanate. Tuttavia i potenziali interessati possono frattanto predisporre la pratica della propria ISEE 


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 19 gennaio 2019, 18:35

Attività che chiudono i battenti, la solidarietà di Arianna Bertuccelli

La presidente di Consorzio imprenditoria italiana Arianna Bertuccelli esprime massima solidarietà nei confronti delle attività commerciali dei centri storici di Massa e Carrara che - a causa della tassazione fiscale e del fenomeno oscuro della concorrenza sleale sottovalutato dagli organi preposti - hanno chiuso


sabato, 19 gennaio 2019, 09:16

Corso base di apicoltura a Pariana

L'associazione ARLEAA nella sede dell'ex scuola elementare di Pariana (comune di Massa) avvierà, il 4 febbraio fino al 7 marzo, un corso base per apicoltori che si svilupperà su un percorso di 16 ore


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 18 gennaio 2019, 15:58

Microinnovazione, presentato il bando per il sostegno alle imprese

Si è svolto oggi in Confindustria il workshop di presentazione del bando della Regione Toscana per il sostegno alla "Microinnovazione"


venerdì, 18 gennaio 2019, 12:17

Ricco programma di incontri a "Vita all’aria aperta"

L’edizione 2019 porta una ventata di novità: dal 1° al 3 febbraio la fiera del camper e dell’offerta turistica amplia i propri orizzonti e presenta l’Agorà, luogo di incontri e confronti su tanti temi d’interesse per camperisti e non solo


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara