Anno 1°

giovedì, 23 maggio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

Aggressioni al Noa, Salvadori (Uil Fpl di Massa Carrara): "Indennità di rischio ai lavoratori"

lunedì, 18 febbraio 2019, 15:18

"Quanto accaduto mercoledì al reparto di psichiatria del Noa, dove due infermiere e una Oss sono state aggredite e picchiate da un paziente psichiatrico, è solo l'ultimo caso di una lunga serie. Dall'apertura del nuovo ospedale abbiamo avuto braccia rotte, contusioni e infortuni di vario tipo ma l'azienda ha preso sempre tutto sottogamba. Per questo chiediamo con forza alla dirigenza Asl di sedersi al tavolo con le organizzazioni sindacali per discutere l'assegnazione dell'indennità di rischio a questi operatori che svolgono attività pericolose, come avviene in altre province della Toscana". La richiesta è del segretario della Uil Fpl di Massa Carrara, Claudio Salvadori, che ha sollevato per primo il caso di violenza avvenuto pochi giorni fa nel reparto di psichiatria al Noa. "Non è tanto per il valore economico dell'indennità – prosegue – quanto per il fatto che così viene ufficialmente riconosciuto che svolgono attività a rischio. E questo significa inoltre un'attenzione maggiore da parte dell'Usl Toscana Nord Ovest nell'organizzazione del lavoro: organici completi, distribuzione dei turni di personale per far fronte a ogni eventuale criticità. Si sta parlando di mettere in atto meccanismi e procedure che tutelino al massimo gli operatori. Per esempio, a psichiatria la postazione medica è esterna rispetto al reparto vero e proprio mentre noi riteniamo che dovrebbe essere all'interno per garantire un presidio costante e più sicurezza". Le notizie di aggressioni in corsia sono uno stillicidio continuo: "Tutti i giorni riceviamo notizie dalle varie strutture sanitarie – continua il segretario Uil Fpl -. Minacce e aggressioni verbali che a volte sfociano in violenza fisica. Un meccanismo che l'azienda snobba e che rischiamo di ritrovarlo anche in altri settori come quello dell'assistenza domiciliare integrata (Adi), sotto organico da troppi mesi. E' stato addirittura proposto di mandare il personale da solo a casa dei pazienti ma ci sono realtà a rischio anche in quel caso, patologie complicate e pure psichiatriche". Insomma, per Salvadori deve essere rivista tutta l'organizzazione anche sul territorio e a cui devono mettere mano l'Usl e il dirigente infermieristico. "Ci stupisce il fatto che ben poche volte vengano date disposizioni o risposte scritte. Chiediamo quindi all'azienda di sedersi immediatamente al tavolo con le organizzazioni sindacali per discutere con urgenza su come creare delle  procedure che mettano in sicurezza il più possibile operatori e pazienti. Questo significa tirare fuori anche qualche risorsa: ci aspettiamo dall'azienda lo stesso zelo che mette ad assegnare le posizioni organizzative. A oggi invece si è limitato a snobbare le nostre richieste di confronto con evidente comportamento antisindacale".

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


prenota


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


mercoledì, 22 maggio 2019, 17:14

Area industriale apuana: sul sito Arpat domani i dati sull’inquinamento della falda

L'Arpat, su richiesta della Regione Toscana, pubblicherà domattina sul proprio sito i dati delle analisi sull'inquinamento della falda idrica nelle aree industriali tra Massa e Carrara


mercoledì, 22 maggio 2019, 12:48

Fondazione Marmo, in meno di due anni oltre 850 mila euro a sostegno del territorio

Trenta progetti, tra i quali l'acquisto di un apparato di video-endo-scopia per l'ospedale NOA di Massa e il ripristino delle opere del parco La Padula a Carrara, sono stati finanziati dalla Fondazione Marmo per un totale di 850mila euro di contributi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 22 maggio 2019, 10:10

Le imprese incontrano gli studenti del Meucci

Il Comitato Piccola Industria di Confindustria Livorno Massa Carrara, nell’ambito delle attività finalizzate alla costruzione di un rapporto strutturato col mondo della scuola, ha organizzato un ciclo di incontri presso l’Istituto tecnico superiore “A. Meucci” di Massa, per far conoscere agli studenti di terza e quarta dei diversi indirizzi


martedì, 21 maggio 2019, 16:48

Alle giornate del Carrara Archi Days presente anche l'architetto Cherubino Gambardella

Diversamente da quanto comunicato in precedenza, l'architetto Mario Bellini purtroppo non potrà presenziare al convegno Archiday per sopravvenuti e imprescindibili impegni lavorativi che lo trattengono all'estero, ma, molto dispiaciuto di questo impedimento, ha già dato la sua disponibilità  per l'edizione 202o


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 20 maggio 2019, 17:43

Successo per il terzo ritiro di Casting for Recovery Italia

Il progetto utilizza la pratica della pesca a mosca quale terapia psicofisica di supporto per donne che hanno subito interventi di mastectomia. Capofila di questo innovativo percorso di aiuto alla guarigione, in collaborazione con le associazioni di pescatori e Il Volto della Speranza Onlus, è il reparto di oncologia dell'ospedale...


lunedì, 20 maggio 2019, 16:02

Oltre un milione e 600mila euro per la manutenzione dei corsi d'acqua di Massa, Carrara, zona nord di Montignoso: al via i lavori del Consorzio di Bonifica

Sono in procinto di partire i lavori del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord per la manutenzione dei corsi d’acqua delle zone di Massa, Carrara, zona nord di Montignoso


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara