Anno 1°

martedì, 19 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

Marmo, Assindustria: "Se Legambiente vuole chiudere le cave dovrebbe dirlo esplicitamente"

martedì, 12 febbraio 2019, 21:54

"Non vogliamo continuare a rispondere agli amici di Legambiente che continuano a mistificare le nostre parole senza mai rispondere a una domanda che abbiamo posto e che è chiara: volete chiudere le cave? Volete bloccare per sempre l'estrazione del marmo a monte e bloccare la sua lavorazione al piano? E' una domanda semplice che avrebbe bisogno di una risposta altrettanto semplice. Comprendiamo che si possa sposare la tesi che Carrara e tutta l'economia di MassaCarrara possano rinunciare alla voce occupazionale e economica più importante e scegliere definitivamente la strada della decrescita infelice. E' legittimo pensarlo ed è legittimo sostenerlo. Però nella chiarezza. Così come è altrettanto legittimo da parte nostra difendere le ragioni di chi fa impresa e con la propria azienda costruisce valore e lavoro. E lo fa, quotidianamente, nel rispetto dello Stato di Diritto."

E' quanto dichiarato dall'Associazione Industriali di Massa Carrara in replica a Legambiente.

"A noi imprese il FarWest non solo non piace ma anzi lo consideriamo dannoso per lo sviluppo delle nostre aziende. Nel FarWest infatti non c'è lo Stato di Diritto ma lo Sceriffo che con grande discrezionalità può cambiare idea dalla sera alla mattina magari perché deve rendere conto a chi grida più forte nella piazza davanti al saloon. Non è Stato di Diritti quello di chi vorrebbe emettere condanne nella pubblica piazza più o meno mediatica. Sarà anche un caso ma è oramai cronaca quotidiana quella di nostre imprese che vedono riconoscere le proprie ragioni davanti alla giustizia amministrativa."

"Noi non chiediamo altro che avere certezze per poter programmare investimenti e quindi per poter stabilire in un arco di tempo medio-lungo progetti che non rischino di dover saltare per interpretazioni di norme controverse. Noi vogliamo poter continuare a lavorare nel rispetto del diritto, della sicurezza e dell'ambiente. Sappiano che lungo questa strada ci sono ancora passi in vanti da fare e siamo disposti a farli per migliorare tutto il nostro settore.

Nel caso specifico delle Cave Michelangelo e delle cosiddette "rese" occorrerebbe analizzare meglio la situazione di un sistema che proprio nella filosofia dell'economia circolare punta al recupero e alla valorizzazione di quella parte di materiale che un tempo era considerata rifiuto perché scarto della estrazione e della lavorazione in cava. La stessa Omya anche grazie alla collaborazione con Carrara Marble Way garantisce la realizzazione di quel percorso virtuoso di economia circolare che costituisce il perno principale delle moderne economie proprio perché grazie alla ricerca e alla tecnologia ri-usa quello che prima veniva o gettato via o abbandonato. Un circuito virtuoso che nel nostro territorio ha ricadute positive sia dal punto di vista degli investimenti che da quello occupazionale. Noi cioè riteniamo che sia un fatto positivo se nel nostro futuro puntiamo a una valorizzazione completa del marmo riducendo a zero il materiale da scartare in modo tale da tutelare da una parte il valore economico e culturale dei blocchi e dall'altra di eliminare, riutilizzandolo, quello che un tempo era lo spreco del cosiddetto reso."

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


prenota


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


martedì, 19 febbraio 2019, 16:08

Fiume Frigido, il Consorzio di Bonifica ha rimosso un albero attraversato

Nei pressi di via dei Corsari, località La Zecca, il Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord ha rimosso diversi albero che risultavano nocivi per la sicurezza idraulica del territorio, alcuni di essi caduti in seguito alle violente piogge che hanno portato al codice arancione dei giorni scorsi


martedì, 19 febbraio 2019, 15:10

Azienda USL Toscana nord ovest: oltre 100 operatori stabilizzati in pochi mesi

Con tre diverse delibere ed un decreto dirigenziale, nel periodo tra luglio e febbraio, l’Azienda USL Toscana nord ovest ha attuato le procedure di stabilizzazione di oltre 100 operatori, distribuiti nei cinque ambiti territoriali dell’Azienda, ed ha riaperto i termini nel profilo di dirigente medico di medicina interna


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 19 febbraio 2019, 12:56

L'analisi dell'osservatorio sui bilanci delle società di capitali della provincia di Massa-Carrara

Utile in crescita a livelli elevati per molti settori e tipologie d’impresa della nostra provincia nell’anno 2017, con valori medi quasi doppi rispetto a quelli targati Toscana. L’Osservatorio mette innanzitutto in evidenza come il 2017 sia stato un anno positivo per le nostre società di capitali su molti fronti


lunedì, 18 febbraio 2019, 16:41

Camper: presentato al Tof itinerario per scoprire le meraviglie dell’ecomuseo delle Alpi Apuane

Il progetto vincitore del Bando APC 2016 "I Comuni del Turismo in Libertà" svela al Travel Outdoor Fest i nuovi percorsi per i camperisti


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 18 febbraio 2019, 15:18

Aggressioni al Noa, Salvadori (Uil Fpl di Massa Carrara): "Indennità di rischio ai lavoratori"

La richiesta è del segretario della Uil Fpl di Massa Carrara, Claudio Salvadori, che ha sollevato per primo il caso di violenza avvenuto pochi giorni fa nel reparto di psichiatria al Noa


domenica, 17 febbraio 2019, 18:29

Bertuccelli: "Il mercato deve restare in centro"

I mercati fanno parte della tradizione e in quanto tali devono essere rispettati. "Come intendono far rivivere il centro storico cittadino se ogni iniziativa o attività, che esuli dalla banale quotidianità, viene interrotta o modificata a discapito della classe piccola o media imprenditoriale?"


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara