Anno 1°

giovedì, 23 maggio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

I cavatori delle cooperative: "Ecco perché non aderiamo allo sciopero del settore edile"

giovedì, 14 marzo 2019, 14:30

"Condividiamo le motivazioni che domani (oggi per chi legge ndr) porteranno i lavoratori del settore edile a incrociare le braccia, perché anche noi siamo convinti che solo la crescita economica, e quindi una politica di forti investimenti pubblici attraverso lo sblocco dei tanti cantieri fermi, porti a una ripresa dell'occupazione. Ed esprimiamo solidarietà alle donne e agli uomini che in questi anni di crisi hanno perso il proprio posto di lavoro. Ma non possiamo aderire alla giornata di sciopero indetta dai sindacati Fillea-Cgil, Filca-Cisl e Feneal-Uil perché non ci è piaciuto l'atteggiamento, timido se non silente, tenuto fin qui dai nostri rappresentanti sindacali sulla questione delle cave di marmo". Con queste parole i consigli delle cooperative di cavatori di MassaCarrara (Cooperativa fra Cavatori di Gioia; Cooperativa Cavatori Canalgrande e Cooperativa Cavatori Lorano) spiegano le motivazioni che li hanno portati a non aderire allo sciopero di domani.

"Noi siamo lavoratori che hanno una storia e un presente fatto di valori di solidarietà e comunanza - spiegano – e che vedono nel sindacato uno strumento indispensabile per garantire sicurezza, diritti, tutele e occupazione, ma proprio per questo non possiamo nascondere l'amarezza e la delusione che ci hanno colti vedendo i nostri rappresentanti rimanere troppo a lungo in silenzio di fronte agli attacchi al nostro lavoro e di fronte a cave chiuse per cavilli burocratici e interpretativi di norme controverse, provvedimenti che hanno messo e mettono a grave rischio l'occupazione di tanti di noi".

"Ci fa piacere che lo striscione che domani i sindacati porteranno a Roma dica un chiaro Sì alle cave a Carrara- continuano i cavatori delle cooperative -, ma ci avrebbe fatto piacere che quel netto Sì fosse stato detto anche quando siamo stati soli di fronte a un'offensiva ideologica e pregiudiziale che aveva e ha come unico scopo quello di impedire alle cave di poter lavorare. Comunque meglio tardi che mai se oggi i nostri sindacati tornano a far sentire la propria voce, anche perché ci sembra che oramai sia patrimonio comune la necessità, che noi già da tempo abbiamo sollevato, di arrivare a una chiarezza normativa che non lasci spazio a interpretazioni pregiudiziali contro le cave e il lavoro dei cavatori".

"Il nostro auspicio – spiegano i consigli delle tre coop di cavatori - è che si possa iniziare una strada di confronto costruttivo con tutti i soggetti interessati dal Comune alla Regione, anche in vista del nuovo Piano Regionale Cave che andrà in discussione in Consiglio Regionale. E chiediamo che in questo cammino Fillea-Cgil, Filca-Cisl e Feneal-Uil siano al nostro fianco proprio per garantire un sistema di escavazione e lavorazione del marmo sempre più in grado di creare crescita e occupazione in maniera compatibile con l'ambiente e sicura per tutti i lavoratori. E proprio per questo ci diciamo fin da subito disponibili a un incontro con i tre segretari".

Firmato da

Cooperativa fra Cavatori di Gioia;

Cooperativa Cavatori Canalgrande;

Cooperativa Cavatori Lorano

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


prenota


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


mercoledì, 22 maggio 2019, 17:14

Area industriale apuana: sul sito Arpat domani i dati sull’inquinamento della falda

L'Arpat, su richiesta della Regione Toscana, pubblicherà domattina sul proprio sito i dati delle analisi sull'inquinamento della falda idrica nelle aree industriali tra Massa e Carrara


mercoledì, 22 maggio 2019, 12:48

Fondazione Marmo, in meno di due anni oltre 850 mila euro a sostegno del territorio

Trenta progetti, tra i quali l'acquisto di un apparato di video-endo-scopia per l'ospedale NOA di Massa e il ripristino delle opere del parco La Padula a Carrara, sono stati finanziati dalla Fondazione Marmo per un totale di 850mila euro di contributi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 22 maggio 2019, 10:10

Le imprese incontrano gli studenti del Meucci

Il Comitato Piccola Industria di Confindustria Livorno Massa Carrara, nell’ambito delle attività finalizzate alla costruzione di un rapporto strutturato col mondo della scuola, ha organizzato un ciclo di incontri presso l’Istituto tecnico superiore “A. Meucci” di Massa, per far conoscere agli studenti di terza e quarta dei diversi indirizzi


martedì, 21 maggio 2019, 16:48

Alle giornate del Carrara Archi Days presente anche l'architetto Cherubino Gambardella

Diversamente da quanto comunicato in precedenza, l'architetto Mario Bellini purtroppo non potrà presenziare al convegno Archiday per sopravvenuti e imprescindibili impegni lavorativi che lo trattengono all'estero, ma, molto dispiaciuto di questo impedimento, ha già dato la sua disponibilità  per l'edizione 202o


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 20 maggio 2019, 17:43

Successo per il terzo ritiro di Casting for Recovery Italia

Il progetto utilizza la pratica della pesca a mosca quale terapia psicofisica di supporto per donne che hanno subito interventi di mastectomia. Capofila di questo innovativo percorso di aiuto alla guarigione, in collaborazione con le associazioni di pescatori e Il Volto della Speranza Onlus, è il reparto di oncologia dell'ospedale...


lunedì, 20 maggio 2019, 16:02

Oltre un milione e 600mila euro per la manutenzione dei corsi d'acqua di Massa, Carrara, zona nord di Montignoso: al via i lavori del Consorzio di Bonifica

Sono in procinto di partire i lavori del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord per la manutenzione dei corsi d’acqua delle zone di Massa, Carrara, zona nord di Montignoso


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara