Anno 1°

domenica, 25 agosto 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

Serinper apre una nuova comunità terapeutica e assume 30 persone

martedì, 26 marzo 2019, 11:40

Un progetto ambizioso per dare risposte a bambini e adolescenti in difficoltà grazie a una struttura sanitaria, terapeutica e riabilitativa, assolutamente all'avanguardia: due moduli di inserimento e una capacità di accoglienza per 20 ragazzi. Più aree comuni, ampia palestra e giardino, ambulatori e reception. Un investimento da un milione e mezzo di euro capace di creare una trentina di posti di lavoro in più nella provincia, per figure professionali e non.

E' la missione della Cooperativa sociale Serinper che è pronta a inaugurare la sua quattordicesima struttura fra Massa Carrara e Lucca. Una nuova comunità residenziale terapeutica per minori con disturbi psichiatrici ad Aulla che aprirà le porte ufficialmente nel mese di giugno, battezzata 'I numeri complessi'. Una struttura d'eccellenza anche nei dettagli e nell'organizzazione degli spazi. "Si tratta di una comunità residenziale terapeutico riabilitativa in grado di rispondere alle esigenze di minori che, temporaneamente, sono stati allontanati dal loro nucleo familiare e che hanno bisogno di un ricovero in un ambiente protetto e tutelato – spiegano Alessio Zoppi ed Enrico Benassi, presidente e amministratore delegato di Serinper -. Un luogo sicuro dove poter costruire un progetto clinico sia in termini psichiatrici sia psicologici e riabilitativi. Sarà suddivisa in due moduli, uno per i ragazzi da 14 ai 18 anni e uno per quelli più piccoli, dai 10 ai 14 anni: quest'ultimo rappresenta un'assoluta novità visto che la Regione non ne aveva mai autorizzato uno.

La Serinper è la prima in Toscana ad ottenere questo tipo di autorizzazione e rappresenta un forte motivo di orgoglio per la nostra cooperativa che nel progetto ha investito un milione e mezzo di euro". Un lungo percorso iniziato due anni fa, con la verifica della fattibilità del progetto sanitario da parte della Regione che ha quindi dato il via libera alla costruzione della comunità. "Stiamo completando i lavori, in fase di ultimazione – sottolineano Zoppi e Benassi - e abbiamo bisogno di assumere 30 persone, figure specializzate e non: tecnici della riabilitazione psichiatrica, terapisti occupazionali, laureati in scienze dell'educazione, infermieri, operatori socio sanitari, per tutti i vari settori. Andremo a raggiungere così i 130 dipendenti fra le due province in cui operiamo, proseguendo in quel progetto di espansione della nostra attività che vuole portare anche occupazione nelle realtà in cui lavoriamo. Inoltre la comunità 'I Numeri Complessi' rientra in un disegno più ampio che vuole creare ad Aulla un polo specializzato per il trattamento di questo tipo di disturbi: nel 2014, infatti, avevamo già inaugurato la comunità de 'I numeri primi'".

All'interno della nuova comunità i ragazzi seguiranno un personale percorso terapeutico e riabilitativo in una struttura all'avanguardia: 10 posti letto per modulo, ogni camera con bagno, ampia palestra per le attività ginniche, ambulatori specializzati, reception e hall, aree comuni e un grande giardino. Manca solo il personale: "Le selezioni sono aperte e cerchiamo diverse figure professionali, una trentina in tutto – concludono Zoppi e Benassi -. Chi vuole candidarsi può inviare il proprio curriculum vitae via mail all'indirizzo hr@serinper.org oppure può contattarci tramite il form che a breve sarà pubblicato sulla nostra pagina Facebook".

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


prenota


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


venerdì, 23 agosto 2019, 14:40

Lavori sui corsi d’acqua, a settembre iniziano i secondi sfalci annuali. Ridolfi all’amministrazione; “Intensifichiamo la collaborazione"

La risposta del presidente del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord, Ismaele Ridolfi, alle recenti dichiarazioni pubbliche degli esponenti massesi di Fratelli d’Italia, apparse sulla stampa.


mercoledì, 21 agosto 2019, 15:46

Cimino (Nausicaa): "Concorsi molto selettivi per elevare la qualità del personale. Basta strumentalizzazioni"

Il presidente di Nausicaa Luca Cimino insieme ai rappresentanti degli Ordini professionali risponde alle polemiche sollevate da alcuni partiti politici


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 20 agosto 2019, 15:47

Appuntamento sabato per la seconda Carrara Bier Fest targata Imm

Da questo sabato fino al 7 settembre si fa festa sotto il segno della gastronomia e  degli spettacoli “Made in Bavaria”. A Marina di Carrara non solo birra, ma anche tante opportunità di divertimento e di shopping grazie alla presenza del Luna Park e   della concomitante mostra mercato “Tutti in...


lunedì, 19 agosto 2019, 10:21

Confartigianato: "Reintrodotta denuncia fiscale per la vendita di acolici"

L’obbligo di denuncia fiscale è stato reintrodotto per tutte le situazioni di vendita dei prodotti alcolici al consumatore finale, a prescindere dalla modalità di commercializzazione, incluse quindi le attività temporanee di vendita all’interno di sagre, fiere, mostre, nonché le mense aziendali e gli spacci annessi ai circoli privati


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 3 agosto 2019, 11:22

Una consulenza per aprire una propria attività o per salvare, da ex lavoratori, la propria azienda in crisi

Il progetto O.P.E.R.A. nasce per promuovere l'occupazione sostenendo l'auto-imprenditorialità, la micro impresa e l'imprenditorialità in ogni settore e in Toscana coinvolgerà le zone della costa che hanno sofferto di più la crisi industriale ed economica


venerdì, 2 agosto 2019, 13:54

Mascardi (Confartigianato): "Spropositato clamore mediatico per polemiche su opera Monfroni"

Così in una nota stampa il direttore di Confartigianato Gabriele Mascardi sulle polemiche scaturite dall'opera di Michele Monfroni a "Torano notte giorno"


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara