Anno VIII

venerdì, 3 dicembre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

Cna: "Inail, tariffe ridotte? È solo uno spot"

giovedì, 9 maggio 2019, 10:22

Tariffe per i premi Inail per l'assicurazione contro gli infortuni e le malattie professionali ridotte? Per Cna si tratta solo di uno spot. Dietro gli annunci c'è solo in realtà una stangata per le imprese con dipendenti ed il rischio di "frenare" nuove assunzioni.

La denuncia arriva dall'associazione degli artigiani di Massa Carrara all'indomani della segnalazione di alcune aziende che si sono viste lievitare i costi a carico per i dipendenti. Il costo per ogni dipendente all'anno, secondo le nuove tariffe, sarebbe di circa 750 euro. Le scadenze per il pagamento del premio e per la presentazione telematica delle dichiarazioni delle retribuzioni sono state posticipate al 16 maggio. "Stiamo facendo altre verifiche – spiega Paolo Bedini, Presidente Cna Massa Carrara – ma a quanto risulta ai nostri uffici economici la revisione porta benefici solo per le aziende giovani e non per aziende con una certa storicità che sono state regolari negli anni nei versamenti e che magari non hanno avuto infortuni. Che tu sia un'azienda nuova di zecca o un'azienda con una storicità il punto di partenza del tasso medio di tariffa è il medesimo. E' come se l'assicurazione decidesse di abbassare il costo della polizza auto ma per farlo decide di far partire anche chi era in classe 1 dalla 12. L'aumento del costo del lavoro è un freno alle assunzioni ma anche dell'espansione delle imprese soprattutto artigiane che dovranno valutare a questo punto se confermare le assunzioni a tempo determinato". Tra i settori analizzati, e più penalizzati, ci sono gli edili e gli impiantisti ma anche gli estetisti. 

La revisione delle tariffe dei premi, in vigore dallo scorso primo gennaio come stabilito dalla legge di bilancio 2019, aveva riguardato in particolare l'aggiornamento del nomenclatore, il ricalcolo dei tassi medi e il meccanismo di oscillazione del tasso per andamento infortunistico. Secondo quanto riportato la revisione avrebbe dovuto portare ad una risparmio per i datori di lavoro attraverso una riduzione media dei tassi del 32%. Un risparmio che non c'è almeno stando ai calcoli nudi e crudi. "Per un'azienda come la mia – spiega Stefano Gatti, Presidente degli Edili di Cna Massa Carrara – il declamato sconto si è tradotto con un aumento annuale dei costi dei premi di quasi 8mila euro. Praticamente è quasi raddoppiato".

Ma cerchiamo di capire perché. Fino al 31 dicembre 2018 (il nuovo tariffario è entrato in vigore dal 1 gennaio 2019) l'azienda del Presidente degli Edili riusciva a ridurre fino al 75x1000 il tasso medio di tariffa con base di partenza, per tutti, del 130x1000. Sconti e premi, fino al 31 dicembre 2018, il tasso medio di tariffa era il 101x1000, e se toglievo gli sconti arrivano al 75 x 1000. Per tutti la base di partenza era 130 x 1000 rispetto ai costi buste paga. La tariffa media al 1 gennaio 2019 è, per tutte le imprese, del 109,69 x 1000. "Abbiamo allargato questa verifica – conclude Gatti – ad altre aziende nel tentativo di capire se fosse un errore, un caso o se, invece come purtroppo si è verificato, una riduzione spot. La mia azienda, che è sul mercato da anni, non ha trovato nessun beneficio dalla revisione e così tante altre aziende".


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio

prenota

prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


giovedì, 2 dicembre 2021, 18:45

Rischio demansionamento operatori Coopservice. Mastorci (Cisl): “Ci opporremo”

Durante la riunione tra i sindacati, l'azienda Usl Toscana Nord Ovest, le cooperative Compass e Di Vittorio (uscenti) e la Coopservice vincitrice del nuovo appalto di trasporti per servizi sanitari, è emerso che con l’anno nuovo gli operatori socio-sanitari dipendenti della Coopservice potranno subire dei forti demansionamenti


giovedì, 2 dicembre 2021, 11:58

La strumentazione Artisential è stata utilizzata per la prima volta in Italia all'Ospedale Apuane di Massa

La strumentazione Artisential è stata utilizzata per la prima volta in Italia all'Ospedale Apuane di Massa nell'Unità Operativa di Urologia diretta dal dottor Vittorio Vocaturo, uno dei fiori all'occhiello della sanità apuana


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 29 novembre 2021, 19:48

Venti apprendisti folletti all'evento di Ada hanno preparato i regali per gli anziani del Regina Elena

La presidente Laura Menconi: "Una giornata all'insegna della magia del Natale. I bambini si sono divertiti tantissimo"


giovedì, 25 novembre 2021, 20:22

Conad entra in Confcommercio

L’ingresso del Sistema Conad in Confcommercio porterà alla presenza di delegati di cooperativa e di soci imprenditori Conad nelle organizzazioni provinciali dell’associazione di categoria


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 25 novembre 2021, 12:58

Matteo Leoncini nuovo presidente di FIAIP Massa Carrara

Il collegio interprovinciale della Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali ha rinnovato le cariche sociali. Eletti tutti i membri del nuovo consiglio provinciale, ovvero Feliciano Caliolo, Annabella Covini, Vito De Senguine e Alex Lucchese


mercoledì, 24 novembre 2021, 11:31

Cna: "Decreto anti-frode blocca bonus e sconti in fattura"

Più burocrazia, meno semplificazioni. Il decreto anti-frode, in vigore dal 12 novembre, se nella sostanza è più che corretto, è nella forma che rischia di innescare un effetto boomerang sulle procedure per usufruire dei bonus messi a disposizione dal Governo in ambito edile


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara