Anno 1°

domenica, 18 agosto 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

La farmacia comunale di via Zini non si vende: il no alla privatizzazione del gruppo Left

mercoledì, 15 maggio 2019, 15:38

E’ ferma e decisa l’opposizione che Left, laboratorio Politico Massa Carrara, fa alla politica di privatizzazione dei beni del comune di Massa intrapresa dall’amministrazione Persiani. Oggetto del contendere è la farmacia comunale di Via Zini a Marina di Massa considerata dal gruppo Left, uno dei gioielli di famiglia della città che non può essere svenduta al primo offerente. “Una farmacia comunale è a tutti gli effetti un presidio sanitario pubblico che tale deve rimanere – fanno sapere Maurizio Bonugli,Andrea Biagioni e  Daniele Terzoni di Left- 

si tratta un presidio che garantisce la certezza di un gettito “attivo”  nelle casse comunali destinato alle necessità pubbliche della comunità che potrà essere investito nel potenziamento dei servizi di erogazione dei farmaci, di piccoli interventi di primo soccorso, di prenotazione di visite mediche, di assistenza medica di base.  La preoccupazione di Left non è solo per il valore dell’immobile e dell’attività ma è anche il destino degli addetti che in essa vi lavorano soprattutto alla luce dei dati che confermano che la farmacia di via Zini produce utili, non è in perdita e garantisce un servizio di eccellenza sia per i residenti sia  per i tanti turisti.

Non celano il dubbio sulla vera entità della scelta dell’amministrazione di mettere in vendita la farmacia: “L’operazione assomiglia molto di più ad un “regalo” a quel privato che si vedrà azzerato il “rischio d’impresa” con la messa a disposizione senza costi dell’attuale struttura organizzativa e gestionale, nonché dell’eliminazione della start-up e dei vari ammortamenti.” Dicono da Left. In pratica, il futuro acquirente privato si troverebbe  una Farmacia, “chiavi in mano”, in attivo, pronta a far utili:  una prospettiva che penalizzerebbe l’offerta pubblica a favore degli interessi di un privato. “ Il “pubblico” ha il dovere di garantire la continuità dei servizi alle persone, senza cedere all’esigenza di far cassa in tempi brevi per non meglio definite esigenze di bilancio. – concludono da Left ribadendo la loro contrarietà alla decisione di mettere in vendita la farmacia di via Zini -  Il rischio è sempre il solito: privare il sistema socio-sanitario pubblico di una presenza efficiente su cui poter fare affidamento per tutte le funzioni "ponte" con gli altri presidi medici presenti sul territorio, che solo una farmacia pubblica può svolgere.” .


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


prenota


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


sabato, 3 agosto 2019, 11:22

Una consulenza per aprire una propria attività o per salvare, da ex lavoratori, la propria azienda in crisi

Il progetto O.P.E.R.A. nasce per promuovere l'occupazione sostenendo l'auto-imprenditorialità, la micro impresa e l'imprenditorialità in ogni settore e in Toscana coinvolgerà le zone della costa che hanno sofferto di più la crisi industriale ed economica


venerdì, 2 agosto 2019, 13:54

Mascardi (Confartigianato): "Spropositato clamore mediatico per polemiche su opera Monfroni"

Così in una nota stampa il direttore di Confartigianato Gabriele Mascardi sulle polemiche scaturite dall'opera di Michele Monfroni a "Torano notte giorno"


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 1 agosto 2019, 16:17

Notte Blu 2019: c'è tempo fino a lunedì 5 agosto le proprie proposte di partecipazione all’evento

Per garantire la migliore organizzazione dell’evento ed evitare sovrapposizioni o interferenze, i commercianti di Marina di Carrara interessati a partecipare attivamente alla Notte Blu sono invitati a segnalare entro e non oltre le ore 18 del 5 agosto, le eventuali esigenze di occupazione suolo pubblico e/o le eventuali iniziative autonome...


giovedì, 1 agosto 2019, 11:33

Ecobonus, Confartigianato continua la battaglia: "In gioco la sopravvivenza delle piccole imprese"

Lo sconto in fattura per i lavori edili relativi all’ Ecobonus rischia di distorcere la concorrenza del mercato, a danno dei piccoli imprenditori, anche secondo l’AGCM, Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, che ha recentemente riconosciuto e condiviso le ragioni espresse da Confartigianato in merito a quanto prevede l’articolo 10 del...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 1 agosto 2019, 11:14

Confartigianato: "Legge 'plastic free', così è un pasticcio: colpisce esercenti e cittadini"

A dirlo è il direttore di Confartigianato Massa Carrara, Gabriele Mascardi, che entra nel merito della legge regionale 'plastic free' della Toscana 37 del 2019, in vigore a fine giugno


giovedì, 1 agosto 2019, 11:12

Confartigianato: "Regolamento urbanistico finalmente approvato, una boccata di ossigeno per le imprese"

Il presidente di Confartigianato Massa Carrara, Sergio Chericoni, accoglie con soddisfazione la notizia del voto positivo in consiglio comunale sullo strumento di pianificazione che arriva così a percorrere gli ultimi passi prima di diventare operativo, probabilmente all'inizio dell'autunno


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara