Anno 1°

lunedì, 27 maggio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

La farmacia comunale di via Zini non si vende: il no alla privatizzazione del gruppo Left

mercoledì, 15 maggio 2019, 15:38

E’ ferma e decisa l’opposizione che Left, laboratorio Politico Massa Carrara, fa alla politica di privatizzazione dei beni del comune di Massa intrapresa dall’amministrazione Persiani. Oggetto del contendere è la farmacia comunale di Via Zini a Marina di Massa considerata dal gruppo Left, uno dei gioielli di famiglia della città che non può essere svenduta al primo offerente. “Una farmacia comunale è a tutti gli effetti un presidio sanitario pubblico che tale deve rimanere – fanno sapere Maurizio Bonugli,Andrea Biagioni e  Daniele Terzoni di Left- 

si tratta un presidio che garantisce la certezza di un gettito “attivo”  nelle casse comunali destinato alle necessità pubbliche della comunità che potrà essere investito nel potenziamento dei servizi di erogazione dei farmaci, di piccoli interventi di primo soccorso, di prenotazione di visite mediche, di assistenza medica di base.  La preoccupazione di Left non è solo per il valore dell’immobile e dell’attività ma è anche il destino degli addetti che in essa vi lavorano soprattutto alla luce dei dati che confermano che la farmacia di via Zini produce utili, non è in perdita e garantisce un servizio di eccellenza sia per i residenti sia  per i tanti turisti.

Non celano il dubbio sulla vera entità della scelta dell’amministrazione di mettere in vendita la farmacia: “L’operazione assomiglia molto di più ad un “regalo” a quel privato che si vedrà azzerato il “rischio d’impresa” con la messa a disposizione senza costi dell’attuale struttura organizzativa e gestionale, nonché dell’eliminazione della start-up e dei vari ammortamenti.” Dicono da Left. In pratica, il futuro acquirente privato si troverebbe  una Farmacia, “chiavi in mano”, in attivo, pronta a far utili:  una prospettiva che penalizzerebbe l’offerta pubblica a favore degli interessi di un privato. “ Il “pubblico” ha il dovere di garantire la continuità dei servizi alle persone, senza cedere all’esigenza di far cassa in tempi brevi per non meglio definite esigenze di bilancio. – concludono da Left ribadendo la loro contrarietà alla decisione di mettere in vendita la farmacia di via Zini -  Il rischio è sempre il solito: privare il sistema socio-sanitario pubblico di una presenza efficiente su cui poter fare affidamento per tutte le funzioni "ponte" con gli altri presidi medici presenti sul territorio, che solo una farmacia pubblica può svolgere.” .


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


prenota


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


sabato, 25 maggio 2019, 09:54

Confartigianato: "Il disegno di legge Mallegni? Su misura per Carrara"

E' la lucida analisi che fanno il presidente e vice presidente di Confartigianato Massa Carrara, Sergio Chericoni e Stefano Bellè, presenti al Chiostro di Sant'Agostino, con il direttore di Confartigianato Lucca, Roberto Favilla, per assistere alla presentazione del disegno di legge d'iniziativa del senatore Massimo Mallegni


venerdì, 24 maggio 2019, 00:13

Indifferenza per i turni di lavoro dei dipendenti dell’Ospedale delle Apuane: Albertosi di Usi Toscana parla di operatori fantasma, perennemente inascoltati

L’amministrazione dei turni di lavoro deve, per legge tenere presente le competenze dei lavoratori stessi: parte da questa premessa Luca Albertosi di Usi Toscana per segnalare un’abitudine ormai incancrenita e scorretta che invece non rispetta le regole e parla, non a caso, di lavoratori fantasma che non hanno il potere...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 23 maggio 2019, 16:37

Farmaci anticoagulanti orali, sentenza d'appello del consiglio di Stato: "L'ASL ha operato bene"

Anche la sentenza d’appello del Consiglio di Stato, dopo il TAR della Toscana, ha dato ragione all’Azienda USL Toscana nord ovest in merito ad un ricorso di una ditta farmaceutica sull’utilizzo di farmaci anticoagulanti orali, con una pronuncia che costituisce uno dei primi precedenti in materia a livello regionale e...


giovedì, 23 maggio 2019, 15:07

Il Consorzio aderisce al secondo sciopero globale per il clima, lanciato dalla giovanissima Greta Thunberg

Il Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord è in prima fila per prevenire e combattere gli effetti dei cambiamenti climatici: e per questo, aderisce alle manifestazioni in programma domani (venerdì 24 maggio) per il secondo sciopero globale per il clima, promosso a livello globale dalla giovanissima ragazza di origini svedesi,...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 23 maggio 2019, 11:43

Tariffe Rc auto in provincia di Massa Carrara: Davide Grandi chiarisce alcuni punti

Recentemente alcune notizie di cronaca locale hanno riguardato la questione delle tariffe rc auto: è stato evidenziato un dato dall’osservatorio di facile.it, nel quale viene indicata – appunto – una flessione delle tariffe rc auto nella nostra provincia del 4,1%. Davide Grandi dell’associazione Confimitalia interviene chiarendo alcuni punti 


mercoledì, 22 maggio 2019, 17:14

Area industriale apuana: sul sito Arpat domani i dati sull’inquinamento della falda

L'Arpat, su richiesta della Regione Toscana, pubblicherà domattina sul proprio sito i dati delle analisi sull'inquinamento della falda idrica nelle aree industriali tra Massa e Carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara