Anno 1°

giovedì, 19 settembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

Oltre un milione e 600mila euro per la manutenzione dei corsi d'acqua di Massa, Carrara, zona nord di Montignoso: al via i lavori del Consorzio di Bonifica

lunedì, 20 maggio 2019, 16:02

Sono in procinto di partire i lavori del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord per la manutenzione dei corsi d’acqua delle zone di Massa, Carrara, zona nord di Montignoso. L’investimento complessivo è da oltre 1milione e 600mila euro: la cifra comprende sia i lavori di manutenzione ordinaria dei corsi d’acqua (quelli che vengono realizzati durante la bella stagione, affinché poi i rii siano poi pronti allontanare correttamente le acque durante i mesi delle piogge), sia i finanziamenti dalla Regione per la progettazione e, in alcuni casi, anche la realizzazione, di interventi straordinari, mirati alla risoluzione di problemi idraulici strutturali, segnalati e molto attesi dalla cittadinanza del comprensorio. In particolare, le zone interessate saranno: il paese di Gragnana, il fosso Poveromo in località Ronchi e il Fosso Monterosso nel Comune di Carrara.

Tanti lavori che verranno eseguiti sempre con la massima sensibilità verso l’ambiente, in particolare con l’impegno a rispettare le nidificazione dell'avifauna. Un piano, quello approvato dal Consorzio, che racchiude tutti gli interventi programmati di pulizia e taglio della vegetazione, che il Consorzio eseguirà nel 2019 sui corsi d’acqua del territorio che comprende, appunto, Massa, Carrara, la zona nord di Montignoso. Per l’anno 2019 saranno eseguiti i seguenti interventi: unico taglio, doppio taglio, triplo taglio, quarto taglio (fiume Frigido tratto via Mazzini – ponte rotonda obelisco) ed un taglio selettivo e puntuale per le zone collinari. Un progetto che nasce da un lavoro di squadra: prima della sua approvazione, infatti, il piano è stato inviato a tutti i Comuni interessati, che hanno presentato alcune modifiche. Sono state inoltre raccolte tutte le segnalazioni dei cittadini: un progetto, insomma, che fornisce una risposta puntuale per tutto il territorio.

I lavori di manutenzione verranno calibrati in base alle specifiche caratteristiche dei vari corsi d’acqua e toccheranno: il Candia, il canal Magro, Brugiano-Ricortola, il Lavello, Gragnana, Magliano, Fossola, Bornascola-Fossone, Fossa Maestra, il Carrione, il fiume Frigido, senza dimenticare gli impianti idrovori. Sul Fiume Frigido, in particolare, l’Ente consortile conferma, anche per l’anno in corso, l’iniziativa “l’uomo del Frigido”: l’impegno, cioè, di un operaio specializzato che si occuperà solo del fiume, garantendo una manutenzione continua per tutto l’anno.

“I bacini idrografici ricadenti nell’area Massa Carrara – commenta il presidente del Consorzio Ismaele Ridolfi - sono caratterizzati da notevoli criticità idrauliche dovute al consistente sviluppo urbano avvenuto soprattutto negli ultimi 50 anni. Per tale motivo il piano di manutenzione prevede l’esecuzione di un maggior numero di interventi nelle zone costiere, caratterizzare da minor pendenza dei corsi d’acqua e da manufatti presenti nelle aree di pertinenza idraulica. La costante presenza di operai, inoltre, consente un efficace presidio e conoscenza del territorio oltre ad un’accurata esecuzione di buona parte dei lavori di sfalcio. Un piano manutenzione frutto di una stretta collaborazione con i Comuni del territorio, che fornisce una risposta puntuale alle problematiche segnalate dai cittadini”.

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


prenota


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


mercoledì, 18 settembre 2019, 14:56

Claudio Salvadori (Uil Fpl): "Gli infermieri Asl hanno diritto al rimborso della tassa di iscrizione all'albo"

A dichiararlo è il segretario della Uil Fpl, Claudio Salvadori, venuto a conoscenza del recente dispositivo emesso dal giudice del lavoro del tribunale di Pordenone nella causa che ha visto gli infermieri vincere contro l'azienda sanitaria locale Ass5 Friuli Occidentale e ottenere il diritto al rimborso della tassa di iscrizione...


mercoledì, 18 settembre 2019, 11:00

Seminario su procedere di inserimento dati nella banca dati F-GAS

Giovedì 19 settembre, dalle 17 alle 19 presso la sala convegni della Confartigianato Imprese Massa Carrara in Via Frassina 65 Carrara, Confartigianato Termoidraulici Massa Carrara organizza un seminario in diretta streaming sulle procedere di inserimento dati nella banca dati F-GAS


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 13 settembre 2019, 16:47

Escavare il marmo nel rispetto dell’ambiente: si può, secondo il nuovo piano regionale cave

E’ venuto l’assessore regionale alle infrastrutture, Vincenzo Ceccarelli, a spiegare, stamani, nella sala dei marmi di Carrara Fiere le nuove regole del Piano regionale Cave redatto dal consiglio regionale e pronto per essere approvato in via definitiva, dopo la fase delle osservazioni


venerdì, 13 settembre 2019, 15:31

Al 4x4Fest 2019 crescono le occasioni di Tour, alla scoperta e nel rispetto di un territorio unico in Italia e apprezzato in tutto il mondo

Tanti gli appuntamenti per gli amanti del fuoristrada. E per le appassionate fuoristradiste di Rosa Integrale anche la realizzazione di un calendario


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 13 settembre 2019, 10:11

Poste Italiane, investimenti sempre più responsabili

Poste Italiane compie un ulteriore passo in avanti in tema di sostenibilità. Il Fondo DEO di Poste Vita, gestito da UBS, ha ottenuto la massima valutazione da parte di GRESB, organizzazione internazionale di riferimento a livello globale che valuta le performance ESG degli investimenti Real Estate


giovedì, 12 settembre 2019, 17:28

Export I semestre 2019: calo complessivo delle esportazioni lapidee italiane

 Tiene il valore dei marmi grezzi e dei graniti, aumenta il valore unitario dei lavorati in marmo. Importante incremento del valore delle esportazioni di blocchi (+8,8 per cento) per il distretto Apuo – Versiliese


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara