Anno 1°

mercoledì, 18 settembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

Caso pini di viale Colombo: sospetta violazione di una legge nazionale secondo il GrIg

giovedì, 11 luglio 2019, 16:55

Sarebbe stata violata dall’amministrazione di Carrara una legge nazionale che implica un reato di natura penale: questo il contenuto dell’istanza  inviata dal GrIG, Gruppo di intervento giuridico onlus – solitamente molto cauto nel prendere posizioni ufficiali -    agli enti interessati e alla Procura. Dopo aver fatto lo scorso 13 giugno una specifica istanza al comune di Carrara e ai Carabinieri Forestale, informando anche la Procura per fermare il taglio di 17 esemplari di Pinus lungo il Viale Colombo, a Marina di Carrara, il GrIg prosegue la sua battaglia sollevando questa nuova ipotesi di reato che si fonda su quanto emerso da accertamenti  secondo i quali l’intera zona, compreso il viale Colombo, è tutelata con specifici provvedimenti di individuazione ai fini del vincolo paesaggistico (D.M. 10 gennaio 1953, integrato con D.M. 3 febbraio 1969): l’intervento di taglio dei Pini non risulta, quindi, esentato dall’obbligo di autorizzazione paesaggistica (D.P.R. n. 31/2017, Allegato A, punto A 14).

“L’obiettivo dell’amministrazione comunale di Carrara – hanno scritto dal GrIg -  sarebbe quello di sostituire i pini  con esemplari di Palma messicana (Washingtonia Robusta), specie arborea decisamente fuori dal nòvero di quelle autoctone come i Pinus. Nel periodo primaverile ed estivo sono vietati tutti gli interventi che possano disturbare la riproduzione dell’avifauna selvatica (art. 5 della direttiva n. 2009/147/CE sulla tutela dell’avifauna selvatica, esecutiva in Italia con la legge n. 157/1992 e s.m.i.,). Tali divieti sono ripresi dall’art. 79, comma 2°, della legge regionale Toscana n. 30/2015 e s.m.i.

Il disturbo/danneggiamento/uccisione delle specie avifaunistiche in periodo della nidificazione può integrare eventuali estremi di reato, in particolare ai sensi dell’art. 544 ter cod. pen. Le ultime informazioni racolto rendono lecita la domanda sull’esistenza  di un’autorizzazione paesaggistica per il taglio dei Pini. Se questa non dovesse esserci è necessario  fermare  le motoseghe e  adottare i provvedimenti di legge per la salvaguardia degli alberi. “ 

Per accertarlo il Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha inoltrato l’8 luglio una nuova istanza di accesso civico, informazioni ambientali e adozione degli opportuni provvedimenti al Ministero per i beni e attività culturali, alla Soprintendenza per archeologia, belle arti e paesaggio di Lucca, al Comune di Carrara e ai Carabinieri Forestale, informando anche la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Massa.

Intanto sabato 13 luglio all’Oasi LIPU di Arcola il GrIg ha organizzato  un evento sulla gestione del verde urbano che prende spunto dal caso pini di Marina. Tra i relatori, ci sarà Marco Dinetti, Responsabile nazionale LIPU dell’arredo urbano, che è venuto a Marina, nella fase di taglio dei pini, per visionare la situazione. Ha redatto una relazione che ha poi inviato all’Amministrazione, ai Carabinieri Forestali e alla Polizia Provinciale, per segnalare la violazione di una Legge Regionale (LR 30/2010, art.79). “Sarà possibile fare domande e sarà un’occasione per poter sfatare qualche “luogo comune”, purtroppo nocivo sul tema” hanno precisato dal GrIg. 

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


prenota


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


venerdì, 13 settembre 2019, 16:47

Escavare il marmo nel rispetto dell’ambiente: si può, secondo il nuovo piano regionale cave

E’ venuto l’assessore regionale alle infrastrutture, Vincenzo Ceccarelli, a spiegare, stamani, nella sala dei marmi di Carrara Fiere le nuove regole del Piano regionale Cave redatto dal consiglio regionale e pronto per essere approvato in via definitiva, dopo la fase delle osservazioni


venerdì, 13 settembre 2019, 15:31

Al 4x4Fest 2019 crescono le occasioni di Tour, alla scoperta e nel rispetto di un territorio unico in Italia e apprezzato in tutto il mondo

Tanti gli appuntamenti per gli amanti del fuoristrada. E per le appassionate fuoristradiste di Rosa Integrale anche la realizzazione di un calendario


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 13 settembre 2019, 10:11

Poste Italiane, investimenti sempre più responsabili

Poste Italiane compie un ulteriore passo in avanti in tema di sostenibilità. Il Fondo DEO di Poste Vita, gestito da UBS, ha ottenuto la massima valutazione da parte di GRESB, organizzazione internazionale di riferimento a livello globale che valuta le performance ESG degli investimenti Real Estate


giovedì, 12 settembre 2019, 17:28

Export I semestre 2019: calo complessivo delle esportazioni lapidee italiane

 Tiene il valore dei marmi grezzi e dei graniti, aumenta il valore unitario dei lavorati in marmo. Importante incremento del valore delle esportazioni di blocchi (+8,8 per cento) per il distretto Apuo – Versiliese


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 12 settembre 2019, 16:51

Mobilità elettrica: con progetto Eva+ in Italia e Austria attive tutte le 200 stazioni di ricarica

In Toscana sono 15 le infrastrutture di ricarica veloce del Piano che permettono di fare un pieno di energia in circa 30 minuti e si aggiungono alle circa 350 infrastrutture presenti in regione


giovedì, 12 settembre 2019, 12:55

Confartigianato lancia l’allarme: "Il contratto di lavoro a tempo determinato non scade se manca la valutazione rischi"

Sulla questione è intervenuto con una nota stampa il direttore di Confartigianato Gabriele Mascardi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara