Anno 1°

lunedì, 6 aprile 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

Villaggio di Natale, pista di pattinaggio e luminarie: poche novità nella programmazione natalizia di Carrara

venerdì, 8 novembre 2019, 19:48

di vinicia tesconi

Niente di nuovo sul fronte natalizio: la lista di eventi e installazioni organizzati dall’assessorato alla cultura del comune di Carrara per tutta la città risulta sostanzialmente invariata rispetto allo scorso anno, salvo poche eccezioni.

L’assessore alla cultura Federica Forti ha illustrato stamani il piano di animazione natalizia 2019. La partenza per tutti gli eventi sarà il 24 novembre che a Carrara centro, coinciderà con la festa del cioccolato organizzata dalla Pro loco di Carrara. Il 24 novembre sarà anche il giorno di apertura del villaggio di Natale, che, come l’anno scorso, sarà collocato in Piazza Alberica e come l’anno scorso ospiterà attrazioni strettamente destinate ai bambini: casetta di Babbo Natale, casetta dell’elfo racconta storie, area giochi con gonfiabili nei fine settimana, laboratori creativi per i bambini e area mercatini. A differenza dello scorso anno, il villaggio di Natale sarà gestito da una ditta di Carpi, la Renegade, specializzata nell’organizzazione di eventi d’animazione. Insieme a Federica Forti, infatti, stamani c’erano anche Matteo Casella e Davide Langianni, responsabili di Renegade, che hanno illustrato le caratteristiche del villaggio e si sono messi a disposizione per collaborare coi commercianti per estendere il più possibile l’attrattività del villaggio a tutta la città. “ La zona giochi ospiterà iniziative destinate ai bambini con giochi e food natalizio. Ci sarà anche quest’anno il concorso della più bella letterina di Natale – ha detto l’assessore Forti - e nello spazio dei mercatini vorremmo inserire i manufatti di scuole locali come l’Einaudi Corso Moda, il liceo artistico e la scuola del marmo.”. La Forti ha confermato che l’illuminazione della città sarà affidata anche quest’anno alla ditta Verdina di Genova e che l’allestimento sarà pressochè lo stesso degli anni passati con luminarie e corpi illuminati, il pacco e la quercia a Carrara, gli angeli ad Avenza e in piazza Menconi e via Rinchiosa. “ Una parte di queste luminarie è garantita dalla Fondazione marmo che dà ogni anno un contributo di 40 mila euro. Quest’anno la Fondazione non ha ancora fatto la riunione per deliberare la donazione, per cui, abbiamo deciso di fare una variazione di bilancio di trentamila euro per coprire anche ciò che veniva offerto dalla Fondazione. Se, come è probabile, la donazione arriverà ugualmente quei soldi verranno destinati per altri progetti legati alla programmazione natalizia.”. In via Verdi, secondo quanto spiegato dall’assessore Forti, verranno messe magnolie a forma di cono al posto degli attuali aceri che verranno piantumati a San Martino; a Marina tornerà la solita pista di pattinaggio sul ghiaccio offerta dal cantiere navale The italian sea group e quest’anno sarà dotata anche di spalti per poter guardare i pattinatori; ad Avenza ci saranno i due concerti gospel cel circuito del Festival Toscana Gospel che si terranno presso le chiese di Maria Mediatrice al Peep e di San Pietro nel centro storico, con ingresso gratuito.

La differenza più eclatante rispetto alla programmazione del Natale 2018 è l’assenza del concerto di Capodanno, che risultò essere un grande flop a fronte di una spesa assai ingente. “Abbiamo programmato – ha aggiunto la Forti - per i giorni immediatamente precedenti il capodanno il concerto in ricordo di Nicola Toscano da fare al Teatro Animosi. Ovviamente siamo sottoposti alle riserve legate all’accessibilità del teatro ma, confidando in un buon esito del responso della commissione spettacolo, abbiamo fatto partire l’organizzazione dell’evento che era stato promesso sin da due anni fa. Di certo, questo non può essere considerato il concerto di capodanno ma solo un doveroso tributo ad un grande musicista carrarese. Il concerto di capodanno di Marina non ci sarà perché abbiamo riscontrato, lo scorso anno, una scarsa partecipazione all’evento da parte dei commercianti delle zone limitrofe che non hanno aperto i negozi ne acceso le vetrine contribuendo rendendo meno appetibile l’uscita in strada delle persone. L’amministrazione ha ancora l’intenzione di offrire un capodanno alla città ma vuole una richiesta e una risposta dalla città stessa: per puntare a grossi numeri di pubblico ci voglio grandi nomi e quindi cifre enormi. Con nomi di media notorietà si rischia di spendere comunque molti soldi senza avere poi il riscontro di pubblico che giustifichi la spesa. Se la città di Carrara vuole festeggiare capodanno in piazza siamo disponibili ad organizzarlo ma bisogna mettere in piedi un lavoro corale con negozi aperti che diano un motivo in più per far uscire gente.”.

 

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio

prenota

prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


lunedì, 6 aprile 2020, 14:42

Governo ed Europa, finalmente aiuti alle imprese: segnali positivi ma servono risorse a fondo perduto. L'analisi del presidente di Confartigianato Ms

L'analisi del presidente di Confartigianato Massa Carrara, Sergio Chericoni: "Insufficienti le risorse per partite Iva e liberi professionisti. Lavorare sin da subito al post-emergenza sanitaria per evitare il collasso economico e sociale. La Pubblica amministrazione non ritardi fatturazione alle aziende"


lunedì, 6 aprile 2020, 14:37

Coronavirus, 3 mila Pmi non riapriranno senza aiuti concreti. E' crisi nera di liquidità

3.000 imprese artigiane non riapriranno dopo il lockdown senza aiuti concreti. E' crisi di liquidità. A denunciare quanto sta accadendo è Paolo Bedini Presidente di Cna Massa Carrara che chiede una spinta ulteriore in vista degli ulteriori provvedimenti di restrizione del Governo


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 6 aprile 2020, 14:24

Buoni spesa da sfruttare anche nelle piccole botteghe e non solo nei supermercati: la richiesta di Confimpresa Massa Carrara

Non c’è solo il vantaggio per le famiglie in difficoltà a causa della crisi dovuta all’epidemia di coronavirus ma c’è la possibilità di dare un sollievo economico anche alle piccole imprese del settore alimentare come botteghe, pasticcerie, panetterie e non solo alle grandi catene di supermercati


venerdì, 3 aprile 2020, 10:48

Coronavirus, si mobilitano i consulenti del lavoro

Il consiglio provinciale dei consulenti del lavoro di Massa Carrara esprime tutta la sua preoccupazione riguardo agli esiti delle richieste degli ammortizzatori sociali collegati alla emergenza COVID-19 


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 3 aprile 2020, 09:32

Venturi: "La Regione boicotta le aziende di Massa Carrara"

Il presidente dei costruttori di Confindustria (Ance Toscana Costa): "Appalti per tre milioni affidati a ditte di fuori provincia anche se qui ci sono aziende strutturate e lavoratori capaci e competenti"


giovedì, 2 aprile 2020, 22:11

Apuane e Lunigiana: nuove modalità di accesso agli sportelli amministrativi

La ASL Toscana nord ovest informa che dal 3 aprile raccomanda di rapportarsi con gli uffici per telefono o tramite mail.  Qualora, sia strettamente necessario recarsi di persona è CONSIGLIATO prenotare preventivamente la presenza tramite i numeri di telefoni di seguito riportati.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara