Anno 1°

lunedì, 24 febbraio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

BTO di Firenze 2020: la conferenza di Maurizio Vanni ed Enrica Lemmi

venerdì, 14 febbraio 2020, 08:51

di donatella beneventi

La Stazione Leopolda di Firenze ha ospitato per due giorni il prestigioso BTO,acronimo di Buy Tourism on Line, una fiera rivolta agli operatori con tutte le novità sulla comunicazione turistica, che spazia dalla promozione del territorio, al marketing territoriale e di impresa, con interventi di esperti del settore e contributi da parte di realtà virtuose che hanno accolto progetti di digitalizzazione per aumentare la capacità di attrarre visitatori.

Fra questi, una interessante conferenza tenuta da Maurizio Vanni, Presidente e CEO di Mviva srl ed Enrica Lemmi, docente di Scienze del turismo e coordinatore dell'Area Turismo della Fondazione Campuslucca, che è anche uno dei partner ufficiali del BTO, a tema " Il turismo umanistico fra cultura e tecnologia: l'esperienza museo diventa destinazione".

Si parte dalla premessa,illustrata da Enrica Lemmi, che la città sta vivendo un'evoluzione importante, una vera e propria rivoluzione: è smart city, altamente tecnologica, sostenibile e il cui modello economico è quello della sharing economy. In Italia le città che si stanno digitalizzando al pari di altre città europee come Londra, Vienna, Amburgo e Barcellona sono ancora poche, c'è molta strada da fare, Milano, ovviamente, guida la classifica, seguita da Firenze e Bologna e poi poche altre, quasi tutte collocate nel centro nord del Paese. Smart cities che sono anche smart destinations: nella comunicazione turistica, alcuni esempi di digitalizzazione, li troviamo negli infopoint di Lucca e Pisa, per esempio, e la tendenza è quella di rendere il visitatore parte attiva della gestione di un viaggio o di una esperienza e lui stesso un messaggero di promozione per il territorio stesso, non solo, ma anche delle attrazioni, come un museo, esso stesso una destinazione.

A questo punto, si inserisce l'intervento di Maurizio Vanni, una delle prime figure nel panorama culturale, di direttore manager, in tempi in cui non si considerava ancora un museo un'azienda in grado di produrre utili:" La crisi economica che ha colpito quasi tutto il mondo occidentale intorno al 2006 è stata anche crisi antropologica- esordisce Vanni- e vi sono stati cambiamenti che hanno investito non solo la piccola media impresa, ma anche i musei e le strutture culturali. E' imprescindile pensare diverso ed è imprescibile legare il turismo come attività economica alla cultura, per cui il museo diventa impresa e destinazione. Ci troviamo però di fronte anche a un'evoluzione di fare turismo e di vivere la vacanza: ormai largamente superato il modello degli anni '80 in cui era importante essere in un luogo perchè era legato ad uno status symbol, il visitatore vuole essere parte attiva e testimone allo stesso tempo di un'esperienza legata allo spirito dei luoghi che va a visitare, e il museo , al tempo della società olistica, cui il benessere, la sharing experience sono aspetti essenziali, deve incontrare il territorio e il turismo sfruttando il digitale come opportunità. Il cliente-visitatore 2.0 vuole essere autonomo nella scelta del percorso da fare e nelle scelte da operare quando si trova in loco, con soluzioni tailored made, ricavate da una profilizzazione che permette all'algoritmo di proporre esperienze basate sui suoi interessi. Un museo può diventare destinazione turistica se entra nel cluster culturale del territorio, se coinvolge pubblici differenti, se utilizza la tecnologia funzionale e se si occupa di sviluppo sostenibile- conclude Vanni.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


prenota


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


sabato, 22 febbraio 2020, 15:05

Sportello Fenapi: verifiche per accedere alla quattordicesima

La FENAPI di Massa Carrara ricorda che il beneficio della quattordicesima pensionati è stato esteso ad una più ampia platea. L’assegno aggiuntivo viene attribuito d’ufficio da parte dell’INPS, tuttavia è possibile presentare apposita domanda di ricostituzione avvalendosi dell’assistenza del patronato INAPI della Fenapi


venerdì, 21 febbraio 2020, 15:08

Rivoluzione 'terzo settore': un pool gratuito di esperti da Confartigianato per consulenze mirate

L'iniziativa dell'associazione di categoria apuana a sostegno di imprese, associazioni e cooperative che operano nei settori sociali, culturali e sanitari: "Supporto tributario, contabile e finanziario con professionisti specializzati"


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 18 febbraio 2020, 19:56

Chiara Saraceno curerà l'edizione 2020 del festival Con-vivere

Il festival con-vivere è al lavoro per la l’edizione 2020 che si svolgerà anche nel segno del ricordo del professor Bodei, scomparso lo scorso novembre dopo essere stato il fondatore e il curatore della manifestazione per 14 anni


martedì, 18 febbraio 2020, 19:45

Cellulari e piccoli apparecchi si smaltiscono in farmacia: via al nuovo servizio

Da oggi le farmacie comunali di Nausicaa sono in grado di erogare un nuovo servizio per l'ambiente: la raccolta dei piccoli dispostivi elettronici ed elettrici


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 18 febbraio 2020, 19:40

Nuova disposizione del mercato settimanale di Massa fa infuriare i commercianti

Il mercato settimanale del martedì nel centro di Massa, da poco riorganizzato dall’amministrazione Persiani crea malumori sempre più forti tra i commercianti massesi che, a causa della nuova disposizione dei banchi nelle vie del centro, si ritrovano con la città ingorgata dal traffico e nessun cliente nei negozi


martedì, 18 febbraio 2020, 12:19

Convenzione Siae-Confartigianato

Sono attive anche per il 2020, ed a condizioni economiche invariate, le Convenzioni CONFARTIGIANATO-Siae (Società Italiana degli Autori ed Editori)


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara