Anno 1°

domenica, 12 luglio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

"Governo dimentica il charter nautico: aziende pronte a spostare sede legale in Costa Azzurra"

venerdì, 29 maggio 2020, 14:47

"Il governo si dimentica della nautica in piena pandemia, un settore che dovrebbe essere prioritario per una Nazione circondata quasi interamente dal mare. E così si rischia di perdere centinaia di imprese del charter nautico già pronte a trasferire la propria sede in Francia dove invece l'attenzione verso il compartimento è molto più alta".

A denunciarlo è la Confartigianato Nautica Massa Carrara: l'associazione è sconcertata e preoccupata di fronte all'ennesima dimenticanza del governo italiano nella gestione dell'emergenza Covid19.

"Il 3 giugno in Italia entreranno in vigore nuove regole varate dall'Agenzia delle Entrate sul calcolo dell'Iva sul charter nautico, ossia sul noleggio delle imbarcazioni da diporto, in linea con i criteri della Commissione Europea. Per carità, si tratta di un adeguamento che sarebbe dovuto a cose normale per chiudere la procedura di infrazione aperta dalla Commissione Ue nei confronti di Italia, Francia, Malta, Grecia e Cipro, nella quale veniva chiesto di rivedere le modalità di calcolo della navigazione in acque extra Ue e conseguentemente l'aliquota Iva. Eppure nell'Europa del chi fa da sé fa per tre, la Francia decide di muoversi diversamente, approfittando della crisi economica provocata dalla pandemia, bloccando l'adeguamento Iva già dalle scorse settimane. Un enorme vantaggio per le aziende sul suo territorio e infatti sono centinaia le imprese italiane del settore che sono pronte a fare pochi chilometri e trasferire la sede in Costa Azzurra.

L'applicazione o meno delle nuove aliquote porterà infatti un vantaggio non banale che arriva fino al 10% fra Italia e Francia". Una possibilità di cui il governo italiano sembra essersi completamente dimenticato: "Eppure ha chiesto e ottenuto deroghe per diversi settori ma non l'ha fatto per il comparto della nautica, con la conseguenza, devastante, che le norme predisposte dall'Agenzia delle Entrate entreranno in vigore a partire dal prossimo 3 giugno con tutte le conseguenze negative del caso – prosegue Confartigianato Nautica -. Come se non bastasse la predisposizione di protocolli estremamente severi per far ripartire  il settore e che rischiano di metterlo ulteriormente in ginocchio: il divieto di dormire nella stessa cabina per 2 persone non conviventi, 2 fidanzati, un genitore separato con un figlio. A oggi quanto sopra  comporta che chi noleggia un'imbarcazione da una società con sede in Francia pagherà il 10% in meno il noleggio rispetto ad una società con sede in Italia".

La Confartigianato Nautica apuana chiede ai parlamentari eletti nella nostra provincia "di farsi carico del problema  e intervenire in maniera rapida per evitare di penalizzare in maniera drammatica un settore produttivo  che nella nostra zona rappresenta un'importante  e fondamentale fonte economica e occupazionale".


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio

prenota

prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


giovedì, 9 luglio 2020, 15:49

Confartigianato: "Decreto Semplificazioni, una sola intesa possibile: meno burocrazia per salvare le imprese"

A sostenerlo è la dirigenza di Confartigianato Massa Carrara. A entrare nel merito dei numeri è il presidente Sergio Chericoni: "L'analisi degli ultimi dati dell'Istat rivela una marcata diminuzione dell'occupazione, gli effetti dei due mesi di lockdown sono pesanti come macigni


mercoledì, 8 luglio 2020, 20:14

Cresce la partecipazione dei cittadini, vengono banditi contenuti offensivi e denigratori: il Consorzio approva la sua “social media policy”

“Lo scopo – si legge nel documento – è quello di favorire livelli crescenti di trasparenza, confronto, dialogo, interazione e partecipazione”


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 8 luglio 2020, 20:12

Il veneziano Alessandro Santi nuovo presidente designato di Federagenti: succederà a Gian Enzo Duci

Fumata bianca per le elezioni della Federazione nazionale agenti marittimi. Alessandro Santi, Presidente dell’Associazione agenti marittimi di Venezia ha raggiunto la doppia maggioranza (associazioni territoriali e aziende) prevista dallo Statuto di Federagenti ed è stato quindi designato quale prossimo Presidente dal Consiglio della Federazione tenutosi oggi in videoconferenza


mercoledì, 8 luglio 2020, 20:10

Ingombranti, in quasi due mesi Nausicaa ha ritirato 240 tonnellate di rifiuti

Il presidente Luca Cimino: «Lo sforzo dell'azienda, per ridurre i tempi di attesa, è stato importante e ha comportato l'attivazione di una seconda squadra»


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 7 luglio 2020, 17:33

Cermec Spa: approvati il nuovo piano industriale ed il bilancio 2019

Si è svolta l'assemblea dei soci Cermec che ha visto la partecipazione del Sindaco Francesco Persiani per il Comune di Massa e del Vicesindaco Matteo Martinelli per il Comune di Carrara


lunedì, 6 luglio 2020, 13:55

Iti Meucci Massa: partito il cantiere delle nuove officine

Partono i lavori per la costruzione delle nuove officine dell’Iti Meucci di Massa: il cantiere è stato consegnato all’azienda costruttrice, la Niccoli di Genova che, sulla base del contratto, ha un anno di tempo per completare l’opera per un importo complessivo di 529 mila euro


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara