Anno 1°

sabato, 4 luglio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

I problemi del trasporto pubblico con la fase 2: le soluzioni proposte da Fit –Cisl

lunedì, 25 maggio 2020, 10:54

Il problema immediato, appena scattata la fase 2, è stato quello di corse insufficienti a soddisfare tutte le richieste dell’utenza, dovendo, gli autobus viaggiare con carico dimezzato per le misure di distanziamento obbligatorie tra i passeggeri.

Le segreterie di Fit-Cisl lo hanno prontamente segnalato circa due settimana fa ottenendo per il territorio apuano un aumento delle corse sulla stessa linea ma l’arrivo della bella stagione e l’aumento di capienza sui mezzi concesso dalla fase 2 hanno innescato di nuovo il problema dei molti passeggeri lasciati a terra.

Fit-Cisl ha provato a dare dei suggerimenti per risolvere la questione: “Con la fase due è stata anche aumentata la capienza a bordo ma in molti orari è ancora troppa l’utenza costretta a rimanere a terra. I conducenti si trovano in difficoltà, sia per rammarico della situazione, sia perchè costretti a fare i "buttafuori", invitando l'utenza in eccesso a scendere e ad aspettare la corsa successiva che molte volte non arriva causa il numeroso taglio di corse. Servono dunque provvedimenti urgenti. Non si possono lasciare le persone a piedi sotto il sole ed il peso della spesa.”.

Secondo Fit-Cils un ulteriore problema sarebbe la mancanza di bus. “Come sindacati – hanno aggiunto da Fit-Cils - siamo stati i primi a denunciare il fatto che non si potevano utilizzare i bus piccoli extraurbani ad una sola porta, ma adesso le condizioni legate all’epidemia sono cambiate e c'è maggiore consapevolezza del pericolo nell'utenza che adesso sale a bordo con la mascherina. Proponiamo di rimettere in circolazione i bus piccoli extraurbani in dotazione a CTT Nord, dopo che l’azienda abbia fatto le dovute verifiche con gli enti preposti. Potrebbero essere utilizzati sulle linee a minor frequenza, con l'autista dotato di mascherina FFP2 fornita dall’azienda, con gli impianti dell’aria condizionata manutentati e certificati. I bus senza aria condizionata potrebbero essere utilizzati nelle giornate di “non pioggia” sfruttando la possibilità di tenere aperti i finestrini per un ricircolo corretto d’aria almeno per tutta la durata della stagione estiva. Necessario dotarli di dispenser di gel a bordo e di pannelli di plexiglass a protezione dell’autista. Nel merito sappiamo che CTT Nord, nella sede di Lucca, ha già predisposto alcuni bus per testarli ed omologarli. Affrettiamoci dunque, è più di due mesi che questi bus sono fermi nei depositi di Massa e della Lunigiana e CTT avrebbe già da tempo dovuto provvedere alle modifiche necessarie per il loro utilizzo.”.

Fit-Cisl ha ribadito la necessità di entrare nella fase 2 con un trasporto pubblico adeguato e sicuro ed ha ricordato che i bus attualmente in circolazione sono quelli più vecchi, di solito vengono utilizzati come scorta. “In estate - hanno specificato - hanno problemi seri di temperatura, l’acqua del radiatore va in ebollizione dopo brevi tratti in salita e ad ogni corsa si rischia di lasciare a terra l’utenza nel bel mezzo della corsa. In passato è accaduto molte volte con grande disagio per tutti. Interveniamo al più presto fin che si è in tempo. La nostra Provincia ha assoluto bisogno di un Trasporto Pubblico efficiente.”.

Vinicia Tesconi

 

 

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio

prenota

prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


venerdì, 3 luglio 2020, 12:38

Ma.R.Mo 20.20: una nuova Fiera per il rilancio del Marmo di Carrara

Relativamente al progetto Ma.R.Mo 20.20, la nuova fiera del marmo che l'Internazionale Marmi e Macchine sta organizzando per il mese di Settembre, abbiamo raccolto l'opinione del Presidente della Camera di Commercio di Massa-Carrara, Dino Sodini


venerdì, 3 luglio 2020, 11:09

Confindustria, Matteo Venturi nuovo presidente designato della delegazione di Massa Carrara

"Siamo a un passaggio cruciale, probabilmente epocale, e non possiamo permetterci di sbagliare alcunché" così Matteo Venturi, presidente designato degli industriali di Massa Carrara spiega l'essenza della sua mission


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 2 luglio 2020, 22:57

Cermec: presentato Il Nuovo Piano Industriale

Nuovo Piano Industriale per Cermec, che porterà l'azienda nel sistema di Economia Circolare. Una svolta epocale per l'impianto, che avrà importanti risvolti anche per il territorio


giovedì, 2 luglio 2020, 22:46

Roberto Venturini risponde al comunicato della CGIL Massa Carrara sul suo licenziamento

Roberto Venturini, il lavoratore licenziato dalla CGIL, interviene dopo la pubblicazione di un comunicato da parte del sindacato, dopo la sentenza


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 2 luglio 2020, 17:32

Adoc: "Dentix, chi ha pagato nella situazione peggiore. Per i finanziamenti basta la messa in mora"

Il 25 giugno Dentix Italia ha chiesto l'apertura della procedura di Concordato Preventivo, con tempi lunghi per poter presentare un eventuale piano di risanamento che andrà vagliato dal Tribunale. I tempi richiesti sono di 120 giorni, prorogabili di altri 60


giovedì, 2 luglio 2020, 17:15

Il nuovo piano industriale porta Cermec nell’economia circolare

Una svolta storica quella presentata oggi da Cermec: da impianto di trattamento, principalmente di rifiuto indifferenziato, ad impianto di valorizzazione e recupero dei materiali da raccolta differenziata


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara