Anno 1°

giovedì, 16 luglio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

Viaggi annullati, rimborso obbligatorio: decine di richieste a sportelli apuani Adoc

martedì, 19 maggio 2020, 22:29

UE Pronta a sanzionare l'Italia e altri Paesi che impongono ai consumatori di accettare voucher invece di un rimborso in caso di annullamento del viaggio.

Il Coronavirus ha costretto i consumatori  a rinunciare ai propri viaggi e a recedere dai contratti già stipulati, essendo divenuto impossibile per causa di forza maggiore dare esecuzione alle prestazioni.

Il recesso del consumatore-viaggiatore  in casi di circostanze eccezionali, come quella sanitaria, è protetto dalla legislazione Europea che da sempre ha messo al centro della sua tutela il consumatore in quanto contraente debole. Valga per tutti la direttiva 2008/122/CE che, recepita dal nostro paese stabilisce il diritto al rimborso del viaggiatore nel caso di viaggi annullati anche per "circostanze inevitabili e straordinarie".

Tuttavia, l'Italia con il D.L. n. 9-2020 prima e il D.L cura Italia n. 18-2020 poi, ha di fatto vanificato tale tutela. E' stato previsto, infatti, che in caso di recesso da parte del consumatore l'organizzatore possa offrire un pacchetto alternativo, restituire il prezzo o emettere un voucher a favore del consumatore da utilizzare entro anno dall'emissione. Quindi, non rimborso automatico come imposto della UE, ma un ventaglio di possibilità in mano agli operatori. E i casi esaminati dai nostri sportelli parlano chiaro. Gli operatori offrono solo voucher e rifiutano qualsiasi rimborso. Scelgono loro e il voucher in questione, per giunta, se non utilizzato entro la scadenza viene  perso e non è cedibile a terzi. Il consumatore è totalmente in balia degli operatori e non ha alcun potere. Adoc ha sollevato la questione a livello nazionale poiché da subito è apparsa palese la violazione del principio di gerarchia delle fonti: la normativa nazionale non può contrastare con quella Comunitaria. Ma di fatto così è stato lasciando prevedere uno scenario di futuri contenziosi.

Le perplessità e i timori di Adoc sono stati pienamente accolti dall'UE che ha formalmente invitato l'Italia e altri paesi ad adeguare la propria normativa entro il 28 maggio ai dettami europei garantendo una tutela effettiva al consumatore. Questo significa che se non vorrà sopportare una vera e propria procedura di infrazione, il Governo dovrà rivedere le modalità di rimborso rimettendo  innanzitutto la scelta tra rimborso e voucher direttamente al consumatore o rendendo i voucher più duttili. Ovvero, renderli cedibili a terzi, convertirli in rimborso qualora non utilizzati entro la scadenza e soprattutto garantirli in caso di fallimento dell'operatore che lo ha emesso. 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio

prenota

prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


mercoledì, 15 luglio 2020, 14:05

Raddoppia, anzi triplica, la manutenzione del Consorzio

Raddoppia, anzi triplica, la manutenzione del Consorzio 1 Toscana Nord. E tutto senza alcun ulteriore onere dei cittadini: ma grazie semmai alla creazione di economie di scala e all’abbattimento delle spese burocratiche


mercoledì, 15 luglio 2020, 11:03

Crowdestate continua l’espansione italiana e approda a Marina di Massa

Il progetto “The Frame” prevede il recupero di un edificio in disuso attraverso la creazione di 10 appartamenti esclusivi, posizionati nella via principale e a pochi passi dal mare di Marina di Massa. Lo spazio totale su cui si sviluppa il progetto è di circa 1.000 m2 commerciali


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 14 luglio 2020, 14:03

Aumento diritto annuale Camere di Commercio, Confartigianato critica: "Colpo per imprese"

Il presidente dell'associazione di Massa Carrara, Sergio Chericoni: "Agiremo contro il decreto del Ministero dello sviluppo economico"


martedì, 14 luglio 2020, 13:56

Approvato bilancio 2019 di Ctt Nord

L’esercizio 2019 di CTT Nord si è chiuso con un utile di esercizio di € 2.223.018 che conferma il trend positivo degli ultimi cinque esercizi. Il patrimonio netto ha raggiunto un valore di € 43.097.208 superiore al capitale sociale per € 1.589.859


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 14 luglio 2020, 13:54

Consorzio di Bonifica: arrivati nuovi finanziamenti per lavori su tutti i territori

L’Assemblea del Consorzio 1 Toscana Nord è tornata a riunirsi ieri, dopo il periodo del lockdown: una fase in cui l’operatività tecnica e amministrativa, e sul territorio, dell’Ente consortile non si è comunque mai fermata


lunedì, 13 luglio 2020, 14:13

Confartigianato mette in guardia gli installatori di serramenti sui corsi di qualifica

A intervenire in una nota stampa è il direttore di Confartigianato Imprese Massa Carrara Gabriele Mascardi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara