Anno 1°

giovedì, 13 agosto 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

Il nuovo piano industriale porta Cermec nell’economia circolare

giovedì, 2 luglio 2020, 17:15

Ad un anno dalla nomina come amministratore unico, Alessio Ciacci, assieme ai soci di Cermec spa (il Comune di Carrara ed il Comune di Massa) presenta una svolta epocale per l’azienda: il nuovo Piano Industriale. Mentre si avvicina la chiusura degli impegni economici legati alla fase del concordato, iniziato nel 2011, l’azienda guarda al futuro cambiando pelle e preparandosi alle sfide di sostenibilità che l’economia circolare ed i cambiamenti climatici oggi richiedono.

«È stato un anno intenso quello che ho condiviso con i soci ed i lavoratori di Cermec – afferma Alessio Ciacci – e voglio ringraziare tutti per l’impegno collettivo che ha assicurato la stabilità all’azienda, la garanzia di trattamento dei rifiuti del territorio, tariffe sempre più competitive, trasparenza e partecipazione. Ora vogliamo fare uno scatto per costruire il Cermec del domani, orientato solo al riciclo di materia, alla produzione di compost di qualità, al ricavo di biometano dall’organico, alla valorizzazione di tutti i materiali delle raccolte differenziate a cui assicurare una nuova vita. Questa è la principale sfida che ci attende e che potrà contribuire a migliorare il servizio a questo territorio».

Il Cermec del domani, che questo Piano Industriale disegna con precisione negli aspetti tecnici ed economici, sarà un impianto in grado di trattare maggiori quantità di materiale organico, di verde, di carta, di plastiche, di legno e altri materiali oggi non trattati come il vetro, i fanghi da depurazione civile, o le terre da spazzamento. La nuova concezione impiantistica, legata alla digestione anaerobica della frazione organica, permetterà di produrre energia (biometano) oltre che recuperare materia (compost). Questo migliorerà significativamente sia i bilanci ambientali sia i bilanci economici. Questo investimento permetterà di trattare tutto il materiale completamente al chiuso, in locali pressurizzati, abbattendo definitivamente anche l’impatto odorigeno. L’investimento permetterà inoltre di offrire al territorio la possibilità di trattare materiali che oggi finiscono nell’indifferenziato (come le terre da spazzamento), che vanno a privati (come il vetro) o che devono essere trasportati in impianti molto distanti (come i fanghi da depurazione civile).

«Questa nuova visione impiantistica – sottolinea Ciacci – si sposa con le normativa ambientali nazionali ed europee, quali il Pacchetto sull’Economia Circolare, nonché con la nuova normativa regionale di settore, che spingono sempre più in alto l’asticella della sostenibilità e obbligano i territori a fare sempre più riciclo di materia, marginalizzando a percentuali irrisorie ciò che va ancora a smaltimento. L’impianto disegnato da questo nuovo piano industriale si inserisce anche nella pianificatone di ambito (Ato Costa) che prevede la dismissione, per Cermec, dell’impianto TMB (trattamento meccanico-biologico) ma una valorizzazione dell’impianto esistente come trattamento dei materiali da riciclo. Questa nuova prospettiva impiantistica oltre a migliorare notevolmente la sostenibilità ambientale dell’azienda e del territorio, permetterà di migliorare notevolmente la redditività dell’impianto, così come permetterà la creazione di nuovi posti di lavoro».

Alla conferenza stampa, per il Comune di Massa ha partecipato il Sindaco Francesco Persiani e per il Comune di Carrara, il vicesindaco e delegato alle Partecipate, Matteo Martinelli, e l’assessore all’Ambiente, Sarah Scaletti. «Avere una gestione moderna e sostenibile dal punto di vista ambientale – sottolinea il Vicesindaco di Carrara Matteo Martinelli - è sempre stato uno dei nostri principali obiettivi a livello comunale: da anni, ancor prima di entrare in consiglio comunale, come Movimento5Stelle abbiamo lottato per una gestione ispirata a modelli esistenti e sviluppati in altre città come Capannori, da cui proviene il nostro amministratore unico. Per noi è una grandissima soddisfazione essere qua oggi e essere impegnati nell’ampliamento del servizio porta a porta sul Cermec spa – Conferenza stampa 2 luglio 2020 - Pag. 2/2 Comune di Carrara, in collaborazione con la nostra partecipata Nausicaa. In questi giorni anche con Cermec sistemiamo un altro tassello che per quanto oggi nella fase embrionale servirà una volta realizzato ad avere una gestione virtuosa dei rifiuti sul territorio comunale».

«Con soddisfazione registriamo l’andamento della società che con l’approvazione del bilancio 2019 chiude un periodo difficile – dichiara il Sindaco di Massa, Francesco Persiani. Fatta eccezione per alcune vertenze ancora in essere, possiamo affermare che l’obiettivo è stato raggiunto. Questo importante dato assume una maggiore valenza con l’opportunità di avviare il percorso che, a seguito dell’approvazione del piano industriale, porti alla realizzazione di un impianto di digestione anaerobica e compostaggio aerobico. Il nuovo sistema permetterà non soltanto di avere un assetto moderno e tecnologico e maggiormente rispondente alle esigenze del territorio nel rispetto della salute della popolazione e degli abitati circostanti, ma anche la possibilità di un rilancio economico ed occupazionale”.

«Sì, questo progetto – prosegue l’assessore all’Ambiente di Carrara, Sarah Scaletti – è davvero un tassello importante nella nostra strategia di gestione dei rifiuti. L’impianto attuale, oltre a essere obsoleto per concezione, è figlio di un momento storico in cui le raccolte differenziate erano agli esordi e ancora non si parlava di economia circolare. Oggi inoltre soffre degli anni pesanti del concordato. Fino a oggi ha risposto alle necessità di un territorio che è rimasto fermo su percentuali di differenziata certo non vicine a quelle dei comuni più virtuosi. Il percorso che come amministrazione abbiamo intrapreso è quello di incrementare la differenziata e di portare il nostro comune a percentuali decisamente più alte rispetto a quelle attuali. Lo stiamo facendo estendendo in maniera massiccia la raccolta porta a porta. Ed è chiaro quindi che in un’ottica strategica di questo tipo e guardando anche alle realtà limitrofe, occorreva ripensare radicalmente la funzione di questo impianto salvaguardando però tutte le sue potenzialità legate al servizio che viene dato al territorio per il quale è, e rimane, un fondamentale punto di riferimento».

«Il comune di Massa – prosegue l’assessore a Bilancio e Partecipate di Massa, Pierlio Baratta – esprime soddisfazione per l’operato dell’amministratore unico ed auspica un percorso volto alla riduzione delle tariffe che sino ad oggi hanno gravato i contribuenti di costi eccessivi dovuti al ripiano del debito concorsuale. L’amministrazione massese evidenzia il lavoro svolto all’interno di Ato per addivenire alla modifica del piano straordinario di ambito che prevedeva la parziale dismissione dell’impianto di via Gotara. A tal fine l’amministrazione si è battuta affinché ATO adottasse la determina che consente ad oggi a Cermec di poter guardare oltre per ricoprire un ruolo logistico strategico nel contesto dell’ambito di costa»


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio

prenota

prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


mercoledì, 12 agosto 2020, 15:49

Servizio civile a Massa e Carrara: ecco i 15 giovani selezionati dall’Azienda USL Toscana nord ovest per diventare “guide sanitarie”

È partita nelle scorse settimane l’avventura dei 15 giovani selezionati dall’Azienda USL Toscana nord ovest per il progetto di servizio civile presentato per il territorio della Versilia dal titolo “Abbracciamoci”


mercoledì, 12 agosto 2020, 15:46

Spiagge libere comunali: il comune di Carrara ricorda che è necessaria la prenotazione dal 13 al 23 agosto

La prenotazione delle postazioni nelle spiagge libere Idrovora, Rotonda e Fossa Maestra è obbligatoria anche da giovedì 13 a domenica 23 agosto, oltre che nelle giornate di venerdì, sabato e domenica per tutto il mese di agosto


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 12 agosto 2020, 15:44

Il Covid-19 latita, ma la giunta De Pasquale annulla ugualmente Notte Blu e fuochi d'artificio

A causa dell’emergenza sanitaria, l’amministrazione di Carrara comunale ha dovuto annullare i fuochi e la Notte Blu: il 20 agosto si svolgerà comunque la Cena in Blu, mentre per la serata del 14 verrà ampliata la zona pedonale a Marina


martedì, 11 agosto 2020, 15:22

Accordo fatto per la riapertura della strada di Colonnata: lavori a carico del privato

Saranno interamente a carico del privato i lavori di ripristino della strada comunale di Colonnata: lo stabilisce l’accordo siglato tra l’amministrazione comunale e la Società In.Gr.a. la s.r.l. concessionaria della cava situata in prossimità del tracciato


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 6 agosto 2020, 16:21

Carrara Bier Fest annullata, IMM: "Impossibile aprire in sicurezza"

IMM_Carrarafiere dopo una serie di approfondite verifiche tecniche sulla fattibilità dell'evento, al fine di perseguire il rispetto delle normative anti-Covid, ha deciso di annullare Carrara Bier Fest 2020 a calendario dal 28 agosto al 12 settembre


giovedì, 6 agosto 2020, 14:38

Marmo, la lettera degli industriali: "Ecco perché Legambiente sbaglia sul piano cave"

Confindustria Massa Carrara risponde a Legambiente circa il Piano Regionale Cave approvato di recente dal consiglio regionale della Toscana


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara